Alimentazione slide — 13 gennaio 2013

Peso forma.“Il peso forma (o peso normale,  peso teoricopeso idealenormo peso) è il valore del peso corporeo umano più indicato per la salute, e varia da individuo a individuo.

Il peso forma non è definito omogeneamente”. Questo è quanto troverete su Wikipedia. Più semplicemente, per un atleta, il peso forma è il miglior peso possibile, il peso equilibrato, il peso perfetto per ottenere il meglio in gara, in termini di prestazione.

Allacciandomi ai precisi e professionali articoli del Dott. Francesco Aversano, e così come da sempre lui giustamente puntualizza nel corso degli stessi, il peso è condizione essenziale per ottenere le migliori prestazioni, in ragione naturalmente del proprio potenziale e degli allenamenti seguiti. Ho la fortuna di conoscere il Dott. Aversano e di avvalermi personalmente, e per alcuni miei atleti, della sua professionalità (oltre ad averlo anche tra gli atleti che seguo tecnicamente) e con Francesco da sempre siamo in perfetta sintonia in merito all’importanza della preparazione, degli allenamenti e, naturalmente, dell’alimentazione e, di conseguenza, del peso forma. Mai alcuna prestazione potrà prescindere da un’ottima alimentazione e, di conseguenza, dal raggiungimento del proprio peso ideale: il peso forma. Per valutare lo stesso è fondamentale la valutazione della Massa Grassa e Massa Magra: il solo peso dell’atleta dice davvero molto poco in merito allo stesso. Infatti, a parità di altezza ed età, si può essere lontani dal peso forma pur pesando 65 kg, mentre si può essere nel perfetto peso pur raggiungendo i 68 kg o più. Questo se nel primo caso la massa grassa corporea è superiore a quella presente nel secondo atleta.

Ecco perché invito tutti ad approfondire, a farsi un controllo specifico, ad avvalervi delle giuste professionalità, se cercate ottime prestazioni in gara e per non vanificare i sacrifici fatti negli allenamenti.
Ma di questioni tecniche in materia ve ne parlerà Il Dott. Aversano, ottimo specialista e da sempre collaboratore di Podistidoc.it
A me più semplicemente il compito di fare riferimento a 2 esempi concreti, tra i tanti che hanno riguardato miei atleti.

Il primo caso si riferisce ad un atleta di poco meno di 40 anni, capace di correre sistematicamente sui 36’00” nelle 10 km, nonostante il peso di circa 70 kg. (alto per le caratteristiche dell’atleta). Dopo qualche “invito” del sottoscritto, l’atleta stesso, pur seguendo la stessa preparazione, gli stessi allenamenti, passò a prestazioni di 34’30” sulla distanza, questo grazie solo al suo dimagrimento mirato di circa 4 kg., con soprattutto una diminuzione di massa grassa del 5% circa.

Altro caso concreto, una mia atleta master ha visto le sue prestazioni sulla mezza maratona migliorate di 6’, tenendo ferma la normale preparazione, solo attraverso il raggiungimento del peso ideale, perdendo di conseguenza i circa 6 kg in eccesso, abbassando la massa grassa notevolmente, portandola nei parametri giusti per un’atleta dalle sue caratteristiche.

Sì, si corre per il piacere assoluto della corsa. Questa è la regola essenziale! Ma…se si vuole anche migliorare le proprie prestazioni, non si può prescindere da un’ottima preparazione e dall’avvicinare, e magari raggiungere, il proprio peso forma: Due condizioni essenziali, per ottenere il meglio da sé stessi e, perché no, per realizzare prestazioni fino a qualche mese prima impensabili.
Non buttate dalla finestra quanto avete fatto entrare dalla porta: non dimenticate di essere atleti anche quando siete a tavola, altrimenti quanto fatto negli allenamenti verrà in gran parte vanificato.

Buona corsa a tutti

Marco Cascone

vieni sul guest: http://marcocascone.it/guestbook.htm

 

Share

About Author

Cascone

  • Cristian Avino

    Ciao Marco,
    Una domanda? mi pare di intuire dall’articolo che un eventuale perdita di peso conseguenzialmente comporta un miglioramento del proprio tempo di corsa. Tuttavia non vi sarebbe la possibilità che un eccessiva perdita di peso potrebbe far perdere la massa muscolare e quindi comportare effetti deleteri sulla propria performance.? E’ possibile indicare per un atleta qual’è l’esatto peso corporeo determinato non solo in base all’altezza ma anche allo spessore delle fibre muscolari e contestualmente agli abituali stili di vita?

  • Marco Cascone

    Ciao Cristian. hai ragione. Infatti io parlo di peso ideale, di peso forma: cosa che non significa estrema magrezza. Il peso forma è dato dal peso ideale, che scaturisce dal giusto rapporto per uno sportivo tra massa magra e grassa. Cosa che deve essere rilevata e valutata da uno specialista…

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>