TuttoCampania — 03 ottobre 2009

A Sarno c’è stata la conferma del fascino dell’Americana. Un fascino tutto suo, che fa la differenza. Una qualità in più per questa splendida gara ad eliminazione: è stata vissuta interamente nel cuore di Sarno, tra la gente e per la gente. Non posso nascondere la mia soddisfazione che, per una volta, oltre che speaker, di questo evento ne sono stato coordinatore tecnico.


20 atleti al via alla “Sarno Running Tour“, con i nomi che tutti gli organizzatori vorrebbero in gara. Tra i migliori specialisti, per uno spettacolo davvero in grande stile.


Passerella prima del via, per poi iniziare con le eliminazioni, giro dopo giro. Dapprima due eliminati per le prime tornate, poi uno alla volta, fino ad arrivare ai tre atleti che, con la volata conclusiva, si sono disputati la vittoria.


Un grandissimo Gilio Iannone (Esercito) conferma di essere il re di questa speciale gara. Un re che però ha dovuto combattere fino alla fine per garantirsi la continuità nel regno. Infatti, con una condizione splendida, Angelo Iannelli e Abdelhadi Ben Khadir hanno cercato fino agli ultimi metri di insidiargli il trono. Cosa non riuscita, grazie alla classe del giovane e talentuoso atleta SanSeverinese.


 Per dare l’idea giusta del valore di questa gara (voluta fortemente dalla Pro Loco di Sarno) basta dare un’occhiata a chi si è classificato ai piedi del podio. Quarto al traguardo il giovanissimo Natale Napoli, uno che con le accelerazioni indemoniate di questi eventi ci va a nozze. Alle sue spalle il recentissimo Campione Italiano a Squadre per la Riccardi Milano: il fortissimo Paolo Ciappa. In sesta posizione l’ottima prova di Salvatore Forino, del G.P. La Corsa. Gennaro Varrella si è come sempre fatto valere, con un più che positivo 8° posto. Nona e decima posizione per Prisco D’Arco e Francesco Danisi (rispettivamente Isaura e Aes Italia, atletica Cercola).


Con questo mio articolo permettetemi di ringraziare, oltre che gli atleti che hanno risposto alla grande al mio invito, anche gli amici che mi hanno dato una mano. Ho scelto il meglio per ottenere il meglio. Grazie.


L’Americana ha colpito ancora. Il suo fascino, la facilità di coinvolgimento e le emozioni che regala in ogni tornata della gara, ne fanno qualcosa di bello e di speciale. A Sarno se ne sono accorti tutti.


 


 


 

Autore: Marco Cascone

Share

About Author

Peluso

  • natale napoli atletica isaura valle dell’irno

    Che dire…correre questo tipo di gara è davvero bello.. .l’emozione di ogni volata è qualcosa di speciale…ti ringrazio marco per il tuo invito che non potevo rifiutare assolutamente dopo aver corso già questo tipo di gara 2 volte. Ancora congratulazioni a gilio che ha dimostrato ancora una volta di essere il re di questa gara…bravissimi anche angelo e ben khadir nel rendere dura l’ultima ed eccezionale volata…spero che gare di questo genere ce ne siano di più in Campania…..grazie marco per le tue parole nell’articolo…

  • Albano Vincenzo-Isaura Valle dell’Irno

    Eheh da come leggo c’era il top campania in questa splendida ed eccezionale gara…Gilio-Angelo-Ben Khadir- e l’eccezionale non ancora 18enne Napoli Natale che mette in risalto le sue eccezionali doti di avere una volata pazzesca arrivare 4 dietro questi nomi e come aver vinto Nata complimenti ancora…Per quanto riguarda Gilio poche parole per un talento che facilmente riesce a spuntarla anche in queste gare..quasi sempre…un mega applauso anche ad Angelo E Ben Khadir che non ho avuto ancora modo di conoscere come conosco Gilio e Nata ma sicuramente oltre a fare la differenza in canotta e sgambato sono anche essi eccezionali esempi da seguire a vita…complmenti a tutti..
    X:D NATALINO SI O MEGL

  • elio frescani

    non ho mai corso un’americana, ma dev’essere una bella emozione, oltre che bella gara.
    complimenti a tutti i partecipanti (grande Gilio!) e Marco Cascone. alla prossima

  • Marco Mauriello-elitesport-

    Splendida gara con grandissimo Atleti.
    Un onore per elitesport aver collaborato per la riuscita di questo speldido evento .
    Con l’augurio per me e per l’amico Marco di poter organizzare qualcosa del genere nella nosta amata Castellammare di Stabia.

  • Marco Calderone – ASD Antoniana Runners Club

    Mi spiace di non andare d’accordo con i picchi di velocità di una staffetta all’americana. Ho fatto questa esperienza una volta e mi è bastata, ciò non toglie che sia una gara spettacolare ed avvincente, spietata e galvanizzante allo stesso tempo. Bravo a Gilio che mantiene la sua supremazia e a Natale, già forte due anni fa (ma sono stati tutti bravi!).

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>