TuttoCampania — 14 gennaio 2014

AvernoE’ da settembre che frequento  assiduamente il sito di podistidoc  e da lettrice mi lascio andare ad alcune considerazioni.

Il quadro che emerge è che i podisti sono persone determinate e coraggiose che amano la vita nelle sue molteplici forme. I podisti amano il mondo inteso come “persone” e il mondo inteso come “casa”, luogo che ci ospita e che  va salvaguardato.

A tal proposito poche settimane fa ho sentito al Tg regione che un gruppo di podisti ha più volte percorso il giro del Lago D’Averno in una gara che ha permesso loro, non solo di ritrovarsi per fare ciò che amano, ma anche di valorizzare una delle bellezze ambientali della Campania. Penso dunque a quanto il contributo dei podisti può fare per una regione vessata oltre ogni limite la cui bellezza è universalmente riconosciuta ma per cui ben poche persone realizzano qualcosa di concreto.

Spero vivamente che la “fiamma” nei podisti non si spenga, spero che l’amore che li contraddistingue  li spinga sempre verso nuovi traguardi e che questi possano ancora riguardare la salvaguardia dell’ambiente, la protezione della nostra “casa”, la Terra.

Con profonda stima Raffaella Mendozza

Share

About Author

Peluso

  • Stefano Gensini

    Bello il tuo articolo e bello anche il lago, ma non credo che il solo fatto di essere sportivi ci doti di una sensibilità maggiore. La bellezza è negli occhi di chi guarda!

  • silvio

    saluti da silvio. x raffaella .

  • Claudio Morra

    Complimenti per l’articolo,dove traspare tutto l’entusiasmo per un attività sportiva regina, poiché la più antica,che fa dell’amore per la natura e il coinvolgimento umanitario di massa il suo cavallo di battaglia.Non credo che la “fiamma” ardente di noi podisti diminuirà mai di intensità,finché ci saranno manifestazioni degne dei più sani principi e valori di tale sport noi saremo sempre presenti!

    Saluti Claudio Morra

  • Aldo cavuoto

    Stupendo articolo che ci deve far riflettere ed interrogare sullo scempio perpetrato dagli uomini sulla natura! Un bravo a Raffaella dal cavaliere errante.

  • raffaella mendozza

    Grazie a chi ha letto le mie considerazioni. Vorrei giusto precisare un paio di cose. Credo anche io che essere sportivi non renda per forza sensibili ma di certo se e’ vero ciò che ho letto e cioè che capita spesso che alcuni podisti aspettano e incitano altri podisti durante le gare allora vuol dire he hanno sensibilità da vendere; credo, inoltre, che la bellezza sia oggettiva e che negli occhi ci sia la sensibilità per coglierla o meno.

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>