Anteprima slide — 04 settembre 2017

podistiCon la sua 26° edizione torna a Misterbianco il Trofeo “Maria SS. degli Ammalati”. L’appuntamento è per venerdì 22 settembre quando, dopo sette anni di assenza, verrà riproposta la storica manifestazione nata e cresciuta grazie a Santo Spina e a Santo Baudo, rispettivamente presidente e vice presidente dell’ASD Atletica Misterbianco. A riprenderne le redini, all’insegna della continuità e della tradizione, sarà la giovane e ambiziosa ASD Atletica Misterbianco Sport Club del presidente Antonio Belfiore coadiuvato dal direttivo composto da Fabrizio La fata, Giovanni Palmeri e Davide Bandieramonte.

Quella targata 2017 sarà un’edizione in notturna aperta a tutti i podisti, un evento, lontano dalla sua festa (che si celebra durante la seconda settimana di settembre) ma che mira ad avviare un nuovo progetto sportivo chiamato a coinvolgere la città, facendo tesoro della passione trasmessa nelle passate edizioni, dal duo Spina e Baudo, la cui “benedizione” al nuovo corso, è stata input fondamentale per Belfiore & company che hanno avuto a loro volta un’ importante spalla nell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Nino Di Guardo.

Una manifestazione che trasuda di storia e che ha visto salire sul gradino più alto del podio per ben tre volte il keniano Benson Barus, le due vittorie del brasiliano Josè da Silva e i trionfi a “cinque stelle” del colored Moses Tanui e Dereje Tadese. Tra i successi italiani, su tutti, brillano quelli firmati da Luigi Zarcone e Michele Cinà con il siepista milanese Franco Boffi a centrare l’ultimo alloro tricolore, targato 1986.

Sette anni fa l’ultima edizione (quella del venticinquennale) ricca di eventi e significati. La gara di Misterbianco nel 2010, rientrò anche nel GP regionale di corsa su strada e vide l’ennesimo dominio keniano con il successo di Lucas Kimeli Rotich; Stefano Scaini tagliò il traguardo come primo degli italiani, mentre a Enzo Copia, primo degli atleti siciliani, andò il Trofeo Zarcone riconoscimento legato al grande e indimenticato campione di Villabate. La Misterbianco Corre, passeggiata di solidarietà, e il premio Sportsman nel 2010 consegnato, tra gli altri, alla medaglia olimpica nel Martello a Sidney 2000, Nicola Vizzoni, andarono a completare un’edizione indimenticabile. Sette anni dopo la storia riapre il suo libro, nel rispetto del patrimonio che arriva da quel passato e con l’obiettivo dichiarato di crescere bene e tanto.

 

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>