TuttoCampania — 28 maggio 2013

Tre è il numero perfetto, quest’anno anche alla Corsalonga. Nella 31^ edizione dell’evento sportivo, organizzato dall’associazione Mediapyros e dall’ASD Podistica San Giovanni a Piro-Golfo di Policastro e gara FIDAL, come nel 2011 e nel 2012 ancora una volta un corridore del Marocco taglia per primo il traguardo: si tratta di Roqti Abderrafii (ASD Finanza Sport Campania) che ferma il cronometro sui 30’13” (quarto miglior tempo di sempre nella corsa sangiovannese). Tris consecutivo di successi anche in campo femminile con la giovanissima Lucia Mitidieri ad arrivare a braccia alzate in 38’45” (migliorato di 1’50” il suo “personal best”). E terza vittoria di fila anche per Alessio Sorrentino, che giunge in via Teodoro Gaza mano nella mano con Valentino Mangia. Così il trofeo Nicola Paradiso come primo sangiovannese va “ex aequo” ad entrambi. Mentre il campionato provinciale master a squadre di corsa in montagna viene assegnato allo Sporting Calore tra gli uomini ed alle padrone di casa della Podistica San Giovanni a Piro-Golfo di Policastro tra le donne (si sono sommati i punteggi dei migliori 5 di ciascuna squadra al traguardo). Nessun record battuto in questa edizione.

LA GARA: Subito dopo il primo km c’è la scrematura del plotone. Un gruppetto di dodici corridori a fare l’andatura sulla variante e su via Carpine. Ci sono quasi tutti i favoriti: i marocchini Abderrafii e Kadiri; i già vincitori della Corsalonga Hallag, Varrella e Squitieri; gli italiani Antonio Meluzio, Matteo Viggiano (primo italiano e detentore del record nazionale sui 9 km di San Giovanni a Piro) ed un sorprendente Marco Del Bue dell’Amatori Casaletto.

All’inizio della durissima ascesa della Petrosa restano soltanto in due: Kadiri e Abderrafii. Non appena le pendenze iniziano a farsi importanti (punte del 18%) ecco l’allungo di quest’ultimo, che aumenta il proprio vantaggio sulla discesa di Ciolandrea per poi fare il vuoto subito dopo la salita della Pacuma (punto più alto della corsa con i suoi 603 metri) e nella successiva discesa della Pineta. Ritorna l’asfalto, si passa dinanzi al santuario di Maria Santissima di Pietrasanta; Abderrafii può gestire con calma il vantaggio (e questo gli impedirà di battere il record del connazionale Issam), compiere l’ultimo sforzo nel centro storico, sul muro finale di Pietra Pacifica, per poi trionfare meritatamente.

GLI ALTRI CLASSIFICATI: Hamid (GSD Finanza Argento) arriva con un distacco di 1’31”. In terza posizione, e primo italiano al traguardo, Antonio Meluzio ( ASD Podistica Sele) ad 1’42” dal vincitore. Valentino Mangia (ASD Atletica Agropoli) (35’59”) arriva quasi in contemporanea con Alessio Sorrentino (Podistica San Giovanni a Piro – Golfo di Policastro 36’01”). Ad entrambi, come detto, va il trofeo “Nicola Paradiso”. Lucia Mitidieri (Avis Lagonegro), dopo essere stata per quasi tutta la gara a rincorrere l’esperta Palma De Leo (GS Lammari), la supera negli ultimi 500 metri andando a trionfare con 38’45”. Prima sangiovannese al traguardo, e vincitrice del trofeo “Sorriso Monica Magliano”, Sara Cetrangolo (per lei bis consecutivo con 46’28”). Per quanto riguarda la classifica delle società (diversa dal campionato provinciale di corsa in montagna) prima la Running Camerota (1489 punti), seguita dalla Polisportiva Camaldolese (1238) e dall’Atletica Sporting Calore (904).

Sia ai cadetti che agli adulti in gara è stata consegnata all’arrivo la maglietta tecnica con impressa una frase del compianto Pietro Mennea: “La fatica non è mai sprecata. Soffri ma sogni. Per battere il tempo devi saper soffrire”.

Anche quest’anno, nonostante il clima autunnale, grande partecipazione di pubblico sia sul traguardo di via Teodoro Gaza che lungo tutto il percorso. E in tantissimi hanno seguito la diretta streaming sul web. Arrivederci al 24 maggio 2014 per la Corsalonga n°32.

Vito Sansone

Share

About Author

Peluso

  • Edoardo Grieco

    Ringrazio tutti gli atleti che hanno partecipato alla Corsalonga 2013 e tutti gli sponsor ed amici che hanno contribuito alla realizzazione anche quest’anno della nostra gara podistica. edaordo grieco

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>