TuttoCampania — 14 ottobre 2009

Sport ed importanti tematiche sociali si fondono nella prima edizione della ‘Maratona contro l’Omofobia’, patrocinata dal Comune di Napoli, dalla Regione Campania ed organizzata dalla Uisp Napoli in collaborazione con Arcigay Napoli e la Municipalità 5 Vomero – Arenella. Nella sede di quest’ultima l’evento è stato presentato alla presenza di diversi consiglieri oltre che dei rappresentanti istituzionali di cui proponiamo gli interventi.


In seguito agli ultimi tristi episodi di cronaca che hanno colpito i cittadini omosessuali partenopei ed aver ascoltato le parole del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, sulla grave questione Misoginia, Xenofobia ed Omofobia, s’è deciso d’organizzare, per domenica 18 ottobre, un’iniziativa che coinvolga tutta la popolazione locale e non solo contro quest’ultimo tipo di sopruso fisico e morale. Una gara podistica non competitiva accompagnata da una serie di giochi per ragazzi ed intrattenimento musicale. ‘La nostra Municipalità – ricorda il presidente Mario Coppetoè sempre stata attenta verso tutte le esigenze dei cittadini, soprattutto su tematiche d’innovazione sociale’ ed è per questo che – prosegue il vice presidente ed assessore allo sport Giuseppe Crosioc’è stata la comune volontà di creare un percorso simbolico che dal Cardarelli, luogo di sofferenza per le vittime d’omofobia, attraversa tutta la Municipalità unendo idealmente tutti i cittadini, arrivi allo Stadio Collana, luogo di benessere, ed a Piazza Quattro Giornate, simbolo della lotta all’oppressione nazifascista’. Dopo aver ringraziato tutte le associazioni che contribuiscono all’organizzazione di questa manifestazione, il vicepresidente dell’Arcigay di Napoli Nicola Stanzione spiega che ‘con questo progetto si può creare un nuovo tassello educativo, sociale e culturale per rendere davvero tutti i cittadini uguali, qualunque sia il loro orientamento sessuale o la loro identità di genere’. Il curatore della kermesse, Manlio Converti ha sottolineato che ‘in Italia il problema è gravissimo dato che siamo l’unico paese in cui è stata approvata una legge paradossale che autorizza a maltrattare gli omossessuali a mezzo stampa’. Per tanto ha invitato ‘tutte le realtà sociali e sportive della città a partecipare numerosi’ ed ha ricordato che ‘l’evento avrà tre momenti importanti: sportivo ludico e simbolico, inoltre, domenica mattina sosterrà l’iniziativa nazionale Stand Up’. Si tratta della più grande mobilitazione mondiale contro la povertà ed i cambiamenti climatici. Chiunque la può organizzare nella propria scuola, ufficio, parrocchia, campo sportivo, cinema, ecc registrandosi al sito http://www.campagnadelmillennio.it/. Un’iniziativa, indetta per i giorni 16 17- 18 ottobre, cui la Uisp Campania ha aderito ‘perché crede che la povertà estrema possa essere eliminata con l’impegno di tutti, governi e cittadini. In queste tre giornate la Uisp intende anche promuovere la pratica dello sport’. Di qui l’appello del presidente regionale Antonio Mastroianni ‘a tutti i podisti, agli sportivi ad intervenire perché questi temi devono essere all’attenzione di tutti gli uomini di buona volontà di qualunque settore della società. Ci auguriamo che tutti i cittadini del Vomero e non solo colgano quest’opportunità per testimoniare che questo clima sociale non ci piace. Lottare contro i pregiudizi è un altro modo per lottare contro la distruzione del nostro pianeta’.


 


PERCORSO. Scattati alle ore 9.30 dal piazzale A. Cardarelli, i podisti proseguiranno, poi, per via Domenico Fontana, via Luca Giordano, piazza Quattro giornate dove, dopo, un giro la corsa terminerà nello Stadio Collana.


 

Autore: Ufficio stampa Uisp Campania

Share

About Author

Peluso

  • Benedetto Scarpellino, RuNaples

    In bocca al lupo agli organizzatori per questa significativa manifestazione. Purtroppo non potrò dare una mano in quanto impegnato in una irrinunciabile cerimonia familiare.
    Complimenti ai responsabili della Municipalità, che continuano a dimostrare sensibilità e impegno per le manifestazioni di valore sociale, culturale e sportivo al Vomero e all’Arenella.

  • donato curtotti_Amatore Vesuvio

    E’ un’ottima iniziativa. Sensibilizzare anche il nostro mondo su quanto sta accadendo qui in Italia è una cosa sicuramente apprezzabile. Complimenti agli organizzatori.

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>