Cronaca slide — 31 luglio 2016

pescocostanzoIl vessillo arancione della Nuova Atletica Isernia sui podi maschili e femminili dell’11^ edizione della 3 Comuni, la classica kermesse podistica di fine luglio, lungo le tre perle degli altipiani maggiori d’Abruzzo: Pescocostanzo, Rivisondoli, Roccaraso. Sono stati i portacolori della società molisana, Daniele D’Onofrio e Iolanda Ferritti, a mettere il sigillo sulla quindici chilometri di ieri sera, davanti ai circa 800 concorrenti, partiti da piazza Municipio di Pescocostanzo, tra il fragore della comunità montana in festa.

L’idolo e campione locale Daniele D’Onofrio, 23 anni di Scontrone (AQ), col pettorale n. 1, ha sbaragliato agevolmente il nutrito lotto di corridori, aumentando nell’ultimo ed aspro tratto da Rivisondoli all’arrivo, con la scalata dei 400 gradini, il vantaggio su Beniayam Senibeta Adugna (Atletica Vomano), portandolo ad oltre due minuti. Per D’Onofrio il crono è stato di 52’39”. Solo terzo un altro beniamino del comprensorio abruzzese-molisano, Ivan Di Mario (Polisportiva Molise) in 55’05”. Quarto e quinto all’arrivo, rispettivamente, Douglas Scarlato (Aterno Pescara, in 56’38”) e Alessio Bisogno (Passologico, in 56’57”).

Non ha deluso i suoi compaesani, saliti fin quassù ad applaudirla, Iolanda Ferritti, sorridente all’arrivo al crono di 1h06’03”. Anche nella gara in rosa si è dovuto attendere più di due minuti per veder scorgere dalle stradine del centro storico lastricato la seconda arrivata, Monia D’Alessandro (Magic Runners Tagliacozzo). Sul gradino basso del podio Gloria Ciccotelli (Runners Chieti), in 1h09’11”. Ancora Molise-Abruzzo per il quarto e quinto posto, con Anna Bornaschella (Atletica Venafro, in 1h09’12”) e Flavia Di Marzio (Runners Chieti, in 1h10’28”).

L’undicesima edizione della 3 Comuni, con i due memorial, dedicati a Camillo e Mario, organizzata dalla Podistica Alto Sangro del presidente Antonio Liberatore, ha ricevuto i patrocini dei Municipi attraversati dalla corsa; alle premiazioni i sindaci che hanno promosso con l’evento sportivo i loro territori. Momenti sportivi collaterali al podismo agonistico, la gara giovanile e la non competitiva, su percorso ridotto. Il Comune di Roccaraso ha messo in palio un premio speciale per il 350° corridore classificato; per lui due soggiorni di una settimana, nel prossimo inverno, nel comprensorio dell’Aremogna. In più la stessa amministrazione municipale ha premiato con rimborsi spesa le prime società classificate.

Collaudato e molto tecnico il tracciato di gara. L’11^ edizione è partita dalla cittadina più a monte e la corsa è stata più difficile e lunga rispetto alle altre edizioni, che hanno visto le partenze o da Rivisondoli e da Roccaraso. Anche quest’anno in palio i punti per la combinata della Corrilabruzzo, la gara tra le società del circuito regionale. Prima parte più agevole con i tratti in discesa per la statale che porta al passo della Forchetta, poi la prima asperità verso il centro di Rivisondoli; subito dopo la seconda e comoda percorrenza verso Roccaraso, con il superamento del tratturo che sbuca nel centro della famosa località montana. Quindi il ritorno, più faticoso, con la difficile e lunga scalinata di Rivisondoli, con i suoi 400 larghi scalini ed ancora salita, percorrendo i sentieri panoramici verso le prime case di Pescocostanzo. Infine la passerella conclusiva, prendendo fiato tra gli zig-zag delle viuzze, sul pregiato ed antico lastricato cittadino. L’arrivo di fronte al municipio, tra gli applausi di villeggianti e sportivi, assiepati nei pressi del seicentesco palazzo Fanzago e lungo la scalinata della Collegiata dell’Assunta, dedicata a S. Maria del Colle, tra i maggiori monumenti religiosi abruzzesi.

Giovanni Mauriello

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>