Cronaca — 19 maggio 2009

In una giornata decisamente calda (già 23 gradi alla partenza alle ore 8,30), la festa dello sport per le strade della provincia di Pisa non ha assolutamente deluso le aspettative. Il tutto era iniziato il sabato all’expo presso la Stazione Leopolda di Pisa con la presentazione alla stampa alle ore 12.00 da parte del Sindaco di Pisa Marco Filippeschi e l’Ass. allo Sport di Cascina Paolo Cipolli, quindi il convegno sul recupero negli sport di endurance tenuto dai Prof. Angelini e Massini e la presentazione del percorso e degli assistenti di gara. La domenica mattina oltre 550 maratoneti si sono presentati al via da Pontedera e 550 (tra podisti e pattinatori) a Navacchio per la 21,097 km.


 

Maratona maschile: Zenucchi secondo tra il Marocco e la Spagna

La 42,195 km maschile ha visto la prevedibile sfida tra gli alfieri Brooks Emanuele Zenucchi e lo spagnolo esordiente Unaj Castrillejo Lafuente con il favorito marocchino Abdelhafid El Hachlimi già terzo alla maratona di Piacenza. Alla partenza anche Marco Baldini, il fratello dell’olimpico Stefano, tra i leader della corsa con il compagno di squadra Daniele Del Nista. Partenza da Pontedera con il via dato dall’Ass.allo Sport Simone Millozzi con Emanuele Zenucchi che per i primi chilometri provava a staccare la compagnia, facendo già una prima naturale selezione. Non cade nel tranello il marocchino che controlla la situazione fino a metà gara per poi abbandonare progressivamente il recente vincitore della Strasimeno e della 50km di Romagna. Nelle retrovie seguivano Castrillejo Lafuente (terzo alla mezza maratona di Genova), Baldini, Del Nista, Grassano, Peretti e tutti gli altri. A Calci (28° km) l’allungo definitivo del marocchino che distanziava sempre più il bergamasco così come questo allungava su Baldini e sullo spagnolo. Nel frattempo uscivano di scena Grassano e Dal Nista, ma anche il reggiano Baldini issava bandiera bianca al 33° km complice un eccessivo dispendio di energie nella prima fase. Un’entrata trionfale a Pisa portava il portacolori maghrebino dell’Atletica Imola a tagliare il traguardo in Piazza dei Miracoli in un tempo di 2h26’39. Quindi il più applaudito di tutti era Zenucchi che i ventimila spettatori presenti lungo il percorso hanno adottato come loro beniamino con lo spagnolo che completava il podio. Il pisano Stefano Peretti, quarto assoluto, era il primo dei toscani. Tra i 462 arrivati anche ben 3 trapiantati d’organo come testimonial dell’Associazione Per Donare la Vita Onlus che sostiene la missione dei prof. Mosca e Boggi. Si registrano ben due maratoneti sardi tra i primi dieci assoluti a conferma dell’amore dei podisti isolani verso questa manifestazione. Alle premiazioni presenti il Sindaco del Comune di Pisa Marco Filippeschi, il Presidente nazionale Uisp Lorenzo Bani, il presidente provinciale Fidal Roberto Bonechi e la moglie e figlia del Gen. Ugo Tonini.


 


1 – EL HACHLIMI ABDELHAFID (MOR) – 2.26.39


2 – ZENUCCHI EMANUELE – 2.30.02


3 – CASTRILLEJO LAFUENTE UNAJ (SPA) – 2.35.29


4 – PERETTI STEFANO – 2.36.09


5 – COSTI CLAUDIO – 2.42.26


6 – DE LUCA NICOLA – 2.43.48


7 – CARTA GABRIELE – 2.45.52


8 – CAPRETTI ANDREA – 2.49.26


9 – GALIGANI ANDREA – 2.50.22


10 – TUVERI FRANCESCO – 2.51.43


 

Maratona femminile: podio femminile interamente straniero!

Germania, Polonia ed U.S.A. Questo è il podio finale di una gara che non vedeva vere top runners alla partenza oltre alla polacca Ewa Kepa la quale dominava l’intera gara fino al 40° km quando, presa da crampo e per distrazione, ripeteva il percorso sui lungarni favorendo, così, il sorpasso della tedesca Laurence Wylcans (LT Hemsbach) che ignara dell’accaduto si vedeva così vincitrice sotto la torre pendente seguita dalla polacca e dalla statunitense Kelli Witter. Prima italiana (4° assoluta) l’umbra Federica Poesini del Marathon club Città di Castello mentre prima toscana la pisana Daniela Di Cesare del G.P. Le Sbarre di Tignano. Tra le prime dieci degno di nota anche l’8° posto assoluto della finlandese Anu Ossberg.


 


1 – WYLCANS Laurence (GER) 3.09.10


2 – KEPA Ewa (POL) – 3.10.33


3 – WITTER Kelli (USA) – 3.13.02


4 – POESINI Federica – 3.17.40


5 – DI CESARE Daniele – 3.23.18


6 – ARRIGHI Cristina – 3.28.37


7 – SCHETTINO Antonietta – 3.28.41


8 – OSSBERG Anu (FIN) – 3.32.37


9 – JOCALLAZ Marlene (FRA) – 3.36.06


10 – ROSSI Mara – 3.38.48


 

Mezzamaratona: a sorpesa vincono Mei e la statunitense Feagin

La 21,097 km, partita 10 minuti dopo i pattinatori, ha visto due vincitori a sorpresa rispetto alla vigilia dove si davano per sicuri dominatori il marocchino Mohammed Taqi e la pratese Emma Iozzelli. La loro assenza ha invece favorito due differenti verdetti con Massimo Mei (Atletica Castello) che ha dominato in 1h09’35’. Secondo Maurizio Lastrucci (ASD Montemurlo) e Giuseppe Giambrone (Toscana Atletica). Primo pisano (4° assoluto) il pluritatuato della Pod. Ospedalieri Andrea Davini. Il giovane Mei ha anche regalato la migliore performance della giornata nelle varie gare stabilendo il nuovo primato della gara. Più combattuta ed imprevedibile la gara femminile dove nella sfida incrociata tra G.S. Lammari (Perrone, Antongiovanni, Marzi, Martinengo e Ciabatti) e La Galla Pontedera Atletica Pisa (Stefani, Caroti Ghelli e Cambi) la spuntava la statunitense Feagin Stephanie, favorendo ulteriormente l’immagine internazionale della manifestazione. Sul podio Francesca Caroti Ghelli e la compagna di squadra de La Galla Angela Stefani. Quinta l’indomabile Mara Antongiovanni. Una gara estremamente affascinante e particolare rispetto alle classiche toscane più quotate dove l’assenza degli atleti d’elite, per scelta degli organizzatori, favorisce un curioso ed imprevedibile mix tra atleti che raramente godono di attenzioni mediatiche e soddisfazioni con atleti stranieri ed extra-regionali perlopiù sconosciuti. L’arrivo vittorioso di questi atleti sotto un simbolo mondiale offre loro una ricompensa eccezionale. Curiosa la partecipazione di vari sponsor e partners come Marco Rocca (Brooks,), Stefano Biegi (TNT spedizioni), Paolo Pazzaglia (Fratelli Pazzaglia), Fabrizio Felici (Felici Editore), mentre alle premiazioni era presente la famiglia Mariotti che ha donato i trofei al primo uomo ed alla prima donna della 21,097 km dedicata al compianto Andrea Mariotti.


 


Uomini


1 – MEI Massimo – 1.09.35


2 – LASTRUCCI Maurizio – 1.12.48


3 – GIAMBRONE Giuseppe – 1.14.22


4 – DAVINI Andrea – 1.15.27


5 – AMATO Roberto – 1.18.30


 


Donne


1 – FEAGIN Stephanie (USA) – 1.30.08


2 – CAROTI GHELLI Francesca – 1.31.22


3 – STEFANI Angela – 1.32.21


4 – FABBRI Leanna – 1.32.27


5 – ANTONGIOVANNI Mara – 1.33.24


 

Vittoria al femminile con i pattini!

Vittoria di Marta Campaner (Roller Team Centro Italia) con i pattini alla 2nd PisaSkating HalfMarathon sui giovani compagni di squadra (a partire da Lorenzo Francioli). La Mens Sana Siena è risultato essere il gruppo più numeroso ed il vero vincitore della manifestazione grazie alla confermata presenza che segue quella del 2008. Presenti vari neo-fiti incuriositi dal sostegno tecnico della società Pinco di Bologna che offriva il noleggio gratuito dei pattini. Anche quest´anno presenza straniera con la tedesca Ute Kulzinger (terza assoluta e già quarta nel 2008) e la turca Burcu Antimur. Appuntamento all´edizione 2009 con già sostanziali novità (nuovo percorso che esclude Calci con premi per categorie).
Uomini
1 – Francioli Lorenzo – 44´55
2 – Cervelli Mirko – 44´56
3 – Virili Francesco – 44´56
4 – Nizza Dario – 45´05
5 – Fellini Alberto – 52´04
Donne
1 – Campaner Marta – 44´55
2 – Governatori Valentina – 51´52
3 – Kultzinger Ute (GER) – 55´11
4 – Girolami Alessandra – 1h08´46
5 – Guerrini Francesca – 1h10´42″
Team
Mens Sana Siena – 18 arrivati
Roller Team Centro Italia – 5 arrivati


 


Le prossime novità


PisaMarathon Strapazzata club A.P.D. è già impegnata sui prossimi fronti. Il primo è quello della nuova struttura organizzativa che potrebbe vedere, dopo 6 anni di attesa e di verifiche, il coinvolgimento di Enti ed Istituzioni pubbliche e private, con i gruppi podistici pronti a collaborare con il consueto entusiasmo. Gli altri fronti riguardano il percorso e la data. Il primo vede ormai il ‘taglio’ di Calci e presumibilmente anche di un altro pezzo del percorso favorendo l’entrata di un nuovo Comune interessato da molto tempo ad entrarVi con maggiore entusiasmo. Tutto questo già dall’edizione 2010. Per quanto attiene la data, ormai ritenuta troppo calda soprattutto per la 42,195 km è sicuro l’anticipo di qualche mese sin dal 2011 mentre si sta cercando di verificare i tempi ed i calendari per portare l’evento a marzo sin dal 2010.


Quindi la macchina inizierà a lavorare già dalla prossima settimana sull’importantissimo appuntamento del 19 settembre con la tappa pisana (sui lungarni) della Gazzetta Run.


 


Ringraziamenti


E’ innegabile che il lavoro di un anno e gli immediati attestati di stima e complimenti ricevuti per la bontà organizzativa debbano essere immediatamente riversati prima di tutto ai meravigliosi addetti e volontari (quasi mille tra gruppi sportivi ed associazioni di volontariato) che hanno lasciato una splendida immagine che i partecipanti porteranno con loro nelle proprie case sparse per il mondo. Quindi un caloroso ringraziamento agli Enti (Provincia di Pisa, Comuni di Pisa, Pontedera, Cascina, San Giuliano Terme, Vicopisano, Calcinaia e Calci, Camera di Commercio, Confesercenti, CONI, FIDAL, UISP, AIMS, Maratoneitaliane, Correre in Toscana, corpo Carabinieri, Polizia Stradale, Polizia Provinciale, Prefettura di Pisa e Comandi varie municipalità), ai partners (CoTaPi, CPT, Gruppo di Chirurgia d’Urgenza dell’Azienda Ospedaliera Pisana condotto dal Prof. Evangelista, Vice-Questore aggiunto Pietro Giuffrida, Consorzio Area Turistica Pisana e Sig. Giuseppe Cianci, La Verru’a San Frediano, Atletica Porcari, Marciatori Marliesi, Pod. Ulivetese, Quattro Mori Livorno, Globo Verde, Avis Pisa, 1A Mistral Triathlon, LuccaMarathon, Centro Addestramento di Paracadutismo Pisa, Quad club Valdera, l’Ass. Per Donare La Vita Onlus, Training Consultant di Fulvio Massini, Prof. Angelini, Dott. Faraggiana, Famiglie Mariotti e Tonini) ed agli sponsor (Brooks Italia, CSC Arredamenti, Eurodream Cellfood, Corpo Guardie di Città di Pisa, Fratelli Pazzaglia, Hotel San Ranieri, Banca di Cascina, Gatorade, Spazi-Publi 7, Nuova Kros, Radio Bruno, Sorgente Acqua Tesorino, TNT spedizioni, Auto Scotti di Cascina, CoGeMar, S.p.A. Navicelli di Pisa, Pinco-Rollerblade e Delos). I ringraziamenti, infine, vanno estesi a quelle associazioni di Volontariato ed alle specifiche sezioni territoriali presente lungo il percorso (Carabinieri in Congedo, Croce Rossa, EnalCaccia, Misericordia, Pubblica Assistenza) ed ai gruppi che compongono il Consorzio di PisaMarathon Strapazzata club (Comitato Pisano di Podismo, Marathon club Pisa, Ospedalieri Pisa, Due Arni Pisa, Nugolese, Le Sbarre e La Galla)

Autore: Cs

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>