Curiosita slide — 03 marzo 2016

podistiNel Lazio sono tante le gare in calendario, di tutte le specie e con ogni modalità, 10 miglia di corsa lungo i vialoni dell’Università di Tor Vergata, 10km di corsa su strada nel quartiere Collatino, 28 km su e giù per le colline di Stimigliano. Sono gare rivolte a chi si vuole misurare su distanze diverse che vanno dai 10km ai 28km, ma servono anche come tappe intermedie per chi ha come obiettivo gare più importanti come la classica Roma Ostia di 21km che richiede dei test intermedi come una gara da 10 o 15 km, mentre la 28km diventa un test per la gara principe Maratona come può essere quella di Roma in calendario il giorno 10 aprile. E quindi ognuno può misurarsi nella sua gara obiettivo o nella sua gara test per capire a che punto della preparazione si trova, quali possono essere le sue proiezioni della gara obiettivo, le partecipazioni a tali gare servono anche agli allenatori e preparatori atletici, per avere un riscontro o anche per osservare la condotta di gara degli atleti che seguono, per poter continuare nella loro opera di preparazione alle gare obiettivo.

Quello che emerge dalle classifiche è la superiorità atletica da parte degli atleti più esperti delle fasce di età che va dai 40 ai 55 anni, inoltre vi è la partecipazione anche di over settantenni.

Quindi il podismo risulta essere una pratica sportiva volta al benessere dell’adulto ed andrebbe incentivata tale pratica anche tra i più giovani e più piccoli con diverse modalità, alcune organizzazioni ci provano come la corsa di Miguel che cerca di coinvolgere bambini ed insegnanti nelle attività di corsa della distanza di un miglio, la corri per il verde che organizza gare di corss delle diverse distanze per adulti uomini e donne ma anche per i più piccoli, notevole è l’opera di Sport Senza Frontiere che cerca di organizzare attività sportiva per coinvolgere ed integrare bambini ed adolescenti in condizioni svantaggiate, anche l’Esercito con il progetto Esercito Giovani riesce a coinvolgere tanti ragazzi nelle discipline sportive dell’atletica.

Per quanto riguarda la X-Milia la vincitrice, nonché 8^ assoluta è Anna Incerti i del G.S. Fiamme Azzurre che precede di 20 secondi Rosaria Console del G.S. Fiamme Gialle.

Per quanto riguarda gli uomini, il vincitore è il giovane Manuel Caminotto del G.S. Esercito che precede il quarantenne Angelo Iannelli del G.S. Fiamme Azzurre, a seguire il giovane Embauye Elilas di LBM Sport Team ed il quarantacinquenne Ettore Scardecchia dell’A.S.D. Running Evolution. Notevoli le prestazioni del cinquantenne Galllone Antonio del G.S. Pod. Preneste che vince la categoria M50 arrivando 23° assoluto, D’Antone Giuseppe dell’Atl. La Sbarra, 58 anni, 40° assoluto vincitore della categoria M55, tra gli arrivati tanti settantenni ed ultra come Botti Claudio, Fanisio Adele, Nicolucci Cesare, Ponziani Antonio, Izzo Francesco, Giordano Salvatore, Cerbone Angelo, La Penna Mario, Tirozzi Benedetto, Piccini Claudio.

Per quanto riguarda la Corri al Collatino, vincitrice è Bazzoni Eleonora di Colleferro Atletica che precede la quarantenne Annalisa Gabriele dell’A.S. Amatori Villa Panfhili, a seguire Camille Eugenie Chenaux di LBM Sport Team.

Per quanto riguarda la gara maschile, di rilievo la prestazione di Ettore Scardecchia SM45, A.S.D. Running Evolution che con il crono di 32’42” precede la punta di diamante dell’Atl, La Sbarra Essalehy Abdellatif, crono 33’13”, anche in questa gara è notevole la prestazione di Galllone Antonio, G.S. Pod. Preneste che con il crono di 34’48” vince la categoria SM50 arrivando 5° assoluto, D’Antone Giuseppe Atl. La Sbarra, 58 anni, 11° assoluto vincitore della categoria SM55 con un crono di 35’31.

Tra i concorrenti tanti i settantenni ed ultra, Battisti Massimo SM70 con un crono di 50’20”, Piacentini Carlo SM75 in 50’46”, Lattanzi Andrea, Casale Giuseppe, Sciunzi Marcello, Di Lecce Antonio, Turco Sergio, Berardo Pietro, Mirabella Gino, Atzei Silvano, Zaino Aldo, Vecellio Apollonio, Picchi Elio, Ponziani Antonio, Rondelli Eugenio, La Penna Mario, Colapietro Tommaso, Quacquarelli Emanuele, Piccini Claudio.

Riguardo la 28km running di Stimigliano, tra le donne vince Silvia Vinci della Forum Sport Center che precede Cristina Marilen Imbucatura dell’ASD Run For Fun, segue Annalisa Montanari del G.S. Vigilii del Fuoco Sez. Podismo che precede il sottoscritto per 48”.

La gara maschile vede il predominio dei più esperti adulti quarantenni ed oltre, infatti il vincitore è il mio caro amico quarantenne Roberto Di Gregorio di Tivoli Marathon, crono 01h47’35”, a seguire Boudouma Yahyha della Sabina Marathon Club, 1h48’47”, terzo Cardona Crus Luis Elia SM40, del G,P, Atl. Faleria, crono 1h54’54”, quarto a soli tre secondi Marco De Felice SM50, società I Grilli Runners, vince la categoria SM55 Francesco Petella della UISP Latina, mentre la categoria SM60 è vinta da Luciano Valeri G,P, Atl. Faleria che precede il mio amico Francesco Schisano dell’Albatros Roma, il settantenne Battistelli Liviano della società Corsa dei Santi vince la categoria SM70 che conclude la gara di 28km in 2h41’50”, precedendo Valerio Donarelli della S.S. Lazio Atletica Leggera, mentre Giancarlo Brogi della Corsa dei Santi vince la categoria SM75.

Matteo SIMONE

http://www.mjmeditore.it/autori/matteo-simone

http://www.ibs.it/libri/simone+matteo/libri+di+simone+matteo.html

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>