Cronaca — 31 luglio 2008

La violenta bufera di vento è riuscita a rovinare il bellissimo allestimento preparato dagli organizzatori della Notturna di Condove, ma non a impedirne la disputa e, in conclusione, anche il pubblico si è trovato, come al solito, numeroso ad applaudire i campioni che, una volta all’anno, si danno appuntamento in Valsusa. ‘Che peccato, avevamo lavorato tantissimo, il campo era una bomboniera, poi questo ventaccio ha reso vano il lavoro dei volontari, spaccando transenne e gazebo; l’essere riusciti a mantenere un aspetto degno va a merito di chi si è prodigato e, ancora una volta, dobbiamo ringraziare tutti per l’impegno’.


Si comincia con le gare giovanili, davvero con numeri ristretti, salvate solamente dalla trentina di magrebini dell’ultima generazione che appartengono al fresco Club Ajal. Poi i partecipanti ai Centri estivi regalano grossi momenti di simpatia lanciandosi a capofitto nel campo.


Siamo alle 21 e tocca alla gara femminile. Parte molto forte Melissa Peretti, la canavesana della Co.Ver, novità dell’anno; per i primi due giri è lei a menare la danza ‘Era l’unico modo per sperare di vincere, solo andando a tutta, cercando di staccare la Berlanda sul ritmo, avrei potuto farcela’. Invece nell’ultima tornata è l’elegante poliziotta trentina a prendere l’iniziativa e, già in discesa, ma soprattutto nel tratto in piano, la sua ampia falcata crea il varco che la porta a trionfare nel campo a conclusione delle due miglia (3.218 m) della loro gara.


‘Per me è una distanza già lunga, ho faticato a tenere il ritmo di Melissa, ho proprio dovuto stringere i denti per non lasciarla andar via; ce l’ho fatta e nell’ultimo giro ho potuto prendere il margine che mi ha tranquillizzata. Conosco gli organizzatori per avere sempre corso al Miglio, ma era la prima volta che venivo qui e mi è piaciuto molto il tutto: bel pubblico, bel percorso. Anche i miei cugini di Torino sono venuti a vedermi, un po’ di tifo in più.’


Bel finale della romana Gegia Gualtieri per il terzo scalino del podio che nell’ultimo giro spinge sull’accelleratore e s’avvicina tantissimo alla Peretti, portandosi dietro il giovane talento azzurro Valeria Roffino (pluriprimatista e finalista ai Mondiali junior) e la siepista torinese Gloria Barale cha va a fare lo stesso piazzamento della settimana precedente agli Italiani.


Partenza a razzo per gli uomini, loro devono coprire 7 giri per circa 7.300 metri. In testa il keniano Philemon Serem che si porta appresso l’amico Zakayo Kipsang Biwott e l’italiano, per matrimonio, Mostafa Errebah. Appena dietro il campione italiano di mezza maratona, Federico Simionato, guida la truppa degli inseguitori.


Errebah rimane attaccato coi denti ed aumenta il divario con gli altri, fra i quali si mette in luce il siciliano Luigi La Bella che va a staccare Simionato sul quale intanto è rinvenuto Oualid Abdelkader, ora sardo ma, in effetti, l’unico valsusino, dato che proprio quì ha iniziato l’attività alcuni anni or sono.


Nel quinto giro i keniani cominciano a staccare Errebah; è sempre Serem a tirare, l’ha fatto dal primo metro: Biwott lo francobolla. Nel gruppo, ormai ridotto, che insegue, arriva l’esperto ligure Valerio Brignone che a Condove per due volte ha conquistato la piazza d’onore.


L’ultima tornata è uno studio dei corridori degli altipiani che si giocano in volata il successo non riuscendo nessuno dei due a prendere un margine decisivo; nel giro di campo conclusivo è Biwott ad attaccare e avere la meglio allo sprint sul compagno ‘A Condove sono venuto parecchie volte – ‘Zak’ si esprime bene in italiano – e dopo diversi piazzamenti ci tenevo a vincere. Finalmente ci sono riuscito. Stavamo correndo forte ma non ci siamo resi conto d’essere vicino al record, altrimenti l’avremmo fatto’. In effetti, un solo secondo li ha divisi dal tempo fatto segnare lo scorso anno dal più forte fra gli azzurri, il pisano Daniele Meucci: 21’42’ contro 21’43’.


Errebah arriva terzo, come nel 2007, controllando il ritorno di La Bella ‘Li avevo battuti poco tempo fa in un bel 10.000; stasera hanno fatto giustamente il gioco di squadra per staccarmi’. Dietro Brignone, vero ‘cagnaccio’, batte in volata un Abdelkader molto contento: ‘Sono tornato in valle solo per questa gara cui sono affezionato e che mi ha fatto conoscere l’atletica. Ora che sono italiano riesco a correre con più serenità e poi avevo parecchi amici a tifare per me’.


E’ quindi la volta del campione italiano, l’aviere Simionato, anche lui presenza costante in gara, mentre il carabiniere calabrese Maurizio Leone è solo undicesimo ‘Per me era il rientro dopo qualche mese a causa di problemi fisici. Ho faticato tanto, ma è giusto così. Sono ancora indietro, avrei dovuto esordire solo a metà agosto, ma non potevo non accettare l’invito degli amici organizzatori’.


Va così in cantiere un’edizione sofferta, ma sempre altamente spettacolare, che ha dovuto fare a meno dell’atteso Matviychuck, rimasto bloccato in Ucraina in attesa del visto delle autorità cinesi; dopo questa gara sarebbe partito alla volta di Pechino, così si troverà a correre la maratona olimpica senza un test su ritmi veloci.


 


 


 


 


Notturna di Condove 2008 – Femminile


(2 miglia – 3.218 metri) 3 giri del percorso


 


  1  Eleonora Berlanda                          Fiamme Oro Padova            10’43’95


  2  Melissa Peretti                              Co.Ver. Mapei                   10’53’45


  3  Gegia Gualtieri                              Esercito                           10’53’85


  4  Valeria Roffino                             Runner Team 99                 10’55’85


  5  Giorgia Barale                              CUS Torino                       10’56’88


  6  Elisa Stefani                                 Runner Team 99                 11’01’86


  7  Samia Soltane                               Calvesi Aosta                    11’05’87


  8  Marzena Michalska                        Fiamme Oro Padova            11’14’41


  9  Ana Capustin (ROM)                      CUS Torino                       11’19’45


10  Viviana Rudasso                            Città di Genova                  11’20’77


11  Giustina Menna                             Atletica Gran Sasso             11’22’50


12  Nicol Cavallera                             CUS Torino                       11’23’54


13  Monica Cibin                                ATP Torino                       11’54’95


14  Maria Laura Fornelli                       ATP Torino                       11’59’94


15  Luigina De Finis                            ATP Torino                       12’41’10


16  Sara Brogiato (J)                            CUS Torino                       13’16’57


17  Daniela Negro                               CUS Torino                       13’29’45


 


 


Notturna di Condove 2008 – Maschile


(7.290 metri) 7 giri del percorso


 


  1  Zakayo Kipsang Biwott (KEN)           Atletica Saluzzo                 21’43’33


  2  Philemon Serem (KEN)                   Atletica Saluzzo                 21’44’02


  3  Mostafa Errebah                            Sport Club Catania               22’01’545


  4  Luigi La Bella                               Esercito                           22’06’73


  5  Valerio Brignone                            Atletica Saluzzo                 22’18’54


  6  Oualid Abdelkader                          Civitas Olbia                     22’20’91


  7  Federico Simionato                         Aeronautica Militare            22’33’33


  8  Vincenzo Scuro                             Orecchiella Garfagnana        22’43’30


  9  Armando Sanna                             Co.Ver. Mapei                   22’47’49


10  Alessio Picco                                Team 2000 Torino               23’04’92


11  Maurizio Leone                             Carabinieri Bologna             23’13’79


12  Gianni Furci                                 Aeronautica Militare            23’17’12


13  Alessandro Guerrini                        Esercito                           23’26’82


14  Stefano Guidotti                             CUS Torino                       23’27’48


15  Mario Prandi                                 ATP Torino                       23’36’71


16  Diego Marson                               CUS Torino                       23’45’28


17  Bruno Santachiara                          Runner Team 99                 23’51’15


18  Said En Naour (MAR)                     CUS Torino                       24’09’55


19  Paolo Gioda                                  CUS Torino                       24’23’71


20  Mohammed Moussissa                     Borgaretto                         25’00’34


21       Andrea Scoleri (J)      CUS Torino25’09’30


           

Autore: Andrea Pellissier

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>