TuttoCampania — 09 giugno 2011

La Parrocchia di Sant’Antonio di Padova, il Comitato dei Festeggiamenti di Trecase hanno ripreso da qualche anno la Festa del Santo Patrono di Padova. E come si fa da tant’anni nella città veneta hanno voluto dedicarGli anche  nella ridente cittadina vesuviana una gara podistica.


L’ASD Movimento Sportivo Bartolo Longo ha  risposto subito  con entusiasmo all’appello del Parroco don Rosario Borrelli, inserendo la gara nel calendario della FIDAL Regionale.


Non poteva mancare il patrocinio del Comune di Trecase: il Sindaco Gennaro Cirillo ha dato il pieno sostegno alla gara,  assicurando la totale chiusura al traffico del percorso.


Uno dei punti forte della gara di Trecase è il percorso. 10 km su un circuito di saliscendi, da percorrere due volte e che è possibile già visionare sul sito del Movimento Sportivo http://www.asdbartololongo.it/ senza grandi salite, sempre sotto l’occhi vigile del Vesuvio, toccando quindi il centro storico della cittadina vesuviana.


Per raggiungere Trecase è consigliabile l’uscita al casello Torre Annunziata Nord dell’autostrada Napoli-Salerno e  seguire le indicazioni per Trecase, mentre coloro che preferiscono la Vesuviana c’è per l’appunto la stazione omonima.


Di livello anche gli ottimi premi previsti: per i primi 5 uomini arrivati premi  in denaro, per i primi 5 di tutte le  categorie FIDAL premi in natura (anche vino e crisommole locali); per le prime 5 donne premi in denaro (uguali agli uomini); per le prime 5 di tutte le  categorie con premi in natura e le prime 5 società  con rimborso.


Sabato sera a Trecase gli atleti saranno accolti anche dalla Banda musicale e  dal Comitato della Festa,  che offrirà a tutti pasta e fagioli. per finire, per chi vorrà rimanere anche il tradizionale ‘Concertino di musica napoletana.


Sabato sera a Trecase si correrà anche per la Solidarietà agli ospiti profughi di Lampedusa. Tutti gli atleti sono invitati a regalare scarpe, indumenti sportivi, che verranno donati ai profughi presenti nella cittadina.

Autore: Peppe Acampora

Share

About Author

Peluso

  • Giovanni Castiello, Pomigliano

    noto che il percorso è stato cambiato,prima era un unico giro e si snodava per la panoramica,quindi molto più duro …peccato mi piaceva!!!

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>