Cronaca — 12 ottobre 2008


Carpi, 12 ottobre 2008 – Due anni fa era arrivata seconda dietro ad Aniko Kalovics, questa volta si è imposta alla grande, vincendo non solo la gara, ma anche il titolo mondiale militare e il titolo di campionessa italiana. Rosalba Console, 29enne di Martina Franca, ha trionfato nella Maratona d’Italia del Centenario di Dorando Pietri, tagliando il traguardo di piazza Martiri a Carpi con il tempo di 2h30’44’. Un bel rientro per l’atleta delle Fiamme Gialle, che esattamente un anno ed un giorno fa – l’11 ottobre 2007 – partoriva la sua prima figlia Francesca, avuta con il marito-maratoneta Daniele Caimmi. Una giornata splendida, con una temperatura vicina ai 20 gradi, ha accompagnato i maratoneti lungo l’ormai classico percorso da Maranello a Carpi, passando attraverso i Comuni di Formigine, Modena e Soliera.
Alle sue spalle si è classificata l’altra grande favorita, la cinese Yanan Wei, capace in carriera di correre per ben sei volte sotto le 2h26′, che però non ha saputo resistere all’allungo dell’azzurra al 29° km ed ha chiuso in 2h33’29’. L’italiana e l’asiatica erano rimaste staccate nella prima fase di gara, quando le africane Atodonyang e Measso erano partite sparate (passaggio alla mezza maratona in 1h13’01’, con 1’42’ di vantaggio sulle inseguitrici), ma poi le hanno raggiunte e superate.
Al terzo posto è arrivata l’altra italiana Ivana Iozzia, davanti alla keniana naturalizzata italiana Josephine Wangoi: le due atlete hanno completato il podio tricolore, da cui è rimasta fuori Renate Rungger, calata vistosamente nel finale e solo sesta. Il bronzo mondiale militare è invece andato alla tedesca Romy Spitzmuller, ottava assoluta. Tra le squadre si sono imposte le atlete militari degli Stati Uniti, davanti a Germania e Svezia.
«Sono molto contenta perché ho avuto un problema fisico ad un piede che nell’ultimo mese e mezzo mi ha dato un po’ di fastidio», ha raccontato al termine della gara la Console, che si è inserita al secondo posto delle liste italiane dell’anno dietro al 2h29’51’ di Vincenza Sicari. «

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>