slide TuttoCampania — 26 gennaio 2018

tifataDomenica 28 Gennaio 2018. In via Baia, zona Basilica Benedettina di sant’Angelo in Formis, il Presidente del G.S.D. Fiamme Argento, Alessandro Pellegrino, sarà lieto di ricevere tutti coloro che si sono iscritti per prendere parte alla super gara Trail lunga 19.500 mt. La stessa accoglienza la riserverà anche a coloro che percorreranno la distanza minore, che, presentando poche insidie è stata consigliata ad atleti meno esperti. Il Presidente, per evidenziare le difficoltà della gara Trail del Tifata di km 19,5 ha scherzosamente definito la gara di km 13,5 “Pollastriello Trail”. Ciò che fa la differenza, oltre alla distanza è il dislivello che, per il Trail del monte Tifata è di 1200 mt e, per il Pollastriello Trail è di 703 mt. Al di là delle distanze e dei dislivelli, Alessandro Pellegrino fa sapere che per poter gareggiare è importante essere fisicamente pronti ad affrontare le difficoltà che il percorso per arrivare alla vetta su cui si erge la maestosa Croce del Tifata, presenta. Inoltre, è obbligatorio gestire la gara Trail in semi auto sufficienza, ovvero portare con se acqua e tutto ciò di cui l’atleta sa di aver bisogno durante la competizione. Inoltre, per questa edizione, l’organizzatore, per omaggiare la Fidal che, avrebbe desiderato riconoscere la manifestazione come  primo Campionato di Società di Trail ( non reso possibile, in quanto successivamente si è appreso che in contemporanea si svolgeva un CDS in altra località) ha scelto, comunque e malgrado tutto di organizzare, per la prima volta in Campania, i Trail sotto l’egida della Fidal.

Ripercorrendo i sentieri della storia costituisce la seconda tappa del Circuito “Trail delle Contrade” ideato da Alessandro Pellegrino e da Enzo La Mura che, insieme stanno dando vita ad un Circuito che ogni anno si presenta con novità e caratteristiche tali da colpire e catturare l’interesse di molti appassionati della corsa in montagna e soprattutto della corsa su strada. Questi ultimi, considerano il trail una simpatica e salutare variante ai loro allenamenti svolti sull’asfalto.

Il Trail del monte Tifata è reso interessante ed è molto partecipato grazie anche ai numerosi premi che l’organizzatore Alessandro mette a disposizione dei partecipanti. Infatti sono riconosciuti premi a sorteggio, premi a tutte le donne giunte regolarmente al traguardo, ai primi 5 UOMINI, alle prime 5 DONNE  ed ai primi 3  delle categorie da  18  anni ad over 65. Inoltre, esso passerà alla storia per essere stato il 1° Trail Fidal.

Loredana Zullo

Share

About Author

Peluso

  • vietri e dintorni

    Volevo precisare che sicuramente sotto l’egida della FIDAL si è disputato “Vietri e dintorni Trail” il 20 gennaio 2013 molto prima del Trail del Monte Tifata. Nel 2013 infatti, proponemmo oltre alla classica Vietri e dintorni, un trail interamente su sentieri di montagna gli stessi che in parte sono stati ripresi dal trail “Green Valley” organizzato con la nuova associazione team@animatrail lo scorso anno e che riproporremo il prossimo 13 maggio.
    Alberto Liguori

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>