Cronaca — 08 settembre 2009

 Non c’è due senza tre per Abderrahim Maarouf che si aggiudica per il terzo anno consecutivo la corsa podistica su strada intitolata alle 7 contrade di Orte. Il 34enne atleta marocchino è primo in piazza della Libertà dopo aver staccato in salita il compagno di fuga Luca Tassarotti. Tra le donne successo della giovanissima Martina Celi dell’Atletica Studentesca CA.Ri.Ri che regola, anche lei in salita Lorella Pagliacci della Tirreno Atletica. Il percorso di gara per questa edizione è stato ‘allungato’ di 700 metri rispetto alle edizioni precedenti per complessivi 13 chilometri. L’edizione 2009 del Trofeo 7 Contrade sarà soprattutto ricordata per il numero dei partecipanti che ha sfiorato le 500 presenze; l’importante risultato premia l’impegno , la passione e la capacità organizzativa del team dell’Atletica Orte coordinato dal presidente Sergio Caciotta  che a conclusione della manifestazione ha dichiarato  : ‘La soddisfazione più grande è stato l’apprezzamento dei concorrenti , entusiasti per le caratteristiche tecniche del percorso e per l’accoglienza ricevuta, non pensavamo (anche se era comunque il nostro obiettivo e per quello abbiamo lavorato), di fare questi numeri, per il prossimo anno cercheremo di consolidare questo elevato standard e di mantenere i quasi 500 arrivati al traguardo’. Il percorso si è sviluppato in un unico giro dal centro storico fino all’estrema periferia con alternarsi di sali scendi non troppo impegnativi fino all’ultimo strappo di 700 metri che ha riportato gli atleti nella piazza antistante il Duomo.  Gara dominata fin dalle prime battute dalla coppia formata da Abderrahim  Maarouf e dal 22enne Luca Tassarotti che hanno dai primi metri tenuto dietro a sufficienza l’altro marocchino Cherkaoui El Makhrout e Alessandro Di Priamo dell’Atletica Villa Aurelia. Le strade di Orte, in una mattinata finalmente meno afosa dei giorni precedenti, si  sono animate dai colori di tanti appassionati di ogni età provenienti da ogni parte della regione Lazio e anche dall’Umbria e dalla Toscana. Il colore orange  delle divise degli amici della Running Evolution  dei Castelli Romani è stato il più in vista, infatti la squadra di Colonna si è aggiudicato il primo premio  per numero di atleti arrivati davanti alla  Di Marco Sport di Viterbo.  La cerimonia di premiazione  in piazza della Libertà è stata riservata ai primi tre e alle prime tre e anche ai più veloci cittadini di Orte; in questa particolare classifica, nella categoria maschile ha prevalso Luca Innocenti che ha terminato la gara in 52’32’ e in quella femminile Cristina Sonaglia, qualche secondo dopo l’ora di corsa. A complimentarsi con loro e con gli organizzatori l’assessore allo Sport Antonio Bobboni, l’assessore alle Politiche Sociali Angelo Ciocchetti ed il Rettore dell’Ente Ottava Medievale Selena Della Melina insieme ad alcuni rappresentantivi sportivi  locali come l’ex pugile Romano Gallo e la campionessa del mondo di Karate Roberta Guazzaroni che hanno partecipato alle premiazioni.


 


Classifica maschile :


1) Abderrahim Maarouf  , Running Club Futura   42’34’


2) Luca Tassarotti, Atletica Gonnesa                     42’37’


3) Cherquaoui El Makhrout, Latina Runners         44’26’


4) Alessandro Di Priamo, Atletica Villa Aurelia   44’36’


5) Gian Pietro Stanasi, LBM Sport                        44’53’


 


Classifica femminile:


1) Martina Celi, Atletica Stud. Ca.ri.ri                    49’26’


2) Lorella Pagliacci, Tirreno Atletica                      49’42’


3) Ewa Wojcieszek, Running Club Futura              50’12’


4) Kepa Ewa, Running Club Futura                           52’13” 


5) Giacomozzi Paola, Running Club Futura           53’09”

Autore: Sergio Caciotta

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>