Cronaca — 21 giugno 2009

Sabato sera sulle strade della capitale si è svolta la 1^ edizione della RomaMezzamaratona, gara sulla distanza di 21,097 chilometri in notturna, con oltre 3000 podisti al via (2805 gli arrivati al traguardo). E’ stata una festa della corsa e dei cittadini, numerosi lungo il percorso a sostenere i podisti arrivati da ogni parte d’Italia e anche dall’estero (150 gli stranieri).
Alle 23, da via di San Gregorio, all’altezza dell’Arco di Costantino, l’ambasciatore di Colombia in Italia, Sabas Pretelt de la Vega, insieme al presidente della Maratona di Roma Enrico Castrucci, hanno dato il via  al fiume di podisti che, dopo aver percorso via delle Terme di Caracalla, si sono diretti in via di Porta San Sebastiano, via Appia Antica, via Appia Pignatelli, via Ardeatina, via dell’Annunziatella, per tornare in via Appia Antica e via di Porta San Sebastiano dove era fissato il traguardo. Lungo il suggestivo e impegnativo percorso, illuminato da 2000 fiaccole, si è snodato il serpentone di runners, con una decina di atleti a caccia del successo.
In campo maschile ha trionfato il keniano Biwott Nicodemus (classe 1980, società arnese Vini di Pescara) che con una fuga solitaria ha stracciato gli avversari chiudendo in 1:06.11. Alle sue spalle l’azzurro del CS Esercito Pasquale Rutigliano, che ha impiegato 1:07.51. Al terzo posto Federico Simionato dell’Aeronautica Militare in 1:08.51.
In campo femminile, invece, vittoria per distacco dell’azzurra Fatna Maraoui: l’atleta del CS Esercito ha chiuso in 1:18.15. Secondo posto per la compagna di società Gegia Gualtieri, che ha chiuso in 1:21.13. Al terzo posto Martina Celi dell’Atl. Studentesca cariri, che ha chiuso in 1:24.01 (risultati completi su http://www.tds-live.com/) .
La festa della RomaMezzamaratona è stata completata dalla presenza di Diva, la mascotte dei Mondiali di nuoto Roma09 che ha animato la partenza, e dal villaggio adidas allestito in via delle terme di Caracalla, dove si è anche consumata la festa finale e la cerimonia di premiazione.


 


VITA SENZA DROGA


Lo sport è uno degli strumenti più efficaci per l’integrazione, per la socializzazione, e per lanciare messaggi positivi nel mondo. E l’Ambasciata di Colombia in Italia, ha puntato proprio sullo sport per promuovere la campagna di sensibilizzazione sociale contro l’uso di droghe. ‘Vita senza droga’, è il progetto che da due anni accompagna alcuni tra i più grandi eventi italiani di sport, proprio per diffondere al massimo il messaggio insito nello slogan. La RomaMezzamaratona è uno di questi eventi, e sabato gli oltre 3000 partecipanti hanno sostenuto questa campagna correndo con la T-shirt ufficiale dove era stampato lo slogan ‘Vita senza droga’.


 


PARTNER


Comune di Roma – Politiche dello Sport, Coni provinciale Roma, Fidal, Cip, AAMS Gioco Sicuro, adidas, McDonald’s, Gatorade, Egeria, Abitrans, Corriere dello Sport.


 


 

Autore: Cs

Share

About Author

Peluso

  • ALESSIO GIUGLIANO A S D LE TARTARUGHE SAN GENNAREL

    E STATO MOLTO BELLO ED EMOZIONANTE CORRERE DI NOTTE NON LO DIMENTICHERO’ MAI ………………….MA LA CITTA’ DI ROMA DOV’ERA???????????????MI ASPETTAVO DI VEDERE LE STRDE E LE PIAZZE CHE PERCORRIAMO DURANTE LA MARATONA ……………….MA COMUNQUE NE E’ VALSA LA PENA

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>