Cronaca — 26 aprile 2010

Un atleta di Anzio, Paolo Palamara, che tra qualche giorno avrebbe compiuto 35 anni, è morto per un arresto cardiaco ad un centinaio di metri dal traguardo della quindicesima edizione della Mezzamaratona di Rieti, allo stadio Guidobaldi.


La tragedia è avvenuta ieri, poco prima delle 11; il corridore gareggiava per la società Roma Atletica, nella rosa dei primi dieci, tra i 500 concorrenti. Palamara è crollato a terra sulla pista del camposcuola a 97 metri metri dal traguardo. Immediati i soccorsi del personale sanitario presente lungo il percorso, ma i tentativi di rianimazione sono stati vani.


L’uomo ha lasciato una compagna ed una bimba di due mesi. “Siamo senza parole, non sappiamo assolutamente cosa dire di fronte ad una tragedia come questa – ha commentato Giuseppe Penzo, presidente dell’associazione Rietincorsa che organizza l’evento fin dalla sua prima edizione – Questa per noi è nata come una festa – ha aggiunto – e ogni anno ci impegniamo perché tutti si godano una bella giornata di sport e di turismo. Abbiamo visto morire un ragazzo di 35 anni. Una cosa del genere ci distrugge, ci lascia svuotati e senza parole. Il nostro pensiero va alla famiglia dell’atleta morto alla quale rivolgiamo il nostro più profondo cordoglio”.


Palamara, secondo quanto appreso, era un atleta esperto che aveva ottimi tempi personali ed a Rieti si era presentato fornendo tutta la documentazione medica obbligatoria per partecipare alla manifestazione. L’aspetto sportivo è passato ovviamente in secondo piano, con una cerimonia di premiazione che si è svolta sottotono.


I primi arrivati. Le classifiche della gara riservata alla categoria Master e Amatori elaborate da Digital Race hanno visto per la classifica maschile primo Antonello Petrei dell’Ass. Ecomaratona dei Marsi, secondo Gian Pietro Atanasi di LBM Sport Team e terzo Luca De Paoli. Per la classifica femminile prima Paola Salvatori dell’US Roma, Silvia Vinci dell’Atletica Villa Aurelia e Simona Morelli dell’USS Vittore Olona. Per la classifica società sul podio le romane Podistica Solidarietà, Atletica Monte Mario e Atletica Villa Aurelia.


fonte: http://www.romatoday.it

Autore: redazione

Share

About Author

Peluso

  • Tommaso Cardona Atletica Vitinia

    Faceva un gran caldo ieri a Rieti, sicuramente il primo vero caldo della stagione, quello che mette a dura prova noi podisti.
    Il primo dei nostri atleti, tagliato il traguardo, accusava seri disturbi, tanto da dovergli prestare soccorso sull’ambulanza a bordo pista.
    Mentre ero con lui nell’ambulanza, questa è stata chiamata a portarsi sulla pista dello stadio per prestare soccorso ad un altro atleta improvvisamente accasciatosi proprio a ridosso della curva dove era posto il cartello dei 21 km.
    Dalla zona traguardo ci siamo subito accorti della gravità della situazione, per il fatto che in tanti erano già in pista a soccorrerlo e perche la situazione si protraeva da ormai troppi minuti.
    Un altro dei nostri, essendo un soccorritore abilitato, è corso in pista a cercare di prestare il suo aiuto, ma ritornato dopo qualche minuto, ci ha detto che probabilmente non vi era più nulla da fare.
    In pochi attimi ed a pochissimi metri dalla fine della gara, si è consumato l’ennesimo dolore per noi tutti. Esserne partecipi dal vivo – questa volta a pochi metri invece che apprendere la notizia dalle cronache post gara, aggiunge amarezza al dolore, già così grande per questo altro lutto nel nostro ambiente di podisti.
    Per poco che sia, il mio cordoglio ai familiari dell’atleta e la vicinanza in un momento così tragico.

  • sonia marongiu atletica città di padova

    uhm.. ogni tanto si sente una notizia come questa. atleti esperti, con certificato medico che muoiono cosi, all’improvviso. capita anche ai più forti, ai supermega controllati….. chissà che cos’è! considerando la sua posizione mi pare di capire che era un atleta forte. sono ovviamente dispiaciuta per l’accaduto e porgo le più sentite condoglianze alla famiglia.

  • walter da roma un amico di paolo

    chiedo scusa a molti di voi atleti epersone vicine a questo sport chiamato atletica… abbiamo perso un grande uomo sia di carattere che di tenacia e personalita’.. lo conosco da quando facevo le superiori con lui … un addio ad un amico ciao paolo…

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>