Cronaca — 15 dicembre 2010

Gli organizzatori questo anno hanno sorpreso tutti allestendo un nuovo percorso, un percorso che è stato gradito a quasi tutti . La prtenza sempre dal centro di Quarto d’Altino per poi portarsi , dopo poco meno di un chilometro, sull’alzaia del Sile. Una corsa su uno sterrato compatto ed ampio, con alcuni passaggi da attenzionare sui pontili causa il ghiaccio, per poi scendere sulla provinciale, completamente chiusa al traffico, e proseguire verso Portegrandi. Qui un po’ di pubblico ha accolto i podisti incitandoli . Dal Centro di Portegrandi si è poi ripreso la strada di ritorno sempre correndo sull’alzaia del Sile permettendoci di godere di un bellissimo panorama.


Il ritrovo è stato fissato per le ore 8,00 , ma già un mezzora prima la piazza si stava popolando e subito si sono aperti i tavoli per le iscrizioni. Alle 8,00 si è iniziata a formare una coda abbastanza lunga sia per i singoli che per coloro che facevano gruppo. Purtroppo il solito gruppo, ossia il Biancade, era al tavolo per le iscrizioni prima di noi ed ha acquistato solo 15 vestiti e 5 cartellini mentre noi avevamo già fatto tutto tramite lista, ossia 35 atleti..tutto con vestito. Alla fine , al momento delle premiazioni di società , la cosa più strana ossia il Biancade prima società e quarta ancora il ‘biancade’ presentandosi con il nome dello sponsor (ossia una società inesistente) che ha occupato una posizione che certo non gli spettava. Una situazione certo poco piacevole per coloro che si presentano alle gare con lo spirito giusto e non con la smania di portarsi a casa per forza un premio. E’  poi inutile addurre il motivo che gli atleti del gruppo sono tanti e che è difficile gestire le comunicazioni, se non si è capaci si fanno società più piccole.


La mattinata si è presentata fredda, anzi molto fredda, con un’aria pungente che verso l’orario di partenza  le (ore 9,00) si è alzata con più forza. Sotto l’ arco di partenza moltissimi coloro che hanno deciso di correre con il vestito rendendo colorata una mattina grigia.


Mauro Papandrea coadiuvato  dai vari enti ha vivacizzato la piazza dando tutte le comunicazioni necessarie.


Sulla linea di partenza gli atleti che sarebbero poi finiti sul podio  erano già in linea di massima delineati.


Una partenza tranquilla per 500 metri sul passo dei 3’45’ poi rompe gli indugi Flavio Creuso al quale si accodano Giorgio Zanta, Michele Bedin ,Igor Fontanella e Massimo Cigana, più staccati Cristiano Favaro e Lorenzon .


Dietro fino a Portegrandi corro con Michele Rizzi, atleta che essendo appunto di Portegrandi, mi permette di godere del calore del pubblico. Risaliti sull’alzaia Michele decide di andare alla caccia degli atleti che ci precedono, mi saluta e parte. In poche centinaia di metri prende le misure e metro dopo metro lo vedo allungare sempre di più davanti a me. Saprò alla fine che nell’ultimo chilometro si è riportato sotto a Federico Costa ed altri amici superandoli con impeto. Per quanto riguarda la gara di testa sul rettilineo finale un allungo dei quattro per delineare le posizioni e poi poco prima di tagliare il traguardo decisione di passare sotto l’arco d’arrivo appaiati . Sul gradino più alto salirà Flavio Creuso seguito da Zanta e Bedin.


Tra le donne facile il successo di Chiara Giordano.


Alla fine un discreto ristoro e ‘scartosso’ di pesce ( poco pesce tante patate) per tutti e sempre per tutti moltissime le immagini inserite su http://www.amatorichirignago.com/ .


Segnalazione non positiva per  il ristoro sul percorso dove il tè è finito presto e l’acqua era ghiacciata . Gli organizzatori si sono comunque scusati.


Un’edizione, quella di questo anno, che ha fatto allineare al via anche un gruppo di amanti del Nordic Walking che abbiamo incrociato sulla strada di ritorno.


Una nota per il prossimo anno: vietare ai ciclisti di correre sull’alzaia per la durata della gara.

Autore: Giovanni Schiavo

Share

About Author

Peluso

  • Per la corsa dei Babbi Natale a Quarto d’Altino, quest’anno si scatta in 2 modi vestiti da Babbo Natale: fisicamente correndo e con la macchina fotografica. Legata alla corsa c’è pure una gara di fotografia: http://www.youcrea.com/it/contest?id=228
    SI prega di diffondere la notizia.
    Buona giornata

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>