Anteprima slide — 23 giugno 2014

 Si è svolta nella Sala del Gonfalone del Palazzo Comunale di Pistoia la conferenza stampa di presentazione della trentanovesima edizione della Pistoia-Abetone Ultramarathon 50Km. L’ampia partecipazione di stampa, istituzioni e autorità è testimonianza di un interesse sempre crescente per quella che è ormai riconosciuta come la cinquanta chilometri in salita più importante d’Europa, motivo di orgoglio sia per gli appassionati di sport del territorio e allo stesso tempo eccellente traino per il turismo.

A fare gli onori di casa c’era l’assessore allo sport del Comune di Pistoia Mario Tuci. Sono intervenuti – nell’ordine – il funzionario dell’Ufficio Sport della Provincia di Pistoia Dott.ssa Simona Pallini, il presidente del Comitato organizzatore Franco Ballati, il presidente regionale Fidal Alessio Piscini, il comandante provinciale dei Carabinieri Colonnello Cacciuttolo, il presidente provinciale dell’Avis Igli Zannerini, l’assessore allo sport del Comune di San Marcello Pistoiese Luca Buonomini e il vice presidente del comitato promotore e organizzatore Antonio Iadanza. Particolarmente gradita la presenza dell’Onorevole Edoardo Fanucci, podista a livello amatoriale e amico sincero della Pistoia-Abetone. 

 

Le dichiarazioni

L’assessore Mario Tuci, nel ringraziare i presenti, ha sottolineato l’importanza dell’Ultramaratona per il territorio pistoiese: «La Pistoia-Abetone è uno degli eventi più prestigiosi che il nostro comune si fregia di poter presentare nel composito panorama sportivo italiano, se non addirittura internazionale. Moltissime le adesioni registrate ogni anno, come moltissimi sono coloro che vengono a Pistoia per seguire l’evento da spettatori o anche in veste di accompagnatori degli atleti, per godere dei nostri paesaggi e delle nostre peculiarità culturali e artistiche. Inoltre – ha poi aggiunto – dobbiamo sottolineare che non si tratta soltanto di un evento sportivo, ma di un importante momento di solidarietà e di condivisione tra persone che amano praticare sport all’aria aperta».

Solidarietà e condivisione che sono il fondamento del Quarto Traguardo, l’iniziativa collaterale che rappresenta il valore aggiunto più importante della manifestazione e che vede la Provincia di Pistoia protagonista per averla ideata nel 2002 e portata avanti fino ad oggi coordinando enti e associazioni partecipanti: «Ringrazio tutte le associazioni che come ogni anno concorrono fattivamente all’organizzazione del Quarto Traguardo – ha dichiarato al riguardo Simona Pallini – perché senza di loro non sarebbe possibile riunire così tanti disabili insieme per una giornata di svago e sport aperta veramente a tutti. Il Presidente della Provincia Federica Fratoni non è potuta essere presente, ma colgo l’occasione per ringraziare tutti anche da parte sua: possiamo affermare che saranno raggiunte le 400 presenze, un numero che ci fa essere davvero orgogliosi del nostro lavoro».

Il presidente del Comitato organizzatore Franco Ballati ha ricordato poi le novità del 2014, tra cui «il trofeo bicentenario per l’Arma dei Carabinieri, per il quale ringrazio il Colonnello Cacciuttolo invitandolo a collaborare anche per le prossime edizioni. Ricorod inoltre – ha aggiunto Ballati – la maglietta personalizzata e le tante iniziative per la solidarietà, dal servizio fotografico affidato alla Onlus Regalami un Sorriso alle partecipazioni speciali di tanti disabili che percorreranno la Pistoia-Abetone accompagnate da atleti che si daranno il cambio in staffetta. Auguro a tutti – ha poi concluso – di trovarsi qui il prossimo anno». 

«Siamo onorati di essere compartecipi di questa brillante iniziativa – gli ha fatto eco il Colonnello Cacciuttolo – saranno molti i carabinieri iscritti, tra i quali l’appuntato Di Cecco che l’anno scorso è arrivato quarto assoluto. Per loro ci saranno premi e riconoscimenti speciali, anche così possiamo contribuire a far conoscere la bellezza della nostra provincia».

In rappresentanza della Fidal, è intervenuto il presidente regionale Alessio Piscini: «È veramente un orgoglio per la federazione essere qui, abbiamo scelto la Pistoia-Abetone come campionato italiano Assoluti e Master 50 km su strada perché coniuga sportivi di grande livello e iniziative per persone meno fortunate. Tutto merito degli enti locali che ci sostengono e agli amici organizzatori, che ringrazio personalmente».

L’Avis è protagonista di due “gare nella gara”, la combinata con la Gran Fondo Alto Appennino e il campionato nazionale di gran fondo per donatori: «È bello vedere che esistono manifestazioni così belle – ha commentato il presidente provinciale Igli Zannerini – che si prodigano per la solidarietà».

Breve ma d’impatto l’intervento dell’assessore Luca Buonomini: «È incredibile constatare come tutti gli anni ci siano sempre più partecipanti, è evidente che l’interesse aumenta di anno in anno. Tutto grazie agli organizzatori e ai tanti volontari che dedicano il loro tempo alla buona riuscita della manifestazione». 

Apprezzato e sottolineato con un lungo applauso l’intervento dell’On. Edoardo Fanucci: «Grazie per l’invito e per le belle parole. Penso che questa iniziativa debba essere valorizzata, chi conosce il podismo sa che non attrae sponsor di grido e grandi media, ma l’impresa di tagliare il traguardo per i podisti e la soddisfazione di aver allestito tutto quanto per gli organizzatori rappresentano gli ingredienti di una ricetta magica che dà valore a questo sport. È importante riservare a queste persone una vita piena di diritti – ha aggiunto riferendosi ai disabili del Quarto Traguardo – io sarò lì al traguardo, sono solo un parlamentare e vorrei portare anche un rappresentante del Governo, perché questa iniziativa lo merita. Se la gara sta in piedi è grazie anche alla provincia e ai comuni, ma vi garantisco che farò tutto il possibile perché la politica nazionale vi dia una mano».

Il saluto finale è stato affidato al vice presidente del comitato organizzatore Antonio Iadanza: «Abbiamo creato una serie di eventi significativi che crescono sempre di più, la nostra soddisfazione è vedere che enti, associazioni e sportivi seguono la nostra crescita con partecipazione. Grazie a tutti

Le news dall’ufficio iscrizioni

Ormai è solo questione di dettagli, i numeri premieranno la Pistoia-Abetone Ultramarathon anche nel 2014: a nove giorni dal via, sono state superate le 1600 iscrizioni per i vari traguardi: per quelli competitivi le iscrizioni si chiudono domani, sabato 21 giugno, alle ore 22, mentre per tutti gli altri traguardi non competitivi sarà possibile iscriversi fino a venerdì 27 (sempre alle 22). Alla luce di questi risultati, è ormai cosa fatta il ritocco del record di 1717 iscritti stabilito lo scorso anno (sesto record consecutivo). I pettorali di Abetone sono praticamente agli sgoccioli (850 staccati ad oggi), qualche posto in più è disponibile per San Marcello Dynamo Camp. Al momento sono 15 le nazionalità in gara, alto come sempre il numero di donne al via (sono circa duecento solo per le competitive).

Parco partenti, Top Runners e curiosità

Se non ci saranno novità clamorose dell’ultima ora, la gara maschile vivrà sulla lotta per il titolo italiano assoluto della 50 chilometri fra il ciociaro Carmine Buccilli (vincitore 2013) e l’abruzzese Alberico Di Cecco (2° nel 2011 e 2012, 4° nel 2013, nonchè cempione italiano in carica della 100 chilometri). Terzo incomodo il laziale Marco D’Innocenti, due volte nei primi 5 negli ultimi tre anni). Outsiders l’emiliano Andrea Zambelli (6° nel 2012) ed il forte specialista romagnolo di trail Matteo Lucchese (4° nel 2012). Interessanti le new entry del forte scalatore piemontese Alberto Bruno e dell’abruzzese Maurizio D’Andrea (2° alla recente e durissima Ecomaratona dei Marsi). In attesa di conferma la presenza del marocchino Mohamed Haji (2° nel 2013).

Fra le donne la trentina Monica Carlin (vincitrice 2013) punta ed entrare nella storia e vincere la “Classicissima” per la quinta volta in carriera (nessun uomo o donna c’è mai riuscito). Avrà osso duro nella croata Marija Vrajic (1° nel 2009 e quest’anno trionfatrice alla Firenze-Faenza). Della partita anche la campionessa italiana 2014 della 100 chilometri, la marchigiana Barbara Cimmarusti (2^ all’Abetone lo scorso anno, 3^ nel 2012) ed in attesa di conferma la presenza della slovena Aleksandra Fortin (vincitrice della 50 chilometri di Romagna 2013). Interessante la presenza della campana Concetta Franzese, ottima specialista in distanze più brevi che si cimenta nella gara più dura.

Già iscritti i fedelissimi della gara Daniele Bianchi e Giordano Chiappelli (38 arrivi in 38 edizioni!) e la capofila femminile Michela Aniceti (25 edizioni portate a termine). Grandi ricordi con la partecipazione della lombarda Maria Rita Zanaboni (vincitrice 1989, 1990 e 1991) e clamoroso ritorno della pistoiese Carla Leporatti per “una passeggiata sul filo dei ricordi” dopo le 4 vittorie ottenute (1977,1985,1986,1988).

In gara anche due non vedenti accompagnati: un accompagnatore sarà il friulano Ivan Cudin, 2 volte vincitore della terribile Spartathlon (Grecia-240 chilometri in un colpo solo!) ed il pratese in carrozzina Marco Albertini, che proverà ad arrivare all’Abetone per il 2° anno consecutivo, spinto da tre azzurri delle ultra: il pistoiese Daniele Giusti, l’emiliano Andrea Bernabei ed il pratese Antonio Mammoli). 

Saranno della gara anche sei ragazzi del “Lemme Lemme Group”, podisti portatori di disagio mentale affiliati alla Polisportiva Aurora che percorreranno la Pistoia-Abetone in staffetta accompagnati ognuno da un atleta specialista di Ultramaratone (tra cui Alessandro Papi, Stefano Milianti e Piero Sambrotta). Si tratta del primo esperimento di questo genere in occasione di una Ultramaratona, promosso dalla Polisportiva Aurora per farsi portavoce di un chiaro messaggio rivolto a istituzioni e cittadini affinché si possa finalmente aiutare coloro che soffrono di disagio psichico e mentale ad uscire dal tunnel dell’indifferenza. 

Presenti, come di consueto per il traguardo di San Marcello, gli arbitri di calcio dell’AIA di Pistoia, capeggiati dal presidente Massimo Doni, che quest’anno ha raccolto adesioni anche in altre città toscane (18 iscritti al momento) e la squadra americana degli Oak Park Runners Club di Chicago (11 elementi, tutti per la 30 chilometri Pistoia-San Marcello).

Link utili 

 

Per iscriversi, consultare il regolamento e altre info utili è possibile consultare il sito web della manifestazione all’indirizzo www.pistoia-abetone.net.

A questo link invece è possibile scaricare la mappa con i riferimenti necessari per muoversi a Pistoia sia il sabato sia la domenica.

 

 

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>