TuttoCampania — 06 gennaio 2009

La quinta edizione della ‘Corsa della Befana-Città di Sant’Antimo. Memorial Antimo D’Agostino‘ è stata vissuta, così come tradizione vuole, nel Cuore del paese, tra la gente, con la Piazza a fare da riferimento iniziale, nei passaggi e all’arrivo. Con un bel pubblico, Sindaco in testa. Alla fine, al momento della cerimonia di premiazione, l’emozione della presenza del Vescovo (sua eccellenza Mario Milano) a premiare e congratularsi con gli sportivi protagonisti di una bella e solare mattinata di Sport.


Temperatura rigida, soprattutto in partenza, per poi addolcirsi (grazie ad uno splendido sole) con il passare dei minuti. Umidità nei limiti della norma agonistica, tanto che poi alla fine le prestazioni ci sono state: i tempi sono stati più che buoni, su un tracciato di 11.600 metri (più Gps confermano).


La gara


Gianluca Ricci (Montemiletto Team Runners) ha fatto gara a sé. Ha lasciato la compagnia appena dopo il via, transitando al primo passaggio in piazza sul piede dei 3’02’ a km (eravamo ad un quarto di gara) ed ha continuato a spingere fino alla fine. Un Gianluca Ricci ritrovato quindi, apparso in ottima forma, capace di rimanere concentrato metro dopo metro, nonostante il vantaggio sugli avversari diventasse ad ogni km più corposo. Alla fine un 35’48’, con media 3’06’, che ha solo in parte risentito delle ondulazione del caratterizzano il tracciato nella parte finale di ogni giro.


Alle spalle di Ricci una gran bella gara, un gran confronto tra Pietro Carpenito (Montemiletto Team Runners), Abdelaziz Rochdi ed Enrico Signorelli (Amatori Vesuvio). Proprio Enrico merita un discorso a parte. Spettacolare la sua interpretazione tecnica, stellare la sua condizione: tanto da impensierire fino agli ultimi metri persino lo Zar Carpenito. Alla fine per Signorelli la terza posizione, a soli 8′ da Pietro (per entrambi poco più di 3’10’ a km).


Buona la prova per Abdelaziz Rochdi, della Napoli Nord Marathon. Abdel dovrà solo mettere da parte qualche km in più nelle sedute di allenamento, per poi competere ad armi pari con qualsiasi avversario.


Ottimo quinto Francesco Vona, Isaura Valle dell’Irno. Per Francesco 3’20’ a km che, al momento, rappresentano un buon riferimento per il prosieguo della preparazione.


Da segnalare alla partenza anche Marco Calderone. Il grandissimo Calderone, in preparazione in vista della Maratona di Barcellona del prossimo marzo, ha preferito non forzare ma di onorare comunque l’evento che lo ha sempre visto quale assoluto protagonista. Un fastidio al tendine gli ha consigliato, giustamente, di non rischiare più di tanto.


La gara donne aveva in khadija Laaroussi l’atleta di riferimento, la facile vincitrice da pronosticare.Facile il pronostico, facile la conferma. Khadija non è atleta da calcoli, parte e va via. Così ha fatto a Sant’Antimo. Per lei un 3’39’ di media finale.


Se non c’è stata gara per la vittoria, così non è stato per le posizioni da podio. Soli 50′ infatti hanno separato la seconda arrivata dalla quarta. 50′ che hanno permesso a Maria Pericotti (alla sua prima gara per il nuovo Team: Montemiletto Team Runners) di precedere un’ottima Loredana Vento (AS Roma Cus Atletica) e Filippa Oliva (Napoli Nord Marathon). Buona la gara di Rosanna Zullo (AS Roma Cus Atletica) che è giunta quinta, in 48’55’.


Alla fine anche la scelta organizzativa di Peppe Silvestre (Presidente dello Sporting Club Sant’Antimo) di fermare le iscrizioni a 600 atleti, si è rivelata più che positiva. Decisione che, oltre ad una questione puramente operativa, ha garantito premi alla maggior parte dei partecipanti (il che non guasta mai).


 


nelle foto (di Maria Luisa Marrone): I primi tre. Laroussi in azione.

Autore: Marco Cascone

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>