Maratone e altro slide — 25 giugno 2014

firenzeNasce il circuito delle “Maratone delle città d’arte”. Con la firma del protocollo d’intesa, avvenuta oggi a Roma presso la sede della FIDAL, le quattro principali corse sui 42 chilometri e 195 metri che si svolgono nel nostro Paese (Firenze, Roma, Torino e Venezia, in rigoroso ordine alfabetico) saranno legate in circuito, fondamentalmente al fine di promuovere, in Italia e all’estero, la pratica della corsa su strada ed i territori che le ospitano. A siglare il documento, insieme al Presidente federale Alfio Giomi ed al Segretario generale Fabio Pagliara, i presidenti delle Maratone Giancarlo Romiti (Firenze), Enrico Castrucci (Roma), Luigi Chiabrera (Torino), e Piero Rosa Salva (Venezia). Nel documento di convenzione, vengono definiti i principali obiettivi dell’iniziativa:
1) la realizzazione di un format unico che coniughi l’attenzione per la performance agonistica all’esaltazione di pratiche tendenti ai più corretti stili di vita; sia sotto il profilo sportivo, sia sociale, sia salutistico; imperniando il tutto su giornate che puntino alla valorizzazione turistica del territorio interessato, all’aggregazione sui social network ed al racconto di storie emblematiche;
2) la promozione nazionale ed internazionale delle manifestazioni parte del circuito, al fine di incrementare la partecipazione dall’Italia e dall’estero in affiancamento coordinato con le attività delle singole maratone in base ad un programma preventivo su base annuale;
3) l’estensione della proposta ad un target non compreso oggi nella pratica quotidiana, puntando alla sua effettiva inclusione tramite un percorso di avvio all’attività agonistica anche tramite gli eventi di 10 km e Mezze Maratone del circuito, con l’enfatizzazione dell’obiettivo etico,  dei partecipanti alle gare di fondo agonistico, a raggiungere la distanza olimpica di maratona.
“Sono felice dell’avvio di questo progetto – il commento del presidente federale, Alfio Giomiche rientra nel più ampio disegno strategico di promozione e riordino della corsa su strada italiana, al quale concorreranno altre iniziative importanti, a cominciare dalla Runcard, il cui lancio è previsto per l’autunno. L’obiettivo primario è molto chiaro: far crescere, da ogni punto di vista, le principali manifestazioni italiane, e di riflesso, promuovere la diffusione dell’atletica sul nostro territorio”.

ufficio stampa fidal

 

Share

About Author

Peluso

  • Antonio

    Napoli non pervenuta. Che tristezza.

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>