Cronaca — 15 giugno 2008

C’era solo da attendere l’ufficializzazione, la consacrazione finale nell’ultima tappa di Fano. Adesso lo possiamo dire: Christian Grimaldi e Manuela Moro iscrivono per la prima volta il loro nome nell’Albo d’Oro della Pesaroedintorni, corsa a tappe che una volta di più ha dimostrato quest’anno di aver perfettamente raggiunto gli obiettivi prefissi dagli organizzatori, ossia riuscire ad allestire una serie di percorsi altamente competitivi (con diverse novità) e offrire il giusto mix tra agonismo e relax, sport e turismo.
Il riminese Grimaldi e la bellunese Moro sono stati dominatori della gara sin dalla prima tappa, anche se nell’ultima hanno avuto rendimenti diametralmente opposti. Il portacolori del Golden Club ha voluto ribadire la sua ottima condizione di forma andando a imprimere il suo sigillo per la quinta volta di fila: 33’57’ il suo crono finale che ha sancita anche il filotto in tutte le tappe. Alle sue spalle, in quest’ultima circostanza esattamente come il giorno prima ad Urbino, Davide Gambaro, staccato di 37′. Partito in sordina nelle prime frazioni, Gambaro è uscito prepotentemente alla distanza; non è bastato per salire sul podio della classifica generale, ma almeno ha dimostrato di avere grinta, condizione e tenuta sulla distanza. Terzo a Fano una new entry dell’ultima tappa, Pasqualino Piras, con il crono di 34’37’. C’era attesa per vedere chi avrebbe chiuso il Giro alle spalle di Grimaldi, soprattutto perché tra Mario Villa e Renato Pegorin c’era sostanziale equilibrio. Ma il vantaggio con il quale Villa è partito per l’ultima tappa gli è bastato a marcare da vicino l’avversario diretto. Quarto di frazione e secondo nella generale, Villa, staccato complessivamente di 2’47’ da Grimaldi. Appena alle sue spalle Pegorin, distanziato di tre secondi nella tappa e di 18 nella generale. Appena giù dal podio Simone Lodovici (primo degli atleti locali), senza troppi rimpianti visto che da Pegorin accusa 1’15’; e ancora Gambaro quinto, Mario De Nile (uno dei pochi ad aver completato tutte e tre le edizioni) sesto, Domenico Lembo settimo, Enrico Claudio Prandi ottavo, Giovanni Somavilla nono e Mirco Mariotti decimo.
La gara femminile era già chiusa da tempo, considerato il vantaggio di Manuela Moro in classifica generale. Nell’ultima tappa la regina ha lasciato spazio alle avversarie, tanto il discorso di tappa è rimasto circoscritto in famiglia visto che la sorella Claudia, fino ad allora damigella d’onore, si è imposta in 41’54’ davanti alla coppia Rita Zambon-Milena Ossa Cazzador giunte appaiate. La Zambon ha pagato troppo cara una seconda tappa disastrosa nella quale ha rimediato due minuti dall’a diretta rivale, non riuscendo più a rimontare nonostante poi le sia arrivata sempre davanti. Alla fine Manuela Moro, nonostante un modesto (per lei) decimo posto di tappa, ha trionfato precedendo di 5’46’ la sorella Claudia e di 12’49’ Milena Ossa Cazzador. Quarta la Zambon, poi la sempre concreta pugliese Alessandra Camassa, Natascia Pizza, Chiara D’Alonzo, Teresa Camosso, Patrizia Scamozzi e Gianna Michelotti.
Detto dei  vincitori generali, ecco quelli di categoria: Grimaldi primo nei TM, Simone Lodovici negli MM35, Mario de Nile negli MM40, Renato Pegorin negli MM45, Mario Villa negli MM50, Aldo Trevisson negli MM55, Alfonso Codibue negli MM60, Angelo Ripamonti negli MM65, Manuela Moto nelle TF, Rita Zambon nelle MF45 e Milena Oss Cazzador nelle MF50.
Alla fine la grande cena conviviale di Fano e la premiazione nella quale sono stati distribuiti riconoscimenti praticamente a tutti i partecipanti. E un arrivederci alla prossima edizione, soddisfatti di poter archiviare questa con il generale consenso di chi ha contribuito a rendere questa indimenticabile.


 


 

Autore: Franco Danesi – ufficio stampa

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>