Anteprima slide — 18 gennaio 2018

Quasi duemila le iscrizioni nella somma dei tre eventi competitivi nell’ambito della Montefortiana 2018 in programma domenica prossima 21 gennaio, il tutto organizzato dal GDS Valdapone De Megni. Proprio due delle tre prove competitive Ecomaratona ed Ecorun, saranno le prime a prendere il via domenica mattina (ore 8,00) anticipando di trenta minuti l’inizio della partenza libera del Trofeo S.Antonio dei forse quindicimila, quest’ultimo avrà una sosta per consentire la partenza della terza prova competitiva la Maratonina Falcomneri. Eventi Montefortiani che avranno un anteprima già nella giornata di venerdì 19 con un convegno, per poi proseguire sabato mattina con i quasi 2200 bambini delle scuole della provincia veronese che prenderanno parte alla camminata non competitiva per il Sorriso dei Bimbi, poi nel pomeriggio sempre del sabato, la “Passi nel Tempo” di km 10. Il clou la domenica mattina quando alle ore 8,00 verrà dato il via unitamente alle prime due delle tre prove competitive: la Ecomaratona di km 44 e la Ecorun Collis di km 26, i dati in nostro possesso risalgono con ancora iscrizioni da inserire e le cifre delle tre competitive danno la Ecomaratona con 570 iscritti, la Ecorun con 460 e la Maratonina Falconeri con 795 in pratica il conto definitivo potrebbe superare le duemila adesioni. Rispetto al precedente comunicato vi sono conferme, novità, un cambio e qualche assenza. Al momento la Ecomaratona Clivus conferma la presenza dei due vincitori della scorsa edizione Simone Wegher e Silvia Rampazzo, con loro Luca Carrara terzo la scorsa edizione, assente invece Luca Miori per infortunio, tra le donne anche Silvia Serafini (2^ nel 2017) e Federica Schio (4^ nel 2017). Nella Ecorun Collis non ci sono al momento i due vincitori della scorsa edizione (Bonati e la Maule) mentre sono confermati Daniele Rigon (3° nel 2017) e Tiziana Scorzato (2^ nel 2017). Ma le novità maggiori arrivano dalla Maratonina Falconeri con il cambio per vari motivi tra il preannunciato Pontien Manirafasha (Ruanda) con il connazionale Primien Ntawuyirushintege atleta dal cognome inpronunciabile ma di buon valore domenica scorsa ha vinto la Half Terni Marathon e vanta un perosnale di 1.04’12” a Jesolo lo scorso maggio e vincitore della mezza Roma Run del giugno scorso, ha vestito anche la maglia della sua nazionale ai Mondiali di Cross del 2015 a Guiyang (Cina) classificandosi 30° assoluto. Sempre in campo maschile confermata la presenza dell’ex azzurro Giovanni Gualdi terzo lo scorso anno e del keniano Erastus Kipkorir Chirchir vincitore della Falconeri nel 2016, poi al lotto dei possibili protagonisti si aggiunge il trentino Massimo Leonardi con un personale datato di 1.04’07” e quello più recente di 1.09’05” a Verona 2017. In campo femminile confermate le presenze di Clementine Mukandanga (Rwa), di Anna Zilio, Giulia Bellini, alle quali si aggiungono: Tiziana Scorzato, Odilla Lorenzoni, Anna Maino e per la nona volta a Monteforte nella maratonina la veneta Giovanna Ricotta la quale vanta tre successi e cinque secondi posti, ma in questa edizione poche velleità di promeggiare avendo ripreso solo da un mese dopo una sosta di quasi sei mesi per infortunio, ma è pur sempre la grande protagonista della prima maratonina DEM poi Falconeri e sarà al via con il pettorale numero 9 quante le sue presenze a

Monteforte d’Alpone.

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>