Cronaca — 24 maggio 2009

Bari, 24 Maggio 2009 – Oltre 8.000 partecipanti hanno sfidato il sole cocente di Domenica 24 Maggio per partecipare alla terza edizione della ‘Bari Race for the Cure – Di corsa contro i tumori del seno’, la celebre manifestazione di solidarietà organizzata dalla Komen Italia onlus a Roma, Bari e Bologna.
Una giornata caratterizzata dalla presenza di tanti rappresentanti delle istituzioni come il Sindaco di Bari Michele Emiliano, starter d’eccezione della gara da 5km e della passeggiata da 2km, il Vice Sindaco Emanuele Martinelli e il Presidente della Provincia di Bari Vincenzo Divella. Insieme a loro e al Prof. Enzo Lattanzio (direttore del S.A.R.I.S. – Servizio Autonomo di Radiologia del Policlinico di Bari e Presidente del Comitato Regionale Puglia della Komen Italia) anche altri ospiti come Jean Francois Gillet, capitano e portiere del Bari, che ha premiato tutti gli sportivi presenti e i capitani delle squadre speciali.
Grazie al contributo degli sponsor nazionali Johnson & Johnson e Samsung, dei numerosi sponsor locali e di quelli speciali come Neutrogena, American Airlines, Lete e New Balance, questa edizione della Race for the Cure ha battuto entrambi i record delle due edizioni precedenti, con la partecipazione di 8000 partecipanti complessivi e di oltre 500 ‘Donne in Rosa’, le donne operate di tumore del seno, che si sono rese volutamente riconoscibili per infondere coraggio e ottimismo nei confronti di chi sta attraversando questo momento di difficoltà.
Per la parte agonistica, il più bravo è stato anche quest’anno Vito Sardella, che ha tagliato il traguardo prima di Vito Grazioso e Domenico Tedone. Tra le donne, Silvana Iania è stata la più veloce, seguita da Rosanna Del Vecchio e Antonia Mele. Grazia Capurso è stata invece la più veloce tra le ‘Donne in rosa’, acclamatissima e festeggiatissima al traguardo. Particolare menzione per il quarto classificato, Giovanni Gelsomino, il tempo del quale è stato trasformato dallo sponsor ‘Compeed’ in una donazione ulteriore nei confronti della Komen Italia onlus: diciassette minuti e zero tre, che sono quindi diventati un assegno da 1700 euro per l’associazione.
Gli altri fondi raccolti attraverso le iscrizioni alla Race for the Cure di Bari saranno utilizzati per il finanziamento di progetti concreti nella lotta ai tumori del seno in Puglia, realizzati sia dalla Komen Italia che da altre associazioni. Fra questi, corsi di aggiornamento per operatori sanitari coinvolti nella cura delle patologie del seno; programmi di educazione alla prevenzione per donne sane e studenti; servizi clinici per il recupero del benessere psico-fisico delle donne operate ed acquisto di apparecchiature di diagnosi e cura dei tumori del seno. Oltre 100 sono stati i progetti finanziati fino ad oggi tutta Italia con i fondi raccolti dalla Race in dieci anni.
La Race for the Cure, dopo i 40.000 di domenica 17 maggio a Roma e gli 8.000 di Bari di domenica 24 maggio attende ora la risposta di Bologna, che correrà in rosa il prossimo 27 settembre.


La sfida è già aperta!

Autore: Cs

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>