Cronaca — 22 ottobre 2009

Roberto Rondoni è stato il primo podista a tagliare il traguardo della terza edizione dell’Ecomaratona del Chianti. Visibilmente commosso, l’atleta emiliano ha concluso in 2h 57’35” la maratona tra gli scorci più belli del Chianti che si è svolta ieri, domenica 18 ottobre a Castelnuovo Berardenga, in provincia di Siena. Daniele Palladino (Atletica Scandiano) è arrivato secondo, chiudendo con 2h 59’36”, mentre al terzo posto si è piazzato Loris Fanton (Spotorni Run), salito sul podio con 3h 24”. Grandi emozioni anche per la prima edizione della Chianti Trail, la18 chilometri che ha visto piazzarsi ai primi tre posti Salvatore Basile (Atletica Castello), con 1h 10′ 50”; Giacomo Valentini (Uisp Chianciano), con 1h 11′ 4” e Roberto Pallini (Podistica Arezzo), con 1h 14′ 8”.

Numerosa la presenza femminile: la prima classificata tra le donne è stata Monica Casiraghi (Fila equipe) con 3h 28’40”, già vincitrice assoluta dell’Ecomaratona 2007 e pluricampionessa mondiale, europea e italiana di 24h. A seguirla Chiara Calciolari (Arci Goodwin Libiola), con 3h 37’15” e Alessandra Sboarina (Csi Verona), con 3h 43’51”. Le atlete si sono fatte valere nei tratti più ardui del percorso, come quello di Montegiachi e Villa a Sesta, dando filo da torcere a tanti podisti. Importanti i numeri: millesettecentottantotto iscritti di cui cinquecentocinquanta per la 42 chilometri, quattrocentocinquanta per la Chianti Trail e i restanti per l’Ecopasseggiata.

 “E’ stata una vera sorpresa per me – ha detto Roberto Rondoni, primo assoluto nell’Ecomaratona – non sono abituato a vincere e oggi sono davvero molto felice e soddisfatto. Non solo per il risultato ottenuto, ma anche e soprattutto per la meravigliosa esperienza cui ho preso parte. Il percorso dell’Ecomaratona del Chianti è così bello e suggestivo da mancare solo la cornice per poter dire di essere di fronte a un quadro. Ho corso insieme ad amici – ha continuato il vincitore – e a tante altre persone di diverse nazioni ed è stato molto emozionante condividere la fatica e la bellezza del percorso. In più, la mia partecipazione è stata un felice ritorno visto che ho vissuto per un anno a Siena, dove ho potuto apprezzare le tradizioni della città e il calore e delle persone. Un grazie di cuore va al Comitato Ecomaratona per questa bella iniziativa e per l’ospitalità e per la qualità dell’organizzazione, davvero impeccabile’.

Mille i podisti cha hanno partecipato alle gare competitive tra cui oltre cinquanta provenienti da Australia, Austria, Belgio, Brasile, Croazia, Finlandia, Francia, Germania, Inghilterra, Nuova Zelanda, Paesi Bassi, Scozia, Stati Uniti, Svizzera e Ungheria, incuriositi da una gara che RunAbroad.com ha definito ‘una tra le centouno corse del mondo a cui partecipare prima di morire’. Numerosi anche i partecipanti all’Ecopasseggiata: sono stati più di settecento, infatti, gli iscritti alla camminata da San Gusmè a Castelnuovo Berardenga. Anche quest’anno, inoltre, gli organizzatori hanno voluto confermare un’attenzione al sociale, devolvendo parte delle quote di iscrizione all’associazione “Aiutare i bambini” e premiando i partecipanti dell’Ecomaratona con medaglie confezionate con materiale di riciclo dalla popolazione Saharawi, in cui operano i volontari del Cirts.

‘Anche quest’anno siamo molto soddisfatti per i risultati raggiunti – ha detto Christian Tozzi, della Polisportiva La Bulletta e tra gli organizzatori della maratona – L’Ecomaratona del Chianti è nata per unire la passione per la corsa alla valorizzazione del territorio, senza dimenticare la sana competizione sportiva e tutto questo è possibile da tre anni grazie a tutti i cittadini, le associazioni di volontari e i gruppi podistici della provincia che ci aiutano nell’organizzazione, all’Apt di Siena, al Comune di Castelnuovo Berardenga, alla Provincia di Siena, alla Lega atletica leggera Uisp Siena, alla Regione Toscana, a Pogas politiche giovanili e attività sportive e a Sienambiente. Un grazie particolare – ha concluso Tozzi – va alla Banca Monte dei Paschi di Siena che anche quest’anno è stato il nostro maggiore sponsor e continua sostenere la nostra bella avventura’. 


 


fonte http://www.sienafree.it

Autore: redazione

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>