TuttoCampania — 22 giugno 2010


Una penna e un foglio bianco, di nuovo qui davanti a me, a distanza di due anni, e la mia mente frastornata da mille sensazioni a cercare invano di trovare le giuste parole su quello che è stata la XI Notturna Sianese. 


Nel 2008, col passo incerto di chi si avvicina ad un evento tanto sentito, scrivevo per descrivere delle precedenti edizioni e di quello che sarebbe dovuta essere quell’anno la StraSiano Tutto sommato, poi, le cose andarono bene, così come previsto. Inutile nascondere che lo stop forzato del 2009 (causa referendum elettorale) ci aveva non poco demoralizzati, fiaccando quella fiducia in noi stessi che sembrava fattore acquisito. Ritornare quest’anno, con i meccanismi arrugginiti e per di più in concomitanza (per qualcuno sarebbe poi diventata competizione) con un’altra splendida gara, non era cosa semplice.


Ma abbiamo raccolto la sfida con noi stessi e ci siamo tuffati senza esitazioni in questa nuova avventura. La mia personale scelta è stata quella di avvicendare all’articolo di presentazione del 2008, assoluto silenzio e laborioso impegno. Non sono mancate battute, allusioni, sottili critiche che hanno elettrizzato i giorni della vigilia. Non me ne rammarico, né dispiaccio più di tanto, in fondo anche questo fa parte dello sport e della vita! Qualcuno ci ha scambiati per un supermercato che dire? è stato divertente, mettiamola così! D’altra parte è sempre piuttosto difficile capire dov’è la verità, fin dove arriva il giusto e dove comincia l’errato… E riflettendoci, non so perché, mi risuonano nella mente quelle parole della canzone di De Gregori: ‘Tu da che parte stai? stai dalla parte di chi ruba nei supermercati? o di chi li ha costruiti …. Rubando?


 


Ma tutto questo è davvero poca cosa rispetto al turbinio di emozioni che ancora adesso, a distanza di 48 ore, avvolge i miei pensieri. Penso alla mia squadra, penso ai miei compagni, penso a tutti quelli che con straordinaria dedizione e spirito di sacrificio hanno contribuito alla riuscita di questo evento. Un ‘evento‘ per chi vi partecipa, una ‘meravigliosa e fragile creatura‘ per noi che a Lei pensiamo un intero anno. Penso alle fatiche fatte, alle tante difficoltà incontrate, al tempo che ognuno ha sottratto ai propri impegni e ai propri cari. Per questo e per tanto altro, non posso che ringraziare i ragazzi dell’Atletica Ermes…


Giovanni Aliberti su tutti: anima, guida e punto di riferimento fisso. Giovanni vive di questa gara, questa gara vive grazie a lui! Giova’, quante telefonate, quanti piani, quante discussioni, quante paure ma mai abbiamo smarrito la retta via!


Valter Botta, mentre vedevo quello che faceva, mentre penso a ciò che ogni anno fa, non riesco a nascondere i miei occhi lucidi: instancabile lavoratore, animato da un’energia soprannaturale, sempre una soluzione a tutto, mai una volta l’ho sentito dire ‘non si può fare’ o ‘non posso farlo’; non ho parole semplicemente UNICO!


Mio cugino, Attilio Di Filippo, capace di conciliare le fatiche organizzative con un’ottima prestazione in gara (primo sianese all’arrivo). Arsenio Leo, giovane professionista e valido atleta, fedele amico negli allenamenti e nella vita. Il vice-presidente Gerardo Masi, un vero gladiatore, a lui quest’anno avevamo affidato il compito di tenere alto il nome della squadra, e come sempre non è mancato all’appuntamento con una gara d’autore! Come dimenticare il presidente Giuseppe Caiazza, in virtù della carica che riveste sopporta il fardello degli oneri e le gratificazioni degli onori del team che guida. Ed ancora, Vittorio Mazzariello, capace di farci pervenire contributi e collaborazioni da parte di tutti (ma Vittorio era animato da quel qualcosa in più che si chiamava Veronica!).


Un saluto particolare, infine, mi sento di rivolgerlo a Giuseppe Aliberti che sabato non è potuto essere tra noi, impegnato nella missione di pace in Afghanistan. So quanto teneva ad esserci e ad offrire come ogni anno il suo contributo noi gli siamo grati lo stesso, grati per fedeltà con la quale difende, insieme a tanti altri giovani italiani, ogni giorno, quella libertà di cui possiamo godere!


Di sicuro avrò mancato di menzionarne tanti, non me ne vogliano posso però dire che di questi ringraziamenti devono, in egual misura, sentirsi destinatari, quanti sanno di aver contribuito alla crescita di questa ‘creatura‘, che oramai sta diventando grande! E se questo è vero, è soprattutto grazie al popolo dei podisti, a quanti ci hanno preferito e onorato della loro presenza riuscendo ad esaltare lo spirito passionale e travolgente dei cittadini sianesi: il loro gradimento sarà la nostra felicità a loro va il più sentito GRAZIE!


 


Cala il sipario sulla XI Notturna Sianese, ma lascia ricordi che mi accompagneranno a lungo: dalla presenza di Gennaro Varrella che rinuncia ad una gara di testa per essere fedele cavaliere di Annamaria Vanacore verso la vittoria; a quella dell’amico Marco Calderone: non immagini, Marco, quanto abbia apprezzato il tuo essere con noi sabato sera nella dolorosa veste di spettatore. Peccato non avere avuto modo di parlare più a lungo Torna presto Marco, Siano aspetta il professore!!! E quel ‘cinque’ battuto ad un amico sulla linea d’arrivo mentre mi diceva ‘ho corso per te’.


E poi c’era Veronica, da lei siamo rimasti tutti incantati!


Vito Franco, al mattino seguente la gara, mi ha chiamato per complimentarsi con noi: a suo dire, solo contro la pioggia l’organizzazione nulla ha potuto. E’ vero Vito, abbiamo dovuto arrenderci a Giove Pluvio che ha voluto privarci dei chiarori della luna e del luccichio delle stelle ma in nessun modo è riuscito ad offuscare l’abbagliante luce degli occhi di Veronica! Questa luce ci farà guardare avanti, lontano, fino all’anno prossimo! ‘Adelante, Adelante

Autore: Albino Di Filippo

Share

About Author

Peluso

  • Giovanni Giordano MTR

    Bravo..Albino,come sempre!
    Ottima organizzazione come sempre nella “Notturna Sianese”,spettatori,percorso,accoglienza prima-durante e dopo gara eccellente!!
    un saluto all’amico Albino a Giovanni Aliberti e a tutti quelli che si adoperano per la grande riuscita.
    Alla prossima….!

  • Anna Senatore

    Polemiche, cattiverie, delusioni non hanno credito…..la meraviglia dello sport , e non solo, è racchiusa in questo articolo

  • elio frescani (Isaura Valle dell’Irno)

    Complimenti Albino, ci metti cuore e passione in quello che fai e le cose riescono bene. Grazie per averci regalato una bella serata di sport e amicizia. a presto

  • Raffaele De Martino Marathonclub Stabia

    Come sai, a causa di alcuni problemi, è un po di tempo che sono lontano da questo bellissimo mondo. Nonostante la mia carente condizione ho partecipato con gran piacere alla suddetta. Non potevo mancare, non me lo sarei mai perdonato. Dovevo onorare il tuo invito e sono contentissimo di averlo fatto. Tanti i ricordi portati via da Siano, i commenti, i sorrisi e gli applausi di un’intera popolazione, l’odore della prima pioggia caduta ed il sapore di quella crostata offerta al ristoro. Ma la cosa più bella, quella che non dimenticherò mai, è stato la compattezza vista nel gruppo organizzatore. Un gruppo consolidato da passione pura ed amore per lo sport! Se permetti, caro Albino (e so già che lo permetti) rettificherei quell’affermazione in “HO CORSO PER VOI”. Grazie mille ragazzi e complimenti, ve li meritate!

  • Francesco Gioviale (Isaura Valle dell’Irno)

    Beh io non vi rinnovo i complimenti perchè sono davvero troppo scontati. Vorrei invece ringraziare TUTTA Siano in generale: gli organizzatori e collaboratori di questa gara fantastica, gli atleti, i percorsi che amo e frequento ogni volta che posso e i Sianesi che si riversano sulle strade nelle serate estive in un atmosfera quasi magica.
    Non mi è mai capitato di ricevere una scaricata di pioggia così forte e di sentirmi contento ugualmente di continuare a correre.
    Viva Siano today and forever !!

  • Raffaele Apostolico Atletica Ermes

    E’ la mia seconda gara e forse presto per esprimere l’entusiasmo che ho provato garaggiando con Voi.Voglio congratularmi per l’intero team per la bella giornata dedicata alla Gara e sono commosso nel sapere che c’è tanto attaccamento per questo evento. Mi auguro che alla prossima posso esservi di aiuto. BRAVI BRAVI BRAVI

  • Lorenzo Rispoli

    E così, dopo aver apprezzato la notturna sianese finalmente compiutamente, siamo pronti per lodare la “penna” di Albino di Filippo!
    Complimenti. Anche se i tuoi studi sono scientifici non smentisci il fatto che quando è il cuore a dettare la scrittura si arriva sempre al massimo. Un dubbio: pur non essendo un fan sfegatato di De gregori ho sempre apprezzato le sue parole ma non riesco a ricordare il brano. mi documenterò.

  • ferdinando di giacomo

    Che dire Albino la notturna sianese non è solo una gara ma una festa dell’ atletica naturalmente grazie a te alla tua società ma sopratutto alla gente del paese che nonostante la pioggia sempre a incitare dal primo all’ ultimo atleta .Grazie albino alla prossima –

  • gennaro varrella

    caro ALBINO,grazie di cuore x la foto e la citazione : )))),è stato bello correre tra le vie di Siano con un grande obbiettivo,poi raggiunto..il record di ANNAMARIA,grande atleta!cmq amico mio,come diceva un grande poeta….NON TI CURAR DI LORO,MA GUARDA E……CORRIIIII : )))

  • Pasquale Canzolino polisportiva folgore

    complimenti come sempre x l’ottima organizzazione e un saluto affettuoso a Vittorio Mazzariello

  • nello asd le tartarughe

    Caro Albino veramente la tua 10 km è organizzato in modo stupendo e quest’anno per l’ennesima volta ho partecipato con grande piacere dopo uno stop di vari mesi In poche gare o visto tanto calore dalla gente

  • lello santarpia antoniana runner

    complimenti di vero cuore a te a tuo cugino a giovanni e a tutta la tua squadra per la splendida gara che avete organizzato siete stati fantastici tutti i commenti degli altri sono tutti positivi perche e stato tutto perfetto e sono venuto con molto piacere ciaoi albino anzi unica nota negativa non ho avuto il giubbino della mitica ermes cmq ti ricordo la taglia e s ciao a presto

  • Dentato Gaetano M.C.Stabia

    Bravo Albino ! una sola cosa la vostra corsa la organizzate con l’entusiasmo e la passione e queste prerogative non possono produrre delusioni…

  • Albino Di Filippo, Atl. Ermes

    In debito di alcune risposte e di tanti ringraziamenti per i commenti che in questa pagina ci avete riservato, proverò a rimediare ora seppur con un certo ritardo! Che dire le parole di Elio fanno piacere in virtù del suo essere attentissimo osservatore; a Francesco invece concederemo cittadinanza onoraria a Siano; Ferdinando, Nello, Gaetano e Lello sono sempre troppo buoni (Lello quel giubbino te lo sei guadagnato forse!!!!!); le parole e i commenti di Anna e Lorenzo fanno un gran piacere, ma con loro sono in dovere di un ringraziamento particolare innanzitutto per la gentile partecipazione e l’impareggiabile collaborazione. E poi Carissimo Raffaele se tu hai corso per noi, noi abbiamo dato il massimo per Voi! E infine quella citazione a me tanto cara: ‘non ti curar di loro, ma guarda e CORRI’ Gennà, noi abbiamo corso eccome se abbiamo corso!!!
    P.S. le note musicali x Lorenzo: Il titolo dell’articolo l’ho rubato alla canzone della Nannini; De Gregori mi piace un sacco: ‘Chi ruba nei supermercati’ e ‘Adelante, Adelante’ sono due brani che mi piacciono molto trovati? ricordati?A tutti un arrivederci all’anno prossimo!!!

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>