Atletica News slide — 19 maggio 2016

ottavianiSarà una giornata di festa e di sport, venerdì 20 maggio al Palaindoor di Ancona. Per un’occasione speciale: il 100° compleanno di Giuseppe Ottaviani, pluricampione mondiale master di atletica, che scenderà in pista con l’obiettivo di stabilire i record nella sua nuova categoria, la M100, in cinque gare: 60 metri, salto triplo, salto in lungo, getto del peso e 200 metri. Ma soprattutto potrà celebrare questo importante traguardo in compagnia dei tanti amici dello sport nell’Ottaviani Day. Nato il 20 maggio 1916 a Sant’Ippolito, piccolo centro in provincia di Pesaro e Urbino, ha iniziato con l’attività agonistica dopo aver spento 70 candeline. Da giovane invece è stato al fronte, durante la seconda guerra mondiale, quindi l’esperienza lavorativa come sarto da uomo, prima di scoprire l’atletica. Il portacolori del Gs Effebi Fossombrone ha conquistato 10 medaglie d’oro nella rassegna iridata “over 35” al coperto di Budapest nel 2014, per diventare l’atleta master italiano con il maggior numero di vittorie in un Mondiale.

Quest’anno è salito alla ribalta con la partecipazione come ospite nella serata inaugurale del Festival di Sanremo. Poi agli Europei master indoor, svolti proprio ad Ancona tra la fine di marzo e l’inizio di aprile, si è messo al collo un oro e due argenti entusiasmando gli spettatori dell’impianto nel capoluogo marchigiano. Anche stavolta il pubblico potrà assistere alle sue imprese e tutti sono invitati al Palaindoor di via della Montagnola, con inizio alle ore 16.30 di venerdì. L’evento, organizzato dal Comitato regionale FIDAL Marche, prevede inoltre il festeggiamento da parte dei ragazzi (under 14), nati nel 2003 e 2004 che si uniranno a Ottaviani gareggiando su 60 metri, salto in lungo e 200 metri: perciò la manifestazione avrà al suo interno tutte le stagioni dell’atletica, dai giovanissimi ai master. Al Palaindoor sarà inaugurato il pannello fotografico dedicato a “Peppe” e in serata le celebrazioni proseguiranno nel paese di Sant’Ippolito.

La storia di Ottaviani ha interessato anche due troupe cinematografiche, che lo hanno già ripreso quest’anno durante la sua partecipazione ai Campionati italiani master e agli Europei. Da gennaio la società di produzione cinematografica indipendente Border Studio, fondata a Trieste, sta sviluppando il docu-film “Il Campione” sulla vita, la filosofia e le imprese atletiche di Ottaviani, tra allenamenti e gare, con l’autore e regista Giordano Bianchi insieme a Martina Marafatto, autrice e editor, e Paola Sponda produttore esecutivo. Si intitola invece “Cent’anni di corsa” il documentario che sta realizzando il gruppo video Humareels di Bologna, a cura di Domenico Parrino, con Emma Pollini aiuto regista e segretaria di produzione. Il documentario racconta come Giuseppe abbia trovato nello sport un bisogno primario per l’uomo, una speranza e un nuovo inizio.

Luca Cassai
Ufficio Stampa FIDAL.
Federazione Italiana di Atletica Leggera

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>