TuttoCampania — 19 giugno 2011

Bella gara  a Dugenta.Partenza senza problemi in una strada ampia e poi due giri diversi nelle belle campagne della zona. Temperaura calda ma accettabile così come il tasso d’umidità. Percorso rigorosamente chiuso al traffico, tutto questo è quello che ci ha offerto l’atletica Dugenta. Meno soddisfacente è stata la premiazione.Dal 6° al 200° il premio era uguale per tutti. Come si fa a dare lo stesso premio a chi corre a 3’06” al km ed a chi corre a 4’10″al km? Non sarebbe il caso di eliminare i premi per i primi 100,200 e ritornare ai premi per fasce d’età? Buona l’intenzione dell’amico Marco nella ideazione della classifica cronocomparata. In tanti siamo rimasti fino alla fine curiosi di conoscerne i vincitori. Un pò interdetti lo siamo stati quando abbiamo notato che nelle tre premiazioni previste (d’arrivo, solo italiani,e cronocomparata)i premi con rimborso sono andati sostanzialmente agli stessi, sia uomini che donne. Va bene che sono campioni e campionesse, ma ricevere tre compensi in denaro rispetto ad altri campioni classificati solo pochi secondi dopo che non hanno ricevuto nulla, non mi sembra giusto. Un ultimo spunto perchè non eliminare il pacco gara e ridurre la tassa d’iscrizione alle gare podistiche? Grazie per l’attenzione

Autore: Gianfranco Bianco

Share

About Author

Peluso

  • LELLO SANTARPIA ANTONIANA ERMES RUNNER

    TUTTO QUELLO CHE HA SCRITTO E IL PENSIERO DEL 99% DEGLI ATLETI CHE CORRONO ED ANCHE IO SONO D’ACCORDO CON TE INIZIAMO A PREMIARE I VERI AMATORI E NN I CAMPIONI CAMUFFATI DA AMATORI BRAVO PROFESSORE A ALLA PROSSIMA

  • ANDREA TERRACCIANO

    MI ASSOCIO CON CIò CHE AVETE SCRITTO.

  • Marco Cascone

    Ciao Gianfranco. Intervengo in merito alla classifica cronocomparata, visto il riferimento. La classifica si ispira all’assoluto principio di uguaglianzxa tra gli atleti: gli assoluti hanno il loro tempo senza modifiche, i master ottengono (in rapporto all’età e in base al record di categoria) un miglioramento (anche notevole) delle loro prestazioni. Nonostante i bonus cronometrici nessuno è stato in grado di fare meglio dei tre atleti assoluti, se fosse avvenuto avrebbero loro ottenuto il rimborso. Mi piace segnalare invece che in campo femminile a vincere è stata Alba Vitale (over 45) capace di mettere in riga anche una Vasari, della nazionale giovanile Italiana. Lei è stata capace di farlo, e di vedersi assegnato il premio in denaro. Mi auguro che la prossima volta siano capaci anche i maschi, basta andare un pò più forte e avvicinarsi al record di categoria

  • raffaele colantuono

    sono sulla stessa onda di bianco,e da tempo che esprimo il mio rammarico che non vi siano premiazioni solo di categorie,che ci sia un contenimento delle iscrizioni ed un eliminazione del pacco gara .ricordando che alla domenica per partecipare ad una gara ci vogliono circa 30 euro di spese meditate .

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>