Cronaca — 13 giugno 2008

Martedì sera nell’inedita frazione di Smirra, inserita quest’anno dagli organizzatori per valorizzare anche l’entroterra pesarese e questo angolo di natura a pochi passi dal borgo medievale di Cagli, in evidenza i soliti noti. Come Christian Grimaldi, che ha deciso di chiudere i conti con i suoi avversari ottenendo la terza vittoria di fila con il tempo di 28’11’; come già il giorno precedente seconda piazza per il milanese Mario Villa (28’38’), mentre l’atleta di casa Simone Lodovici ha ritrovato grinta a condizione smarrita lunga la salita di Gradara per issarsi al terzo posto in una volata emozionante con Renato Pegorin (28’42’ per entrambi). D’un soffio alle loro spalle anche Mario De Nile. Ancora più netto invece il successo della regina, Manuela Moro; la bellunese ha fatto sua anche la terza tappa in 31’29’ (dodicesima assoluta). A dividere con lei il podio, come di consueto, la sorella Claudia (34’09’) e Rita Zambon, che si è ripresa quanto perso il giorno precedente battendo di poco Milena Oss Cazzador (35’02’ contro 35’12’).


Dopo il riposo di mercoledì, giovedì sera altro appuntamento inedito per la Pesaroedintorni. A meno di un mese dal passaggio del Giro d’Italia, anche il giro podistico ha voluto rendere omaggio alla rinascimentale Urbino con una frazione serale apprezzatissima da tutti i protagonisti. Ancora di più da Grimaldi che non si è fatto distrarre dai capolavori del comune marchigiano servendo il suo poker in 30’14’. Novità alle sue spalle, con il novarese Davide Gambaro parso particolarmente a suo agio su questo tipo di percorso tanto da arrivare per la prima volta secondo in 30’36’, mentre Mario Villa si è dovuto ‘accontentare’ di terminare terzo, venti secondi più indietro. Tra i grandi duellanti per la terza piazza nella classifica generale si è avvantaggiato Renato Pegorin, quarto ma davanti a Lodovici, De Nile e Lembo. Ottava piazza assoluta per Claudio Pantaleo. Nulla di particolare, non fosse che nella vita di tutti i giorni Claudio è frate proprio ad Urbino. Ma la passione per la corsa è rimasta, tanto che quest’anno ha anche partecipato alla Maratona di S. Antonio a Padova chiusa con un tempo di poco superiore alle 3h11′. A molti è sembrato di tornare indietro di un anno, quando la Pesaroedintorni venne vinta da don Franco Torresani, il parroco volante della Valsugana.


Nessuna novità nemmeno in campo femminile. Manuela Moro ha voluto imitare Grimladi firmando la sua quarta vittoria in 34’35’ davanti per l’ennesima volta alla sorella Claudia (36’38’). Altro colpo di Rita Zambon, terza in 37’30’ e capace di rifilare secondi preziosi a Milena Oss Cazzador, con la quale lotterà sino alla fine per il terzo posto nella generale, anche perché la quinta, Alessandra Camassa, è a debita distanza. Vincitori di categoria nella quarta tappa sono stati Christian Grimaldi (nei TM), Simone Lodovici (MM35), Mario De Nile (MM40), Renato Pegorin (MM45), Mario Villa (MM50), Aldo Trevisson (MM55), Alfonso Codibue (MM60), Angelo Ripamonti (MM65), Manuela Moro (TF), Rita Zambon (MF45), Milena Oss Cazzador (MF50).


E questa sera, venerdì 13 giugno, ultimo appassionante impegno per tutti: alle 20, dalla pista dello Stadio Zengarini di Fano, la quinta e decisiva tappa, che si sviluppa lungo la ciclabile di una zona tutta dedicata allo sport dal comune pesarese. Se è già tutto deciso per la vittoria finale, non così per i piazzamenti. In campo maschile tra Villa, secondo, e Pegorin, terzo, ci sono soltanto 15 secondi, mentre De Nile e Lembo sono appaiati al quinto posto con lo stesso tempo (li dividono centesimi) e Gambaro soffia a soli nove secondi. Manuela  e Claudia Moro hanno già chiuso la pratica per i primi due gradini femminili, ma è lotta apertissima tra Milena Oss Cazzador e Rita Zambon, con 40′ di vantaggio per la prima.


 


Ecco l’ultimo appuntamento:


5^ TAPPA (13 GIUGNO) Giro di Fano. Ritrovo ore 19 presso Campo d’Atletica a Fano, partenza ore 20. Info: tel. 329/8049905.

Autore: Federico Danesi ufficio stampa

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>