Cronaca — 07 giugno 2008

Un successo per Vivicittà Beirut. La manifestazione simbolo della corsa su strada dell’Uisp-Unione Italiana Sport Per tutti, ha varcato anche quest’anno i confini nazionali per andare a portare un messaggio di pace in territori-simbolo del Mondo. Per il secondo anno consecutivo la gara si è svolta nella capitale del Libano, ed anche nel 2008 si conferma un legame fra Vivicittà Beirut e la provincia pontina. Lo scorso anno Natalino Nocera, presidente dell’Uisp di Latina, il capodelegazione in Libano, mentre stavolta è toccato a due atleti del territorio, il latinense Mario D’Ercole e l’apriliana Tiziana Nesta, rappresentare i colori italiani in corsa.


La gara competitiva, sulla distanza di mezza maratona, ha visto protagonisti oltre 600 atleti, con alcuni top runners di ottimo livello. Fra loro gli etiopi Dereje Tadesse, accreditato di 1h03′ come migliore prestazione sui 21 chilometri e 97 metri, e Alemayehu Shumye, con un best time più lento di solo un secondo. Fra i pretendenti alla vittoria anche il marocchino Youssef Banir col suo crono di 1h03’04’.


Il successo, in 1 ora 5 minuti e 8 secondi ha arriso a Shumye, già vincitore della Maratona di Beirut, che ha preceduto Banir di mezzo minuto. Terza piazza per Dereje Tadesse in 1h05’53’, mentre Mario D’Ercole ha conquistato un ottimo dodicesimo posto con il crono di 1h19’29’.


Ancora meglio Tiziana Nesta, che in campo femminile ha agguantato il podio, finendo terza assoluta alle spalle delle due etiopi Mare Dibaba, trionfatrice della recente Mezza Maratona di Varsavia, e Shitaye Gemishu.


«Al di là del risultato tecnico – spiega Massimo Tossini, capo delegazione dell’Uisp insieme a Carlo Balestri, responsabile delle Relazioni Internazionali dell’Uisp Nazionale – la cosa più importante è stata quella di vedere tanti ragazzi che hanno partecipato alla non competitiva. Erano oltre cinquemila, la maggior parte dei quali studenti di scuole medie e superiori. La fascia d’età fra i dieci e i diciotto anni è quella che beneficia di più del nuovo clima che si è creato in Libano, dopo l’elezione del presidente Suleiman. Si respira un’aria nuova, c’è voglia di tornare ad una vita normale ed il messaggio di pace che ha portato l’Uisp con Vivicittà è stato recepito appieno».


La responsabilità di testimoniare nell’atto sportivo la vicinanza alla situazione libanese da parte dell’Italia, per tradurre in concreto lo slogan di Vivicittà ‘Run for peace’ è toccata a Mario D’Ercole e Tiziana Nesta, unici due italiani a prendere parte alla mezza maratona disputata a Beirut.


«Sono molto orgoglioso – afferma Tommaso Dorati, responsabile nazionale Organizzazione dell’Uisp – che questi due ragazzi abbiano accolto il nostro invito a prendere parte a questa importante manifestazione, i cui significati vanno ben al di là del fatto sportivo. Ho avuto il piacere di conoscere entrambi ed ho capito che conoscono il valore della fratellanza e della solidarietà tramite lo sport. Ritengo che la missione dell’Uisp a tutti i livelli, non solo in ambito nazionale, sia prima di tutto quella di promuovere un nuovo concetto di sport: la prestazione è importante, ma è essenziali divulgare il principio dello sport di cittadinanza. Tutti hanno diritto di accedere all’attività sportiva, qualsiasi sia il proprio livello di preparazione. Lo sport accomuna, appiana le differenze, rappresenta un terreno di socializzazione, ha una valenza forte che travalica i confini dell’agonismo esasperato, delle disuguaglianze politiche, sociali e culturali. Questi sono i fondamenti perché tutto il settore sportivo possa crescere, senza discriminazioni». 


 

Autore: Andrea Giansanti

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>