Cronaca slide — 03 aprile 2016

vivicittàReggio Emilia – Una domenica mattina con le scarpe da ginnastica per tutte le generazioni di reggiani che hanno letteralmente invaso le vie del centro storico per partecipare a Vivicittà. La manifestazione dell’Uisp ha confermato le aspettative portando in piazza 5.108 persone, di cui 352 atleti iscritti alla gara competitiva internazionale e 4756 tra bambini e adulti che hanno partecipato alla non competitiva sui tre percorsi disponibili.

La grande festa cittadina di Vivicittà è iniziata sabato pomeriggio con i giochi, le esibizioni di danza, Attività Fisica Adattata e le iniziative messe in campo da Uisp, UEFA e FGCI per far muovere grandi e piccoli grazie alla collaborazione degli sponsor.

Grande soddisfazione da parte degli organizzatori e della Presidente UISP Silvana Cavalchi:Vivicittà è un evento davvero per tutti. Vedere i top runner correre insieme ai bambini delle scuole e al popolo dei camminatori in un centro storico chiuso al traffico è il miglior traguardo possibile. Tante generazioni con obiettivi diversi uniti in una giornata di mobilità attiva e sostenibile ”.

Parole condivise anche dall’Amministrazione Comunale e dal Sindaco Luca Vecchi, che ha preso parte alla manifestazione premiando i bambini del Trofeo Scuole.

Il podio maschile è quasi tutto degli atleti marocchini. La gara competitiva compensata valida per il Gran Prix Uisp di Reggio Emilia è stata vinta da Adil Lyazali (Atletica Casone Noceto) in 39 min 13 sec. seguito da Karim Abderrahim (TRC Traversetolo Running Club) con 40 min 08 secondi. Al terzo posto Michele Rossi (Atletico Castello Firenze) con 40 min e 29 secondi. La classifica femminile ricalca quella della passata edizione con Barbara Bressi della Self Montanari&Gruzza in testa con un tempo di 42 minuti e 26 secondi. Medaglia d’argento a Isabella Morlini dell’Atletica Reggio che ha chiuso in 43min 14. Al terzo posto Laura Ricci della Corradini Rubiera che ha corso in 46 minuti e 37 secondi.

Sentita la partecipazione del mondo podistico grazie alla presenza di 18 società sportive. Il gruppo più numeroso è stato quello della Podistica Biasola seguita dalla Podistica Cavriago e dalla Podistica Correggio.

Vivicittà è stata anche la corsa dei bambini e delle 31 scuole di Reggio Emilia che hanno sfilato numerosissimi accompagnati da genitori, nonni e amici.

Dopo la torta offerta dalla Pasticceria Boni, tutte le scuole sono state premiate. Al top della classifica del Trofeo Scuole ci sono la scuola primaria Verdi con 231 bambini, la scuola d’infanzia Neruda con 189 iscritti, il Nido Rodari con 195 bambini e la scuola di Rivalta tra le scuole secondarie di primo grado con 49 iscritti.

Grande soddisfazione anche da parte del direttore tecnico Paolo Manelli, che ha messo in moto la macchina organizzativa e ha coordinato la grande squadra di volontari Uisp portando al successo un’altra manifestazione di SportPerTutti.

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>