TuttoCampania — 09 dicembre 2015

marilisaE’ di nuovo l’ 8 dicembre e ci ritroviamo tutti qui a S. M. C. Vetere per festeggiare il XXXVIII Trofeo Azzurro!

E dove altro potremmo essere se non a Caserta tra gli amici di sempre a festeggiare il Santo giorno dell’Immacolata con completino e canotta in una delle gare più longeve del panorama podistico campano?

Sono ormai 7 anni che non perdo quest’appuntamento, e come me centinaia di amici podisti affezionati al Club Azzurro che da anni ci regala questa emozione.

XXXVIII emozioni, XXXVIII appuntamenti con la semplicità, la festa e l’amicizia che ci riempiono il cuore e ci introducono dolcemente nel periodo dell’AVVENTO.

Piazza Duomo, da sempre teatro della manifestazione, accoglie amabilmente le centinaia di podisti accorsi all’evento. Fin dalle 8,00 del mattino tutto è pronto e, mentre la piccola e sonnacchiosa cittadina inizia lentamente a destarsi, la piazza prende vita, invasa da tanti atleti scalpitanti, vogliosi di sfogare le proprie energie in gara.

L’unica perplessità è data dalla presunta ora prevista per la partenza, che come da copione, nelle gare Fiasp non ha mai avuto una definizione precisa … Ma è proprio questo il bello!

Questa è la caratteristica che rende questi eventi unici e speciali, questo il segreto che regala la bellezza della semplicità.

Il dilemma però è presto risolto e il buon Mimmo Iengo (GGG) conferma l’ora della partenza : le 9,30!

E così tutti alle proprie auto a lasciare i caldi giacigli sostituiti dai coloratissimi completini da gara, ma senza fretta, come se questa pacata cittadina sammaritana riesca a contagiare con la sua flemma e serenità anche gli atleti più agguerriti.

Ma è solo impressione! Al fischio del “ Rompete le righe!” la marea variegata invade ogni angolo di S. M. C. Vetere con la sua esuberanza , ed è già battaglia tra le prime file, sia in campo maschile che femminile.

11 km e 500 per ammirare in ogni angolo, la storia di questa cittadina e lasciarsi ammaliare da tanta bellezza. Costeggiare l’anfiteatro romano e i tanti monumenti incastonati tra antico e moderno quasi ti fa scordare la fatica e ti accompagna dolcemente fino all’arrivo, dove ad accoglierci troviamo la simpatia di Zagara.

Come da copione la cerimonia protocollare conclude i giochi premiando, non solo i primi 5 uomini e le prime 5 donne, ma anche i 10 gruppi più numerosi.

Tra auguri, euforia e sfottò si conclude una bellissima mattinata di sport  e allegria.

Grazie a tutti e arrivederci al XXXIX TROFEO AZZURRO!

Marilisa Carrano per Podistidoc

 

 

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>