Cronaca slide — 05 marzo 2017
Non si poteva sperare di meglio nella prima domenica ecologica con blocco del traffico.
Un sole splendente ha accolto gli oltre 400 partecipanti alla IX edizione di Recordando V Memorial Fulvio Albanese, la gara che prevedeva impegni su due distanze 10 chilometri e 6 ore.
Sulla gara breve vittoria del cussino Luigi Ciaramella che con un tempo di 35′,28″, ha distaccando di 34″ il secondo classificato. Gariglio Maurizio cus torino.
Il gradino più basso è andato  invecea Meoni Maurizio della podistica tranese in 36′.24″.
Tra le donne vittoria di Fabiola Conti Cus Torino, seconda piazza per Elena Graziano Cus Torino mentre terza è giunta  Giulia Palladini della Podistica Torino, risultati questi che generano una curiosa riflessione: 3 atleti di una società impegnata oggi nell’organizzazione di un’altra kermesse podistica occupano le prime posizioni esattamente come accade in dicembre alla Royal Half Marathon quando a vincere fu un atleta del Team Base running che lo stesso giorno organizziava una manifestazione.
Avvincente la gara delle 6 ore che fin dalle prime battute ha visto in testa Luigi Carbone tra gli uomini mentre tra le donne dominio incontrastato di Julie Fatton.
La gara vera e propria prova del nove per gli stakanovisti del km in vista della 24 Ore di Torino dei prossimi 22-23 aprile, con i suoi 150 iscritti ha confermato il gradimento degli ultramaratoneti giunti da tutta Italia e dall’estero verso Torino.
A testimoniare questa affermazione, basti pensare come nonostante l’imminenza del campionato italiano di 24 Ore che si terrà domenica prossima alle porte di Milano l’affluenza sia stata altissima, superiore di quella totalizzata degli organizzatori lombardi su due distanze .
Alla fine vittoria per fra gli uomini di Luigi carbone della Daini Carate che ha percorso 75 Km e 762 m,seguito da Fabrizio Colombo dell’atletica San Marco con 74 Km e 702 m, terzo Stefano Scroglieri dell’Atletica Palzola che per meno di 200 m (74 Km, 407 m) si è dovuto accontentare della medaglia di bronzo.
Tra le donne ha messo in fila tutte la Svizzera Giulia Fatton (68 Km, 765 m), seconda la porta bandiera dei colori di casa Silvia caraffa Braga, vincitrice della passata edizione che si è fermata a 64 Km, 658 m e terza Erika Pinto del Carignano run all’esordio sulla specialità del ultramaratona con un apprezzabile 62 Km, 909 m.
Per finire successo nella prova a squadre del team atletica San Marco che con 201,851 Km ha sopravanzato la squadra della podistica Torino (180,872 Km) giunti secondi, mentre quest’anno la terza piazza è andata Soresina Running Club con 177,75 Km.


Enzo Caporaso

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>