slide TuttoCampania — 11 marzo 2018

marina lombardi san giuseppe 2018La magia della gara di San Giuseppe Vesuviano lascia sempre il segno. Sì, perché la gara di Umberto e dei ragazzi dell’Associazione Solidarietà è da sempre una vera Magia: tanti i momenti emozionali, bella gara, fondamentale il messaggio della lotta, senza se e senza ma, alla Droga.

La gara che ha confermato il successo di numeri di ogni anno, risultando la più partecipata in Campania di questa domenica. Tutto questo è il frutto della sensibilità di chi ha voluto essere con Noi tutti stamane, di chi ha voluto condividere un messaggio, di chi ha voluto vivere una gara di qualità.

La gara, appunto:

Il ricordo di Biagio prima del via, al quale ho sentito l’esigenza di aggiungere quello del caro Sergio Fiorillo (il papà Carmine in gara con noi, come ogni anno) e di Antonio Massa (mai dimenticato presidente dell’Aeneas Run, amico da sempre della gara di San Giuseppe), per poi la benedizione del vescovo (Eccellenza Francesco Marino) e il canto dell’Inno d’Italia, dei giovanissimi dell’Istituto Benevento.

Percorso di 10 km esatti, con passaggi ai 1500 dal via, ai 4.600 e poi il traguardo: una splendida opportunità per il pubblico di gustarsi tutte le fasi dell’evento, senza problemi di doppiaggi. Percorso non proprio facilissimo, sigillato al traffico, con ondulazioni soprattutto nell’ultima delle tre tornate previste. E alla fine sia in campo maschile sia in quello femminile c’è stata la conferma dei vincitori della scorsa edizione: Giorgio Nigro e Marina Lombardi. Nessun problema per entrambi, con bella lotta invece alle loro spalle per salire sul podio. Alla fine in campo maschile l’ha spuntata Prisco d’Arco (Isaura) con Antonello Barretta a pochi secondi. In campo femminile confronto spalla a spalla fino ai due km finali tra Mena Febbraio (Stufe Nerone) e Alessandra Ambrosio (Am. Atl. Napoli). Alla fine l’ha spuntata Mena, con un crono poco superiore ai 41’.

Classifica per team andata all’ErcoSport.

Umberto ed i ragazzi dell’Associazione Solidarietà possono andare fieri della loro creatura. Umberto e soprattutto i suoi ragazzi hanno attinto forza da quanto vissuto stamane. Ecco perché, a nome di tutti, voglio ringraziarvi per essere stati con noi, averci onorato e condiviso momenti impagabili.

marco cascone sant'antonio 2018Marco Cascone

Vieni sul mio blog.  https://marco-cascone.tumblr.com/

Share

About Author

Cascone

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>