Maratone e altro — 08 maggio 2016

I keniani Thomas James Lokomwa e Viola Jelagat si confermano re e regina della 16^ Placentia Half Marathon, i due subito in avvio prendono il comando della gara lascandosi alle spalle dopo tre km Lokomwa e dopo dieci la Jelagat i rispettivi pacemaker. Lokomwa fallisce per soli 15 secondi  il suo stesso record della manifestazione (1.00’41” nel 2015) chiudendo in 1.00’56”, più lontana la Jelagat che chiude in 1.11.10” rispetto all’1.09’27” del 2015. Poi in campo maschile una lunga fila di africani, primo italiano (13°) Alessio Terrasi il siciliano di Altofonte, tra le donne è Claudia Gelsomino la prima italiana, primo e prima dei piacentini: Claudio Tanzi e Gisella Locardi, in totale 1581 classificati ai quali vanno aggiunti gli altri 3500 delle varie non competitive.

Classifica Uomini: 1° Lokomwa (Ken) 1.00.56, 2° Muthoni (Ken) 1.01.19, 3° Kirui (Ken) 1.03’13”, 4° Oukhrid (Mar) 1.04’04”, 5° Maiyo (Ken) 1.05’04”, 6° Kalale (Ken) 1.05’25”, 13° Terrasi 1.10’05”, Donne: 1^ Jelagat (Ken) 1.11’10”, 2^ Cherono (Ken) 1.15’40”, 3^ Grandovec (Slo) 1.17’57”, 4^ Gelsomino 1.19’34”, 5^ Mutuku (Ken) 1.21’04”, 6^ Alfieri 1.23’09”, 7^ Locardi 1.27’34”.

 

           

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>