Cronaca slide TuttoCampania — 04 settembre 2017

iannelli sant'agata de goti 2017Quando il tramonto l’avvolge, e le luci dei lampioni la punteggiano per illuminare dolcemente la notte, ecco che Sant’Agata de Goti, con il suo meraviglioso borgo, riesce persino a diventare più bella, più romantica. E se a tutto questo ci aggiungi il piacere di percorrerla di corsa, di viverla dall’interno, nella bellissima armonia del silenzio, rotta dal rumore dei passi che si inseguono a ritmo più o meno regolare, ecco che ti senti al centro del mondo e della sua bellezza. Chi ha gareggiato a Sant’Agata, e preso parte al ritorno organizzativo della Top Run, della gara esibizione voluta da Alessandro del Lucia e dal suo team (Podistica Valle), ha potuto godere di tutto questo in esclusiva, ed ha fatto il pieno di emozioni, difficili da tradurre totalmente in qualcosa di diverso che non sia l’intimo, lo strettamente personale.

25 fortunati hanno gareggiato, vissuto questo ritorno agonistico a Sant’Agata de Goti e sfrecciato nei vicoli e piazze di uno dei borghi più belli in Italia.

Gara

Condizioni climatiche più che buone, atleti selezionati al via, un giro passerella per tutti, per poi tuffersi nella gara vera: 5 giri di poco più di 1650 metri ciascuno, totale 8.350 metri non facilissimi, visti i continui cambi di direzione del tracciato e della pavimentazione.

In campo maschile Angelo Iannelli ha dato letteralmente spettacolo. Gestisce il ritmo sin dal primo giro, con al sua fianco Youssef Aich. Tre giri in compagnia del ragazzo del Marocco, per poi sferrare un micidiale attacco nelle ultime due tornate, tanto da mettere tantissimi secondi tra lui ed il rivale di serata. Spettacolare la corsa di Angelo: per stile e per il ritmo tenuto. Vittoria arrivata in 27’13” (media 3’15”), con Aich a 56”. Alle spalle del duo di testa, la bella terza posizione per Saverio Giardiello, Montemiletto Team Runners. Saverio ha dovuto però guardarsi le spalle, vista la gran prova di Francesco Varriale (New Atletica Afragola) capace di un 3’31” di media, su un percorso non proprio adatto per puntare a ritmi importanti. E così come Varriale, gran bella prova anche per Antonio Lombardi (International Security Service) ottimo 5^. A seguire, nei primi 10: Domenico Simpatico, Giovanni Langella, Franco Mainolfi, Giuseppe Sateriale, Giulio Lorenzo.

Gara donne con confronto a due sin dall’inizio: Grazia Razzano a Martina Amodio (Stufe di Nerone) ne sono state protagoniste. Metro dopo metro assieme, fino all’ultimo giro, quando cioè Grazia (Aeneas Run) ha saputo accelerare e andarsi a prendere la vittoria, arrivata in 35’24”, con Martina a 22”. Ottima terza Rosaria Marangio, anche lei del team Aeneas. Quarta Pina di Nuzzo del team Podistica Valle Caudina.

L’amministrazione comunale di Sant’Agata de Goti ha rivoluto questa gara, stimolati dal successo delle prime edizioni ed anche da Alessandro De Lucia. Alessandro ci ha creduto sin dall’inizio in questa gara. I risultati dicono che il suo credere corrisponde a quello di chi ama la corsa, la bellezza, le cose fatte bene. Ecco perché la Top Run di Sant’Agata de Goti deve diventare un must, un piacevolissimo dovere per chi organizza, chi assiste, chi lo vive come atleta: così come i 25 fortunati che hanno gareggiato e goduto di cotanta bellezza.

marco cascone montesarchio 2017Marco Cascone

marco.cascone@inwind.it

 

Share

About Author

Cascone

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>