Curiosita slide TuttoCampania — 19 dicembre 2017

rosmary antico 1Che il podismo sia ormai una pratica all’ordine del giorno è cosa risaputa. Parchi, ville e strade sono praticamente invasi di persone che, solitarie o in compagnia, si allenano fin dalle prime luci del mattino. Tante le personalità, le storie che si incrociano, le motivazioni che spingono, i problemi da cui ma magari si fugge, almeno per il tempo di una corsa. Ma…una  e soltanto una resta la passione per cui lavoratori, studenti, mamme continuano questa loro lotta contro il tempo. Ed è proprio la storia di una mamma, di una donna… ma soprattutto di una sportiva che oggi vogliamo proporvi: quella di Rosmary Antico, 43 anni, madre a tempo pieno.

Residente a Roccadaspide ed iscritta nel gruppo sportivo dello Sporting Calore Roccadaspide, Rosmary approccia – per la prima volta e con intensità – il mondo della corsa nel 2014, quando decide di chiedere al suo attuale allenatore – Sergio Civita – di essere seguita nei suoi allenamenti quotidiani. Non è certo questo il suo primo approccio allo sport, cominciato in realtà nell’età universitaria, ma allora portato avanti con poca continuità e dedizione; diverse le discipline che, fin dall’età adolescenziale, l’hanno tenuta legata al movimento, all’attività, alla competizione, ma è solo negli ultimi anni che sembra aver trovato nella corsa una motivazione forte, quella stessa motivazione che non ci è poi tanto sconosciuta ed a cui, spesso, tutti noi ci aggrappiamo. Con i primi allenamenti costanti e l’intensificarsi dell’attività sportiva, Rosmary inizia la sua avventura podistica proprio con il “Circuito del Cilento” 2015: le prime soddisfazioni arrivano, e personalizza la sua esperienza sulla 10km con un tempo non indifferente per una neofita del podismo (45’50”). Tuttavia l’adrenalina del momento deve cedere il posto a qualcosa di più importante, poiché l’attesa e la nascita della sua quarta bambina la porteranno a dover accantonare momentaneamente la propria passione.

È il 2016 l’anno della ripresa, ed è anche l’anno che la porterà ad approcciarsi nel 2017, dopo una crescita lenta e graduale, a discipline più lunghe come quella della mezza maratona. La sua prima avventura sulla 21km ha inizio con la Regina delle mezze napoletane, la Napoli City Half Marathon, da cui è rimasta particolarmente affascinata, per qualità paesaggistiche ed organizzative; ma sono tante altre le esperienze fatte sulla medesima distanza: la Roma Ostia, Agropoli Half Marathon (tenutasi a Marzo) e lo stesso campionato italiano di Agropoli tenutosi lo scorso Ottobre – che, tra l’altro, ha visto il suo attuale personale di 1h 34’. Ma il 2017 è anche l’anno in cui può tornare a testarsi sul “Circuito del Cilento”, e lo fa ottenendo ottimi risultati: ben 11 le tappe previste dal circuito, alle quali lei stessa confessa di essersi approcciata più timidamente nel corso del primo mese –per mancanza di forma – per poi fare selezione nella seconda parte; sfortunatamente però l’assenza ad una tappa le ha impedito di accumulare tutti i punti necessari per aggiudicarsi la prima posizione, ma è pur vero che ciò sembra spronarla per la prossima stagione. Nel frattempo, è la 10km la distanza su cui sta puntando e con la quale, ad Avellino, ha stabilito il suo nuovo personale di 41’30”.

anticoInsomma, una donna audace Rosmary, oltre che un esempio di grande sportività, per l’impegno e la passione che ci mette, nonostante il ruolo di mamma, con quattro figli, la metta davvero a dura prova. Ma alla corsa non rinuncia, e continuerà ad allenarsi con la stessa luce negli occhi che ad oggi le porta a dire: << Amo correre, perché mi da un senso di libertà. E’ uno dei pochi momenti della giornata in cui sono sola con me stessa…e mi sento bene. Per non parlare della gare dove, oltre alla sana competizione, c’è il bello di incontrarsi con tante persone, ritrovarsi sempre, divertirsi assieme. Devo molto a Sergio Civita perché credo che il mio avvicinamento alla corsa, e la conseguente passione, siano dovuti anche e soprattutto allo splendido rapporto di amicizia, fiducia e rispetto che c’è tra noi>>.

Ed è con queste parole che Rosmary ci saluta, confidandoci i suoi prossimi obiettivi: la Corsa di Miguel a Roma e, nuovamente, la Mezza maratona della Roma Ostia. Per cui…donne: Attente alla mamma cilentana!

martina amodioMartina Amodio

Share

About Author

Cascone

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>