TuttoCampania — 06 gennaio 2014

correre“XXV Trofeo della Befana” e IX Memorial Ettore Saladino

Gara OPES di km 12 organizzata dall’”A.S.D. Libertas Atletica 88 Acerra”. Percorso interamente pianeggiante e asfaltato che mette in risalto le doti di atleti agili e veloci.

Nella prima classica  di inizio anno, oltre 1200 atleti hanno dato fondo alle loro forze dopo le tantissime feste che ci hanno impegnato negli ultimi 15 giorni. Chi si aspettava una gara scialba e in sordina è stato subito smentito. Infatti, gli atleti hanno dato vita ad una gara entusiasmante. Fin dalla partenza i 3 magrebini : Zitouni, Roqti e Said, hanno imposto un ritmo forsennato, che solo Paolo Ciappa, reduce da una grandissima “We run Rome” è riuscito a contenere, con ritmi vertiginosi che hanno toccato anche punte di 2,50 al km. La gara femminile è stata vissuta sul binomio Labani/Siam, ma per onor di cronaca segnaliamo che la Siam è stata costantemente all’inseguimento della straordinaria Labani, olimpionica nella maratona di Londra.

Ma passando all’epilogo della gara, questa XXV edizione è stata vinta, con uno spasmodico sprint deciso agli ultimi metri, da Roqti Abderrafii (Finanza sport Campania) con il tempo di 35,07 su uno Zitouni Youness (Il Laghetto), che non ha mollato fino all’ultimo metro. Terzo con il tempo di 36,00 il giovane e promettente Said El Otmani (Cus Pisa Atl. Cascina). A seguire e primo degli italiani, il forte Paolo Ciappa, Morad El Mourid e Saverio Giardiello.

La gara femminile è stata vinta dalla fortissima Sumiya Labani (Atl. Locorotondo) con il tempo di 39,27, seconda piazza per Siam (Finanza sport Campania) col tempo di 42,06. Terza e prima delle italiane Bruna SAntelia (Atletica e podismo) con 46,13. A seguire Fathma, Luchena Rosa e Caty Barbati.

Ottima l’organizzazione dell’ ”A.S.D. Libertas Atletica 88 Acerra” che, di anno in anno si migliora portando sempre più in auge la città di Acerra.

 Prima di chiudere vorrei lasciarmi andare a delle considerazioni : dopo la mia esperienza romana, dove ho toccato con mano la grande atletica a livello mondiale, posso dire con certezza che il podismo amatoriale campano gode di ottima salute, sia come qualità agonistica che organizzativa. Questo è un motivo di orgoglio per tutti noi che dedichiamo parte della nostra vita a questo stupendo sport.

aldo cavuoto

Da Acerra per Podistidoc Aldo Cavuoto.

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>