Cronaca — 18 maggio 2010

PartenzaIII Trofeo Principe, gara splendidamente organizzata dal G.S.D. Val Rosandra Trieste e valida come III prova del Trofeo Provincia di Trieste. Il percorso di 8,2 km che ha coinvolto più di 500 partecipanti si stagliava tra lo stabilimento della Principe sito in località Domio, i serbatoi della SIOT in direzione Caresana e la zona artigianale del comune di San Dorligo della Valle-Dolina.
A livello climatico la giornata può assumere diverse chiavi di lettura: uggiosa per chi si è recato semplicemente a fare da spettatore e magari sperava in un po’ di sole, ma decisamente migliore dal punto di vista dei corridori che grazie alla nuvolosità hanno goduto di temperature ideali a favorire buone prestazioni, e come vedremo più avanti così sarà!
Nonostante avesse partecipato ad una staffetta a Buttrio la sera prima, in partenza si è presentato più agguerrito che mai Stefano Gotti dell’U.S. Aldo Moro Paluzza, essendo tra l’altro dipendente per l’azienda che assegna il nome alla manifestazione podistica! Sulla sua gara c’è poco da dire in quanto è partito a pieni giri per fare la differenza e infatti già dopo un chilometro lo stesso Gianmarco Pitteri della Pool Sport Trieste ha dovuto desistere al suo ritmo! Stefano Gotti ha infranto il record del percorso fatto segnare da Carlo Spinelli lo scorso anno portandolo sotto i 26 minuti, 25’56’ per la precisione, ad una media di 3’10’ al km. Piazza d’onore per Gianmarco Pitteri che ha comunque mantenuto un ottimo passo e ha chiuso a 48′ dal vincitore: «Dopo due settimane dalla Maratona la mia prestazione era un po’ un’incognita, anche perché non sono riuscito a fare allenamenti di qualità per prepararmi adeguatamente a questo tipo di gare.» Infatti sappiamo che qualcuno dei suoi rivali (che volutamente non menzioniamo) sperava in una sua assenza per recuperare facilmente una posizione in classifica, ma in una battuta dello stesso Pitteri che abbiamo colto su Facebook si legge: ‘No no, la prossima in piena, mia moglie me ga ditto che no oso tornar a casa senza prosciutto!!!’ Il compagno di squadra Andrea Marino imposta la gara come una sorta di cronometro, impostando pertanto il suo ritmo e ignorando quello degli avversari; solo in salita, avendo sentito avvicinarsi Alessandro Leban della Sportiamo, forza un po’ il passo in modo da dare una ‘mazzata psicologica’ allo stesso Leban. La scelta pare efficace e Marino raggiunge l’obiettivo, mantenendo una certa distanza di sicurezza che gli risparmia una insidiosa volata; il suo tempo 27’41’. Ai piedi del podio Alessandro Leban a 11′ di distacco da chi lo precede ma con un discreto margine su chi lo segue, Fabio Bombardella della Pentatletica. A dispetto di una buona prestazione appena superiore ai 28 primi (28’11’), Bombardella non si dice soddisfatto: «Forse ho addirittura peggiorato rispetto all’anno scorso (27’56’, ndr). Sto cercando di allenarmi ma in questo periodo ho dei problemi alla caviglia sinistra che mi limitano parecchio nei lavori di velocità. Lo sforzare maggiormente con l’altra gamba è stato probabile causa di una vescica che mi è venuta in gara.» A proseguire con la Top Ten troviamo il compagno di Società Gabriele Farra (28’21’), Alessandro Zacchigna della Bavisela (28’37’), poi 8° assoluto e autore di un rientro in grande stile è stato Andrea Novaro della Sportiamo (28’51’), infine ancora sotto la soglia dei 29 minuti troviamo Massimiliano Liberale della Running World Trieste (28’54’) e il primo over 50, Guido Potocco dell’Atletica Trieste (28’55’).
In campo femminile man mano che si avanza con le prove del Trofeo la situazione pare sempre più delineata per quanto riguarda le prime due posizioni. La prima donna a giungere al traguardo è Leslie Gold della Pool Sport, la quale strappa anche un’ottima posizione in classifica generale (31ª) facendo segnare il tempo di 30’23’. Simpatico il fatto che nel ‘pre-gara’ si sia fatta accompagnare in macchina da Dario Bracco del G.S.D. Val Rosandra a fare un giro del percorso visto che non lo conosceva essendo al suo primo anno in Italia. Alle sue spalle è arrivata Lorena Giurissa, sempre Pool Sport, che ha portato a termine i circa 8 km del tracciato in 31’02’: «Sono contenta perché le gambe giravano bene e finalmente inizio a vedere la mia compagna di Società.» Per la terza piazza iniziano a ridursi le distanze tra Manuela Ricciardi del Marathon Trieste, Elena Cinca dell’Atletica Buja e Francesca Lettig della Pool Sport. La Ricciardi bisogna dire che veniva da una settimana in cui aveva fatto allenamenti specifici fino al venerdì, però è giusto anche riconoscere la crescita delle sue rivali, che in un simpatico siparietto di fine gara ‘simulano’ un’allenza contro la portacolori del Marathon. Anche la Cinca dal lato suo proveniva come Gotti dalla staffetta di Buttrio, pertanto è inevitabile che 3,4 km a ritmi veloci si facciano sentire l’indomani. Non a caso proprio sul tratto di salita di metà gara la Cinca viene sopravanzata dalla Lettig, che però paga una minor rapidità nella fase di discesa; negli ultimi 2 km le gambe della Cinca si mollano un po’ e le consentono di giungere 4ª. Al termine il crono del terzetto sarà: 3ª Manuela Ricciardi in 32’17’, 4ª Elena Cinca in 32’25’ e 5ª Francesca Lettig in 32’35’.
La prova di Società è andata all’A.S.D. Gruppo Generali Trieste si è presentata a Domio con ben 46 partecipanti; a seguire a parimerito con 43 atleti classificati troviamo l’A.S.D. La Bavisela e il G.S. Amici del Tram de Opcina.
In chiusura sottolineamo l’entusiamo di tutti i presenti per i ricchi pacchi gara messi a disposizione dall’organizzazione ed in particolare dallo sponsor della manifestazione, il prosciuttificio (e non solo) Principe che nella persona del suo Presidente, il Sig. Mario Dukcevich, era presente sia nella macchina ‘apripista’ con tanto di cronometro che alle premiazioni finali. A consegnare i riconoscimenti anche il Vicesindaco e Assessore allo Sport di San Dorligo della Valle-Dolina, Sig. Antonio Ghersinich, e in rappresentanza del Panathlon di Trieste i Sigg. Franco Stener e Giuseppe Donno.


Al fine dell’ottima riuscita dell’evento hanno contribuito la Protezione Civile di San Dorligo della Valle, le forze dell’ordine, l’Associazione Marinai d’Italia e ovviamente tutto lo staff del G.S.D. Val Rosandra. Gran finale con il mega buffet offerto dalla ditta Principe e magistralmente gestito dagli amici del CTL ACEGA.


Il prossimo appuntamento con la IV prova del Trofeo Provincia di Trieste è fissato per mercoledì 2 giugno in occassione della Napoleonica, organizzata dal CRAL Trieste Trasporti.

Autore: Trofeo Provincia di Trieste

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>