TuttoCampania — 18 febbraio 2012

“Marialuna, una vita tutta in salita” è la sintesi umana e artistica di Pino De Maio. Una testimonianza che imprime in un’opera l’impegno artistico e sociale di un ventennio e più. L’autore, anch’egli ex minore a rischio, nato a Miano, incontra da giovane la sua ancora di salvezza, la chitarra e grazie ad essa costruisce la sua vita in musica. Allora non poteva sapere che un giorno la sua storia sarebbe diventata un romanzo scritto da Pietro Gargano ( Pino De Maio. Lo scugnizzo fuori dal branco) ed esempio per molti giovani che come lui avevano avuto la sfortuna di nascere nel posto sbagliato e costretti ad affrontare una vita tutta in salita.
L’incontro con James Senese e i Napoli Centrale, la collaborazione come autore con Sergio Bruni, Salvatore Palomba, lo studio viscerale della canzone napoletana e l’amore per l’arte di Raffaele Viviani, contribuiscono a segnare il profilo di un artista che nel corso degli anni inciderà decine di dischi pubblicati dagli USA alla Russia e suonando in tutto il mondo. Le testimonianze di stima e affetto arrivano dai più grandi da Luciano Pavarotti a Marcello Mastroianni, da Riccardo Muti a Roberto Murolo fino a Tara Gandi e il Presidente Giorgio Napolitano. I suoi lunghi viaggi si concludono però sempre a Napoli, dove l’amore per la famiglia, l’impegno a favore dei minori a rischio e quel mare, bisogno primordiale, lo terranno ben saldo alle sue radici. E così fonda
“ La Villanella”, la sua ‘bottega d’arte’,  apre le porte ai giovani napoletani. Siamo all’inizio degli anni novanta quando Pino si spinge oltre e inizia a collaborare con il Carcere di Nisida.
Lontano dai riflettori, nel freddo delle celle, con una chitarra e giovani duri che attraverso la musica danno voce alla lora anima più indifesa, nasce “Uè Guagliù” 50 mila copie vendute.  Sono ormai centinaia i ragazzi che ha incontrato . OggiAggiungi un appuntamento per oggi molti di loro sono uomini e alcuni si sono salvati. Marialuna è tutto questo. Una canzone di Salvatore Palomba ha dato il nome allo spettacolo visto e premiato dal presidente Giorgio Napolitano, applaudito in due anni da 30.000 spettatori, registrato dalla Rai per Palco e Retro Palco. E’ l’incontro tra giovani detenuti e non che in un percorso comune sono diventati un gruppo e hanno imparato l’uno dall’altro. Marialuna è una storia di speranza per credere che un giorno ‘qualcosa cambierà

 

 

 

LO SPETTACOLO

“ Marialuna , una vita tutta in salita”

 

Marialuna è una ragazza che non riesce più a sopportare “l’aria” che si respira nel suo quartiere, dove il male e la violenza sono esperienze quotidiane.
Ha solo sedici anni e sogna di volare via. Di scappare da quella vita d’inferno.
Finirà in un letto di un ospedale sconvolta per aver assistito all’omicidio di un suo compagno di scuola, ennesima vittima innocente di camorra.
Lo spettacolo si articola in cinque segmenti.
Nel primo, si narra la vicenda di un tossicodipendente che preferisce il carcere di Poggioreale ad un centro per recupero di giovani drogati.
Nel secondo, si racconta una giornata tipo con i ragazzi del carcere di Nisida che, attraverso l’incontro con il maestro di laboratorio musicale, vivono forti emozioni e maturano grandi esperienze.
Nel terzo, forte è la voce delle vittime innocenti della camorra che chiedono di non essere dimenticate.
Infine nel quarto segmento si racconta di un immigrato disprezzato e maltrattato da alcuni, e poi accolto e difeso da altri. Ultimo segmento è dedicato all’amore, un messaggio di pace e un inno all’amore con la canzone  “ Facimmo Ammore “

 

Nella foto:Pino De Maio al Mediterraneo a conclusione della registrazione di  Marialuna per rai 3 trasmissione Palco e Retropalco

Share

About Author

Peluso

  • gigi di meo Pozzuoli Marathon

    Ho avuto l’onore di avere già visto l’opera.Essa ha coinvolto la mia anima e la rivedrò con molto piacere ….Tutti quei ragazzi sul palco, con le loro storie alle spalle…non si può mancare.

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>