Cronaca — 15 novembre 2010

Lhoussaine Oukhrid e Valeria Straneo mettono le mani sulla APPLE RUN, i due hanno conquistato il successo nella quarta edizione di questa classica dell’autunno piemontese che ancora una volta ha confermato le attese della vigilia sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo. Merito della perfetta macchina organizzativa messa in moto da Marco Isoardi, dall’Atletica Valpellice e dallo staff della manifestazione, il tutto senza dimenticare la collaborazione de L’Eco del Chisone, della Pro Cavour e il lavoro certosino svolto dal direttore organizzativo della manifestazione, Mauro Riba, che ha saputo portare a Cavour grandi nomi del podismo nazionale ed internazionale.


Ancora una volta gli atleti presenti si sono disimpegnati sulle strade della splendida cittadina situata ai confini tra la provincia di Torino e quella di Cuneo. Tanti gli spettatori presenti a bordo strada, merito anche di TUTTO MELE, la rassegna agricolo-gastronomica che affascina per la bellezza dei suoi colori e i profumi dei suoi sapori e che al suo interno ha ospitato la corsa podistica.


Tornando alla prova agonistica, in campo maschile il marocchino dell’Atletica Palzola ha dato vita ad un autentico spettacolo insieme al connazionale Ahmed Nasef dell’Atletica Fanfulla Lodigiana. I due hanno lasciato fare nella prima meta di gara e quando hanno preso in mano le redini della corsa non ce n’è stata più per nessuno: metro dopo metro il loro vantaggio sugli inseguitori si è fatto sempre più consistente e solo una lunga volata ha sancito il successo di Oukhrid, al termine dei 10,5 km di gara, in 32’54” con 2 secondi di vantaggio sul compagno di fuga. A 37” secondi dal vincitore ha chiuso invece il poliziotto bergamasco Lorenzo Lazzari che è riuscito a precedere di 3 e 7 secondi rispettivamente l’altra coppia magrebina formata da Abdelhadi Laaouina dell’Atletica Susa e Mostafa Errebah della Podistica 2000 Marene.


Tutt’altra musica in campo femminile dove Valeria Straneo non ha indugiato e si è messa al comando fin da subito. La portacolori del Runner Team 99 Volpiano ha così conquistato il secondo successo in una settimana facendo il paio con il la vittoria centrata domenica scorsa alla Mezza di Busto Arsizio. Il crono della Straneo si è fermato sul 36’52”. A contenerla ci ha provato Elisa Stefani, ma la 24enne di Valenza che difende i colori della Fanfulla Lodigiana alla fine ha accusato esattamente 1 minuto di passivo. A completare il podio ci ha pensato Romina Cavallera che ha fatto della regolarità l’arma migliore per centrare un ottimo terzo posto: la portacolori del Boves Run ha chiuso la propria fatica in 38’59” seguita da Giorgia Morano dell’Atletica Saluzzo in 39’42” e Federica Arnone del Cus Torino in 39’50”.


Ma la quarta edizione della APPLE RUN è coincisa anche con il trentennale delle due medaglie d’oro conquistate alle Olimpiadi di Mosca da Sara Simeoni nel salto in alto e da Maurizio Damilano nella marcia. Ed entrambi hanno onorato l’APPLE RUN con la loro presenza e per il secondo anno consecutivo la Simeoni ha vestito pure i panni dello starter. La kermesse cavourese è stata impreziosita anche dalla presenza della ex velocista azzurra Marisa Masullo oltre che dell’altro ex atleta Cesare Bussi. Presenti anche il vice presidente della Fidal Piemonte, Giuseppe Aragno, il consigliere Sebastiano Scuderi e il Presidente del Coni Piemonte nonché Vice Presidente e Assessore allo Sport e Post olimpico della Provincia di Torino, Gianfranco Porqueddu.

Autore: Cs

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>