slide TuttoCampania — 26 agosto 2018

pisciotta 2018 nigro arrivoUna gran bella edizione della “Storica Maratona degli Ulivi” (10^ prova del Circuito del Cilento), la tradizionale 16,4 km di Pisciotta: gara ritrovata da quattro edizioni, dopo che anni prima ha segnato la storia delle corse su strada in Campania. Giusto quindi l’impegno di un instancabile Antony Mazzotti e dei suoi collaboratori: un impegno ripagato dal piacere di aver riconsegnato al paese, e agli atleti, un pezzo di Storia, che va decisamente oltre i limiti di un evento sportivo. Auguriamoci solo che, chi di dovere comprenda (mi riferisco alle autorità, totalmente assenti), e si rendano conto del gran patrimonio che la piccola comunità del comune Cilentano si trova tra le mani.

A rendere più bella ed avvincente la 41^ edizione della gara (4^ edizione nella versione ritrovata) un bellissimo confronto agonistico in campo maschile: Giorgio Mario Nigro e Antonello Landi hanno dato spettacolo, consegnato al pubblico una dose massiccia di adrenalina, compreso al sottoscritto.

È stata infatti la gara maschile ha tenere tutti sulla corda, in attesa fibrillante delle notizie di radio corsa. Notizie che davano un confronto spalla spalla tra i due atleti, fino a due km dallo scollinamento di Rodìo (ricordo che la gara propone il classico persorso di 8,2 km di salita e poi ritorno, con relativa discesa). A due Km dallo scollinamento infatti Landi preme sull’acceleratore e va via, prendendosi 20” da Nigro. La discesa poi inverte la posizione di classifica finale, e sono anche in questo caso gli ultimi 2 km a decidere: Nigro riprende Landi e si invola verso il traguardo. Grandissima la prova dell’atleta del team Pol. Atl. Camaldolese, nonostante fosse reduce dalla TransMarathon, conclusasi solo poche ore prima. Terza piazza per l’oramai Cilentano Giorgio Calcaterra, reduce anch’egli da un impegno incredibile: 10 maratone in 10 giorni (!). Quarta e quinta piazza per Natale Napoli e Kamel Hallag. Da sottolineare che sia Nigro sia Antonello Landi hanno chiuso la gara ben 2’ meglio del time vincente dello scorso anno (a sintesi del valore tecnico di questa edizione).

La gara femminile non ha avuto alcun sussulto, con RoseMary Antico tranquilla vincitrice, gestendo i km in salita e ancor più la discesa, che l’ha portata al traguardo. Alle spalle dell’atleta allenata da Sergio Civita, una buona prova della Romana Paola Massaroni, con Daniela Capo tornata decisamente su ritmi interessanti: è suo il terzo gradino del podio. A seguire la conferma del valore di MariaLuisa Langella, con una grande Paola de Domenico in quinta posizione.

Mi piace tanto questa gara, mi piace tanto come viene organizzata e proposta. L’ospitalità è un must nel Cilento, ma tra tante belle proposte, quella di Antony Mazzotti, quella di Pisciotta, riesce persino ad emergere.

Un grande appuntamento, una grande edizione: un altro tassello nel mosaico storico della Maratona degli Ulivi.

marco cascone pisciotta 2018Marco Cascone

Vieni sul mio blog.  https://marco-cascone.tumblr.com/

Share

About Author

Cascone

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>