Cronaca — 31 gennaio 2011

La  13^ maratona partenopea , ovvero la Neapolis Marathon è stata vinta dalla atleta magrebino  Abdelkrim Kabbouri che ha preceduto di 49”  Hicham El Barrouki, suo connazionale .Terzo e primo degli italiani a tagliare  il  traguardo in Piazza del Plebiscito, Massino Lisitano in 2.26’10”Una nota lieta è stata per il 5 posto del campano Gianluca Piermatteo che ha chiuso la sua fatica in 2.39’44”.
Tra le donne  pronostico rispettato con la vittoria di  Monica Carlin  in 2.53’24”, seconda  e terza sono giunte Faustina Bianco in 2.56.12) e Monica Casiraghi  con 3.03.29.
L’intera giornata   è stata condizionata dalla pioggia,   e dalla   insolita  partenza alle ore 08.00 per la concidenza della partita di calcio a Napoli . Del nuovo percorso molto apprezzato quello  all’interno della Mostra d’Oltremare,(zona stadio San Paolo ) dove si è  corso per  tre chilometri.
Ad animare la kermesse  podistica  si è disputata  la prima edizione della maratona a staffetta, prova a squadre  composto  da tre podisti per completare i 42,195 km. A vincere è stato il team della Canottieri Napoli Triathlon  che  ha completato i 42,195 km in 2.28.51, precedendo la squadra dell’Atletica Dugenta e quella dell’Atletica Marano in  2.39.20.


 

Autore: Rosario Bernardini

Share

About Author

Peluso

  • silvio scotto pagliara -correre

    una bella prestazione di Mena febbraio , del team stufe di nerone.La sua posizione (settima)in classifica non è quella che realmente vale la mamma di monteruscello !
    Il suo crono finale di 3h13’55” è cmq da apprezzare ,ma la vera gara ,ed era bello vedere , gli amici del team del lago d’averno , correre gli ultimi 200 metri con lei ai lati transennati dell’arrivo , il papà ,anche lui , bravo podistica che ha scelto di partecipare alla staffetta , la pilotava e la seguiva , lungo il tratto finale dell’arrivo e si vedeva nei suoi occhi …..che voleva correre con lei , ma non poteva …..era il papà -allenatore e poi …era emozianato per la ennesima prestazione , e questa volta sulla 42 km per il grande amore che hanno questi Febbraio per le corse podistiche.
    Cè stata festa a Monteuscello , con i piccoli e il nonno carlo a raccontare la bella corsa della sua piccola e mamma volante di monteruscello .
    Questa è una bella storia di un team familiare che ha trovato nelle corse un bel stare e vivere con lo sport .
    alla prossima ..e ad maiora !
    mamma e figlia …….. Mena !

  • SALVIO CAVALLINI ANMI BACOLI

    UN RINGRAZIAMENTO A TUTTI QUELLI CHE MI CONOSCONO ED IN PARTICOLARE GLI AMICI DEL COLLANA CHE GRAZIE AI LORO CONSIGLI MI HANNO PERMESSO DI “FARE IL PERSONALE” 32505 VOLTE GRAZIE

  • gianni il bersagliere “Le piume nere”

    Si scende in campo con nomi famosi per guinness dei primati e trattasi di Angela Gargano per 100 maratone in un anno e precisamente nel 2002 da allora imbattibile e Marinella Satta per maratona palleggiando. Entrambe socie onorarie di “Le piume nere” ed ospiti dell’organizzazione su mia richiesta. Una partecipazione che si colloca al primo posto sommando le 8 maratone con le 18 squadre di staffetta. Aumentano gli stranieri grazie al gruppo della NATO organizzato da “Le piume nere” rappresentando la Francia, la Germania, l’Italia, la Polonia, la Spagna, l’Olanda, l’Ungheria e gli Stati Uniti. Una squadra composta da Generali. Un vero successo che appaga il faticoso reclutamento dei partecipanti. Una squadra di maratoneti competitivi che vede Michele Disabato e Kathy Thomas sotto le 3h 28m e due francesi Valerie Lacarriere e Vincent Arne sotto le 3h 50m.

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>