TuttoCampania — 10 aprile 2011

 Carissimi amici, come voi, sono un appassionato di corsa.


Un mattiniere, che da anni prima di andare a lavoro dedica un’ora e più al suo hobby, che come voi conosce i pericoli quotidiani di chi corre su strada, ma che non sapeva, fino a mercoledì 6 aprile 2011, che bisogna anche guardarsi le spalle.


Si amici miei, guardarsi le spalle.


E’ successo a Pompei alle 7,00 di mattina aggredito alle spalle spinto violentemente a terra e senza avere tempo di reazione e difesa, preso a pugni e calci, finito in ospedale, prognosi dieci giorni.


Un tizio che forse avrà problemi mentali, uno psicopatico o chissà …


Ho denunciato alle forze dell’ordine l’accaduto. Pompei è video sorvegliata,ma in alcune zone le telecamere non funzionano per cui la denuncia resta vana contro l’ignoto folle.


Ah dimenticavo!!


Precedentemente non avuto assolutamente contese verbali con nessuno.


Continuiamo con grinta,ma


Salvatore di Scafati




Visto quanto accaduto, voglio fare un annuncio a tutti gli amici podisti, facciamoci sentire dalle amministrazioni comunali, il mondo podistico è in crescita continua, non ci nascondiamo, facciamoci mettere a disposizione strutture per poterci allenare senza correre rischi del genere. Insomma! facciamo valere il nostro diritto.


E viva la corsa!!


Pasquale Vitiello

Autore: Pasquale Vitiello

Share

About Author

Peluso

  • Nunzio Simonetti Teglanum Running Club – Palma Cam

    Caro Pasquale, mi rincresce molto quello ke ti è accaduto.E’ inaudito e incredibile quello di cui sei stato vittima in special modo è assurdo che un pazzo a piede libero possa così facilmente rovinare la nostra vita ,il nostro sogno di vivere godendo dei benefici del running.Non mollare e non arrenderti: ho ancora davanti agli occhi il tuo volto felice mentre spalla a spalla si correva la 21km di Agropoli.Ti auguro una presta guarigione e un pronto ritorno alle gare. Ciao Pasquale e sempre in gamba.

  • ALDO PATRUNO- HIPPOS CAMPI FLEGREI

    PROPRIO NEL TUO ANNUNCIO FINALE , RITENGO CHE TU ABBIA CENTRATO IL GRANDE PROBLEMA…….. LE STRUTTURE , OVVERO GLI STRUMENTI DEL CORRIDORE E DEGLI ALLENATORI. PARCHI DA APRIRE , PISTE DA REALIZZARE . ..UNA RISPOSTA ALLE RICHIESTE E AI BISOGNI DEL MOVIMENTO SPORTIVO CAMPANO ….LA FIDAL DOVREBBE INIZIARE A PROPORRE RIMEDI A TALE CONDIZIONE …… SE NON A PRESENTARE ALLE AMMINISTRAZIONI LOCALI PROGETTI DA REALIZZARE……….COMUNQUE DA PARTE MIA E DELLA HIPPOS A TE VA TUTTA LA NOSTRA SOLIDARIETA’.

  • Maria Pia Nocerino – Antares Stabia

    Caro Pasquale, mi dispiace molto per quello che ti è accaduto.
    Non ho parole…e se prima mi allenavo con timore, oggi – dopo il tuo racconto – sono praticamente terrorizzata.
    …penso che se fosse capitato a me che mi alleno da sola sulle tue stesse strade, altro che prognosi 10 giorni, probabilmente non sarei piu’ tornata a casa…ma in che razza di mondo viviamo???
    Non si possono correre rischi così grandi…hai ragione! le Amministrazioni Comunali devono sapere e DEVONO PROVVEDERE…Ti auguro di guarire in fretta…
    Un abbraccio affettuoso

  • PASQUALE VITIELLO “APD ATLETICA SCAFATI”

    Voglio precisare che quanto è accaduto, non riguarda il sottoscritto, ma un carissimo amico di Scafati.
    A nome suo voglio ringraziarvi tutti x la solidarietà.

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>