slide TuttoCampania — 24 ottobre 2016

xi-vincitoriTrentadue minuti per vincere una gara podistica di quasi 10 km., oltre quattr’ore per ultimare i controlli antidoping che i Nas hanno effettuato su un drappello di atleti, i primi della classifica generale. La Corriamo nel Mito del CSI Pozzuoli è stata privata del podio maschile, davanti a tutti i partecipanti, a causa delle lunghissime procedure mediche, disposte a campione dal Ministero ed affidate ai Nas, sulle gare disputate in Campania. Il controllo non ha colto di sorpresa gli organizzatori; idonei locali per i previsti prelievi e massima collaborazione ai sottufficiali dei carabinieri, che hanno scortato il medico incaricato degli esami. Molto pazienti gli atleti che hanno aspettato fin quasi le 2 del pomeriggio il completamento dell’iter, sebbene ancora in canotta e pantaloncini.

La gara ha preso avvio da Miseno con circa duecento atleti. Suggestivo il percorso di gara, che ha attraversato il territorio flegreo di Bacoli, costeggiando il promontorio del Capo, con il vicino lago, il litorale di Miliscola ed il centro storico cittadino. La corsa è stata vinta in solitaria da Gianluca Piermatteo (Bartolo Longo Pompei) in 32’24”, davanti a Vincenzo Nappi (Aeneas Run) e Gennaro Coppola (Stufe di Nerone). In campo femminile affermazione per Consuelo Ferragina (Bartolo Longo Pompei) in 39’12”, su Patrizia Picardi (Budokan Portici) e Alessandra Ambrosio (Amatori Napoli). La classifica a squadre è stata appannaggio dell’Aeneas Run, davanti a Stufe di Nerone e Pozzuoli Marathon.

All’evento hanno collaborato il gruppo sportivo dell’Aeneas Run, guidato dal presidente Antonio Massa ed il presidente dell’Anmi Bacoli, Mario Esposito, che ha concesso l’uso delle strutture dei marinai di Bacoli. Molto attivi gli operatori ciessini, in ausilio alla protezione civile; mentre la viabilità è stata curata dai vigili urbani, guidati dalla comandante Marialba Leone. Alle premiazioni sono intervenuti i dirigenti del CSI Pozzuoli Girolamo Catalano e Giovanni Moio, con il presidente onorario Nunzio Matarazzo; il presidente provinciale Renato Mazzone; i consiglieri Giovanni Mauriello, vice presidente vicario e Angelo Messina; il giudice arbitro Giovanbattista Pelosi.

  1. S.

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>