Cronaca — 03 maggio 2009

Vittoria bis, a Napoli, per la polacca Ania Lucinya Paniak (Antares Stabia), all’Avon Running Tour. Per il secondo anno consecutivo la portacolori del gruppo sportivo di Castellammare ha fatto gara a sé, concedendosi addirittura di sbagliare strada all’arrivo e di ritornare sui suoi passi, indisturbata, per poi tagliare definitivamente il traguardo. Buona la prova della casertana Loredana Brusciano (Arca Atletica Aversa), che proprio nel finale ha guadagnato la seconda piazza; mentre l’americana Jessica Pigott, una delle portabandiera delle Piume Nere dell’Associazione napoletana Bersaglieri ha completato il podio, salendo sul gradino basso.


Spettacolare scenografia per la tappa napoletana, con la visione a trecentosessanta gradi della stupenda piazza del Plebiscito piena di turisti. Il percorso di gara è stato in parte ridisegnato dagli organizzatori (Centro Sportivo Italiano di Napoli); rispetto al passato è stato spostato l’arco di partenza ed arrivo sul vialone di Palazzo Reale, eliminando la fase finale nella caotica piazza Trieste e Trento. Fuori gioco quest’anno anche via Chiaia e piazza Vittoria; le atlete hanno attraversato via Santa Lucia e via Chiatamone, fino al palazzo del Mattino. Buono il servizio di vigilanza agli incroci da parte dei Vigili Urbani e dei volontari del CSI. La visione del lungomare Nazario Sauro e Partenope è rimasta inalterata nella sua bellezza, nonostante il tempo sia stato in parte poco clemente.


Prima della partenza l’azzurra della nazionale, la maratoneta Vincenza Sicari, ha voluto accompagnare una dozzina di sue colleghe militari, in divisa d’ordinanza, schierate sotto l’arco per il servizio d’ordine. In mattinata per l’atleta dell’Esercito solo una seduta di allenamento in via Caracciolo in vista dei prossimi impegni. La giuria di gara è stata coordinata dal giudice arbitro Giovanbattista Pelosi.


Sono state oltre 1500 le sacche della beneficenza vendute a Napoli, a sostegno del progetto Camper dell’Associazione Lotta Tumori del Seno; nei tre giorni della manifestazione sono state centinaia le donne napoletane che hanno potuto usufruire di una visita preventiva gratuita presso la struttura mobile dell’Alts: ‘La somma raccolta di 13.200 euro verrà investita per un programma di prevenzione alla popolazione femminile di L’Aquila – spiega il dottor Oliviero, presidente dell’Alts Napoli – ancora duramente alle prese con il dopo terremoto.’


L’Avon Cosmetics ed il CSI, ma anche i numerosi sponsor che hanno sorretto la tappa di Napoli, hanno reso possibile un discorso di solidarietà, di salute e di sport per le donne. Ed intanto domenica prossima si chiude il tour 2009 con l’ultimo appuntamento a Milano.

Autore: Ufficio Stampa CSI Napoli

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>