TuttoCampania — 06 giugno 2009






 



Le mie personalissime impressioni sono quelle di avere fatto quello che volevo: un allenamento concentrato in una magnifica giornata non troppo calda con pochissimo vento con una buona organizzazione di gara  anche se non perfetta. Sfido chi di voi è in grado di realizzare la perfezione, di denudarsi di tutto quello che ha, di sapersi sacrificare per gli altri fino al punto di soffrire in prima persona. Chi è in grado di saper fare tutto questo scriva il prossimo articolo. Quando nasce buona volontà di creare qualcosa che non è mai esistita bisogna sempre munirsi di infinita tolleranza ed anche se qualche peccato veniale viene commesso bisogna saper capire e comprendere. Anche io alle 15:00 ho avuto qualche problema, avevo lasciato il telefonino in macchina, si andava inattesamante per le lunghe, ho avuto esigenza di fare una telefonata da quello di un’amica per tranquillizzare la famiglia ma non per questo ho perso la calma. Quando poi la premiazione delle categorie ci chiamava all’interno della segreteria con ulteriore perdita di tempo ho sfruttato ancora il momento per familiarizzare, conoscere personalmente Marco Cascone e fare amicizia con lui a cui vanno i miei più calorosi complimenti per la sua ottima e precisa presenza sul sito. Avevo già fatto dei commenti, con questo  mio primo articolo vorrei puntualizzare una cosa importantissima: nella vita bisogna sempre porsi con la massima tolleranza e comprensione ed apprezzare sempre quando qualcuno riesce ad inventare e costruire qualcosa che ci da la possibilità di trascorrere una bellissima giornata come quella che abbiamo appena vissuto una settimana fa. Qualcuno diceva non verremo più! Credo non sia il comportamento più giusto. Nessuno è perfetto. Lasciamo la possibilità a chi organizza di potersi migliorare per la prossima volta, pensiamo a fare agonismo pulito, a divertrci ancora  ed a ringraziare chi ce ne ha dato l’ultima possibilità per poi alla fine ringraziare Dio che ci da la forza e la volontà per poterci ripetere,  ritrovarci e sfidarci per la prossima gara.    


Autore: Antonio Vigna

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>