Cronaca — 26 ottobre 2010

Domenica 24 ottobre, finalmente, sono riuscito a correre la mia prima volta a Salerno (negli altri anni, infortuni, acqua e impegni personali mi avevano imepdito di esserci) e sono rimasto meravigliato dai “numeri”..


Due settimane fa ho corso ad Agropoli e li la gente c’era eccome (si parla di 2500..); qui sono giunto nei primi 20 con un crono per nulla soddisfacente (1h21′) ben più alto del crono abituale, per un infortunio durante la gara, a un giro di boa.


Mi sono chiesto che fine avessero fatto tutti gli atleti che mi sono arrivati davanti ad Agropoli, e parlo di atleti locali, campani, basilicata etc etc… si perchè nonostante gli 800 iscritti, in realtà con un tempo come il mio “di solito” non si entra nei primi 50, almeno, mentre qui…


Peccato.. si perchè non ho capito come mai ci si lamenta sempre di percorsi poco scorrevoli, e si disdegna poi questo che mi è sembrato quasi più filante di quello di Agropoli stesso..


Mah.. siamo strani noi atleti, ma l’organizzazione secondo me merita molto di più, se non altro perchè il percorso è bello, liscio, scorrevole, chiuso al traffico, abbinato a 1 giornata ecologica (e scusate ma la mia non è polemica ma neanche a Milano si riesce ad abbinare 1 giornata ecologica alla maratona, con tutto quello che poi i podisti sono costretti a subire, in Lombardia…), pasta party finale, premi, etc etc.. Marco Cascone che ormai lo riconosci a miglia di distanza per la sua verve incitante…


Ovvio, mica tutto è sembrato perfetto, come ad esempio i ristori.. penso che chi facesse la 42 ha 1 pò sofferto nel secondo giro, solo con acqua.. ma in quale manifestazione avete visto la perferzione?


Peccato per quell’acquazzone finale, a discapito degli ultimi..


Si, a me è piaciuta questa gara e l’anno prossimo ci ritorno di sicuro, magari per la 42km e spero di trovarci tanti atleti… perchè merita!


Un saluto a tutti i podisti…

Autore: Massimo Ragusa

Share

About Author

Peluso

  • FABRIZIO BROMURO ROMA ROAD RUNNERS

    ciao massimo la 1/2 maratona e maratona secondo me paga la cattiva organizzazione degli anni precedenti
    io ho corso la maratona nel 2007 dove gli iscritti erano 400 un buon numero x la 1ma edizione
    ma dopo pochi km dalla partenza iniziarono i problemi
    strada aperta al traffico ristori qs inesistenti ecc
    gli anni dopo si ripropose lo stesso problema
    vedrai che se gli atleti che vi hanno partecipato avranno dei bei ricordi
    qs 1/2 e maratona compresa decollera

  • marchi massimiliano atletica amatori napoli

    percorso piatto buona organizzazione ma scarsa informazione sul percorso mi sono trovato ad un bivio e non essendoci nessuno ad indicare la strada ho perso un minuto perche’ sono dovuto ritornare indietro questo succede solo in campania al nord mai sono piccole cose che rendono i podisti piu’ sicuri nel correre il percorso rifornimenti un po’ scarsi,sembrava di correre da soli ma va bene cosi’.

  • SALVATORE GRANATO ASD MONTEMILETTO AVELLINO

    sono calabrese come te MASSIMO e in due settimane ci siamo ritrovati qui a Salerno e Agropoli a gareggiare su strade bellissime e veloci,sono in sintonia con te,ma quello che mi ha fatto sentire male non e’ stata la fatica dei 42 km ma l’indiffernza della gente sulle strade,non uno sguardo ne tanto meno un incitamento un applauso o uno sfotto’ niente.spero che in futuro ci sara’ piu calore sulle strade di Salerno.Un saluto

  • Angelo De Santis ASD Amatori Vesuvio

    Non voglio polemizzare con nessuno, xchè sono campano e mi piacerebbe vedere nella mia regione gare di alto livello sotto ogni punto di vista, ma, caro Massimo, basta che vai a leggere tutti i commenti fatti agli articoli delle precedenti edizioni e capirai il xchè di tanta sfiducia.

  • Giuseppe Menniti Crisal Soverato

    Concordo con Fabrizio. Le esperienze passate alla Salerno Marathon sono state a dir poco disastrose! Strade non chiuse al traffico e percorso mal segnalato, specialmente verso la fine; lungo il percorso mancanza di acqua ai ristori e “riciclo” delle spugne per le retrovie della gara. Insomma, non un buon biglietto da visita. Se le cose cambiano, come mi sembra di capire, i numeri potranno farsi.

  • domenico granata amatori atletica frattesi

    Salve ragazzi. Anche io ho fatto Agropoli e poi Salerno e devo dire di essere rimasto sorpreso per il numero basso di partecipanti a Salerno. Cosa strana quando ho verificato l’iscrizione al sito della strasalerno c’erano molti più iscritti rispetto ai partecipanti di Domenica. Il percorso è molto lineare , danno solo un po fastidio le tre svolte ad U che ti fanno perdere un po il ritmo. Però alla fine sul lungomare è molto bello da volata. Mi aspettavo un po di pubblico in più. Molto comodo il parcheggio a due metri dall’arrivo. Marco come al solito ha dato una bella carica alla gara. Alla fine penso che questa gara deve solo crescere e diventare un evento di riferimento assoluto in campania. La Roma-Ostia non ha tanto di più rispetto a questa, bastano solo delle piccole migliorie. Mi auguro che gli organizzatori le facciano. Forza ragazzi.

  • giovanni ricci pod.brienza 200

    caro massimo,se avessi corso la salerno-marathon 2007 ,anche tu ti saresti ripromesso di non correrla più……

  • iasparro camaldolese

    un saluto a tutti avete mai visto un pacco gara con un valore di 3.00

  • Marzucca Giovanni

    La gara podistica di Salerno sia la 21 km che la 42 km a mio parere sono state organizzate in modo superficiale ed approssimativo, in cui non è stato visto l’atleta quale protagonista delle varie competizioni ma i vari organizzatori che hanno colto l’appuntamento sportivo per darsi una visibilità (vedi anche la premiazione del miss maratonina che sarebbe anche anche stata carina se tutto il resto fosse stato organizzato in modo professionale); esprimo secondo il mio punto di vista le varie pecche nell’ambito della manifestazione vissute sotto un profilo meramente sportivo in quanto ho partecipato alla gara dei 21 km ed alcuni miei amici alla gara dei 42 km:

    durante la gara podistica servivano dei bicchieri d’acqua al posto delle bottigliette solo agli ultimi km della manifestazione consegnavano agli atleti delle bottigliette d’acqua;
    per la 21 km non era previsto alcun rifornimento; mentre per la 42 km era prevista solo una mezza mela ” di qualità scadente” verso il 34 km;
    a fine della gara di 21 km non è stato previsto un pasta party, in quanto a detta degli organizzatori era solo per chi disputava la 42 km (effettivamente al giorno d’oggi 1 kg di pasta ha un costo proibitivo) così chi aveva degli amici atleti impeganti nella 42 km si è dovuto arrangiare;
    a fronte di un costo di 15 euro per l’iscrizione alla 21 km km ci è stato consegnato un pacco gara a dir poco impresentabile ed inoltre non è stato previsto alcun premio per gli atleti dopo il 3° posto o per le squadre che si sono presentate alla manifestazione.
    Un plauso và ai volontari ai rifornimenti che ci hanno assistito in modo egregio dandoci quello che gli organizzatori ci hanno messo a disposizione ai vigili urbani e volontari della Protezione civile che con la loro professionalità ci hanno hanno permesso di correre in sicurezza sopra un percorso di bellezza ineguagliabile; evidenzio inoltre che i cittadini di Salerno con il loro incitamento durante il percorso sono stati caldi come sempre.

  • Massimo Falanga – A.S.D. Il Parco

    Io ho fatto la 21 km dal 2004 al 2007 e la 42 del 2007 e del 2008 (si ci sono ritornato anche l’anno dopo). Non so perché non mi sono fermato subito, forse perché adoro Salerno, forse perché avevo la speranza che cambiasse qualcosa, ma ogni anno è stato sempre peggio di quello precedente. Non so cosa sia cambiato, ma credo che con il doppio degli atleti si sarebbero ripetuti gli stessi errori. Volevo chiedere una cosa a chi ha partecipato alla maratona: il pacco gara l’hanno consegnato all’inizio o vi hanno fatto fare la ressa (forse no eravate pochi) alla fine dopo aver corso per 42,195 km? Non oso chiedervi cosa c’era nel pacco gara perché lo immagino

  • Francesco Bassano Aurora Battipaglia

    Purtroppo x i Salernitani domenica siamo stati solo un fastidio,non si rendono conto il sacrificio di un atleta che affronta una Maratona.
    Per loro conta solo il calcio,per avere qualche incitamento doveva correre con noi qualche atleta della Salernitana,se ne era capace.
    Io da ex calciatore professionista posso capire bene la differenza per la gente tra il calcio e l’atletica visto che li ho fatti tutti e due.

  • carmine pellegrino folgore

    Do’ ragione a Francesco Bassano,gli abitanti di Salerno erano indifferenti alla gara,addirittura io ho dovuto fare lo slalom in mezzo alla gente, non hanno ancora la cultura del podismo.Forse solo il calcio e’ sport per loro,io ho fatto la 42 e’ stato molto sacrificante, ringrazio i volontari che ci sono stati vicini.

  • antonio vitale – Salerno

    Purtroppo vedo che alcuni “atleti” pensano sempre al pacco gara e non al tipo di percorso quale chiusura al traffico caratteristica principale della Strasalerno che ha visto la polizia municipale, ogni edizione, sigillare il circuito gara, che permette sempre ai partecipanti di correre in sicurezza. Quando non ci si lamenta delle macchine, si dice che i passanti erano freddi durante la gara.
    In altre gare ho riscontrato molti più problemi organizzativi che mai nessuno ha segnalato.
    I rifornimenti e lo spugnaggio (ad agropoli non ho visto lo spugnaggio) erano presenti come da regolamento e venivano distribuite bottiglie, i bicchieri erano al km. 5., all’arrivo sacchetto con acqua, integratori, frutta, latte e cornetto caldo.
    Presente un posto per massaggi per atleti in difficoltà.
    Di miss Strasalerno non ho notizia, forse si riferisce alla premiazione delle atlete campionesse d’Italia della Vis Nova, tra cui Daria Derkach? speranza dell’atletica italiana?
    Inoltre, bisogna dire che la Salernomarathon 2010 e non è la stessa degli anni precedenti che si correva da Salerno a Paestum, sospesa proprio perchè non si riusciva a chiudere al traffico.

  • domenico granata amatori atletica frattesi

    Salve ragazzi.
    Ma le foto della corsa dove le trovo????
    Grazie e ciao.

  • ferdinando catapano

    a salerno gli organizzatori ne hanno di strada da fare. io ho corso la 42 e come mio solito non mi porto dietro niente da mangiare o bere. bene al 35 km, finalmente direi, mi è stato offerto un bicchiere di sali e a due dalla fine, incredibile, un pezzo di mela.
    io sono un reduce del 2007, senza acqua ne indicazioni stradali e nel traffico dal 25 km in poi, allora ricordo ci salvò il buon cuore della gente per strada.
    un piccolo miglioramento c’è stato ma siamo veramente molto ma molto indietro. agropoli è organizzata alla grande per questo noi atleti ci andiamo. in ogni caso, io continuerò a correre salerno nonostante le pecche perchè credo che meriti la città ed il percorso la nostra presenza. l’org. migliorerà col tempo spero.

  • Massimo Avitabile – Irpinia corre-Atripalda (AV)

    Ho partecipato a diverse strasalerno, devo dire che gli organizzatori prinicpali dell’Atletica Vis Nova devono rinnovare il loro direttivo con dei giovani piu’ dinamici e attenti ai minimi dettagli dell’evento podistico!
    Almeno io da circa 2 anni “DISERTO” questa 1/2 maratona molto bella per il percorso ma la cattiva organizzazione mi ha fatto passare la voglia (a cominciare dal ritiro dei pettorali fino ad arrivare ai ristori e all’arrivo degli atleti)!!
    Figuramoci con la 42 Km. a Salerno!!!!
    Cominciate a fare una buona 10 Km. come le primi edizioni di circa 15 Km. e vedrete che piano piano gli atleti campani verranno a correre!

  • antonio gammaldi cus salerno

    per domenico granata.
    ci sono delle bellisime foto scattate all’arrivo ordinate per numero di pettorale su http://www.tucorriioscatto.it/
    ,bisogna però registrarsi.

  • angelo della rocca

    le foto? Io personalmente non riesco a registrarmi al sito iocorrotuscatti, dopo svariati tentativi, per poter accedere alle foto della Strasalerno. Fateci sapere (mi ha meravigliato non vedere nessuno di podistidoc).

  • sergio parisi GSD fiamme argento

    bella salernoi bella anna bello il percorso ‘dove sivede un percorso completamente chiuso ,molta vigilanza ‘ merita di piu’, piu’ adesioni di noi atleti che a volte preferiamo gare molto piu’ brutte

  • domenico granata amatori atletica frattesi

    Grazie Antonio Gammaldi , mi sono registrato ed ho visto le foto .
    Davvero belle.

  • gentile camaldolese

    bellissima salerno sempre nel cuore ma scarsa scarsa organizzazione,ce di meglio scusate ma vedete per esempio a sicignano degli alburni e datemi una voce grande marco

  • Massimo Ragusa x Tutti

    Buongiorno… non volevo ingenerare le solite polemiche, ma semplicemente puntare il dito sul fatto che, come in OGNI manifestazione c’è sempre da migliorare (pensate ai campionati italiani, europei e mondiali…master). Noi podisti non siamo mai contenti!! Cerchiamo il percorso piatto e salerno c’è l’ha! cerchiamo la chiusura al traffico, e mi sembra che (se si esclude un funerale..lungo il percorso) sia stato tutto chiuso.. il pacco gara non lo rapporto mai al prezzo che pago, sinceramente… Certo c’è da migliorare, come i bicchieri magari al posto delle bottiglie (in alcuni casi, anche chiuse…) ma onestamente dico: se non venivo a Salerno a correre, avrei fatto il mio solito lungo da solo, e qui invece ho trovato gente intorno e la piacevolezza di confrontarmi con persone nuove, conoscere nuovi atleti.. pensiamo a divertirci e magari cerchiamo di dare una mano anche noi ogni tanto agli organizzatori… 1 piccolo cameo per quanto riguarda il ristoro finale: c’era la busta per tutti, cornetti caldi, latte, la pasta… ci sono gare in cui ci si ritrova meglio e in altre peggio.. io sposo sinceramente la formula di quest’anno, mezza e 42 insieme.. e cerco di essere di sprono al sig. Ferrigno perchè l’anno prossimo VORREI trovare qualcosa di migliorato, ma certamente gli organizzatori di qualunque gara sul territorio nazionale, sperano sempre di offrire il meglio di quello che hanno! una sola critica… il cornetto finale… preferisco le sfogliatelle… buonissime a Salerno!!!

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>