Anteprima slide — 12 agosto 2017

Dopo il doppio Mondiale di Premana, dove gli azzurri hanno fatto incetta di medaglie, la corsa in montagna torna protagonista con due giornate di EOLO FIDAL Mountain and Trail Grand Prix a Malonno (Brescia), in Val Camonica. Sabato 12 agosto la terza edizione del PizTriVertikal aprirà il weekend con i suoi 1000 metri di dislivello positivo che probabilmente saranno una tappa cruciale della EOLO FIDAL Vertical Cup 2017. Le prime due prove, Valtellina Vertical Tube Race e Vertical Nasego, hanno portato al comando delle classifiche rispettivamente Valentina Belotti e Hannes Perkmann.

VERTICAL – Quest’anno l’iridato delle lunghe distanze Petro Mamu, vincitore nel 2015 e nel 2016, non sarà al via e quindi per Francesco Puppi (Atl. Valle Brembana), il più grande sfidante dell’eritreo al Giir di Mont, sono quasi naturali i galloni di favorito. Intanto è atteso anche Bernard Dematteis (Corrintime), capitano della Nazionale italiana, giunto due volte terzo al PizTri. Esordio a Malonno per Hannes Perkmann (Sportler): l’altoatesino è un “verticalista” cosi come lo è Davide Magnini (Ras Courmayeur). Di grande spessore il resto della start list: tra gli altri il capitano del team locale Emanuele Manzi (Us Malonno), Martin Dematteis (Corrintime), meno specialista di Bernard dei vertical e in fase di preparazione per il tentativo di record di scalata al Monviso, Henry Hofer (Sport Club Sarntal), Marco Moletto (Applerun Team) e Antonio Toninelli (La Recastello). Il record è il 34:21 con cui Petro Mamu ha battuto di soli cinque secondi Puppi un anno fa.

Tra le donne, attenzione in primis a Samantha Galassi (La Recastello), seconda dietro alla Belotti nella classifica di Vertical Cup EOLO: con l’assenza forzata della camuna, tocca a lei vestire i panni del faro nazionale per la specialità. La lista delle pretendenti è comunque di altissima qualità: la grande favorita Camilla Magliano (Podistica Torino) dopo l’exploit del Vertical e del Trofeo Nasego ad aprile (doppio secondo posto) ha di recente vinto alla K3000 in Val di Susa, poi Alice Gaggi (La Recastello) e Sara Bottarelli (Free Zone) che hanno vinto gli ultimi due Fletta Trail, non sono verticaliste ma comunque atlete con cui si dovranno fare i conti. Da segnare sul taccuino anche la rumena Denisa Dragomir, terza nel 2015 al PizTriVertikal come anche domenica scorsa al Giir di Mont, la capitana azzurra delle lunghe distanze Antonella Confortola (Marathon Club Imperia), Angela Serena (Atl. Lumezzane) al momento terza nel ranking EOLO, Elisa Compagnoni e Alessandra Valgoi (Atl. Alta Valtellina), Arianna Oregioni (Gp Santi Nuova Olonio) e la britannica Kirsty Hall. Da battere il 40:34 realizzato da Valentina Belotti.

FLETTA TRAIL – Domenica 13 agosto ci sarà spazio per una classica come il Fletta Trail, valida per la Mountain Classic Cup. Si presenteranno sulla linea di partenza le due ultime vincitrici Alice Gaggi (La Recastello) e Sara Bottarelli (Free Zone), con quest’ultima detentrice del primato della gara con 1h41:09. Alice arriva a Malonno da campionessa in carica lunghe distanze grazie alla vittoria ad aprile nel Trofeo Nasego, la gara di Sara per eccellenza, cui però la bresciana ha dovuto rinunciare per infortunio: la sfida tra le due amiche è servita. Le “guastafeste” possono essere però parecchie: Camilla Magliano (Podistica Torino), il bronzo mondiale delle lunghe distanze Denisa Dragomir, passando anche per Samantha Galassi (La Recastello) ed Elisa Compagnoni (Atletica Alta Valtellina) determinate a raccogliere punti importanti per la classifica generale del Grand Prix e per la giovane britannica Heidi Davies.

Attesi primi attori al maschile sono i gemelli Martin Dematteis e Bernard Dematteis (Corrintime), già in trionfo più volte a Malonno (per Bernard doppietta al Fletta Trail 2014-2015): contro di loro il campione d’Europa in carica e migliore degli azzurri nel Mondiale su distanze classiche Xavier Chevrier (Atletica Valli Bergamasche Leffe) e il campione d’Italia in carica lunghe distanze Cesare Maestri (Atletica Valli Bergamasche Leffe). Al via dunque l’intero quartetto in gara a Premana, ma non è finita: dopo il PizTriVertikal atteso di nuovo al via Francesco Puppi (Atletica Valle Brembana). Presenti e pronti a dare battaglia pure Luca Cagnati (Atletica Valli Bergamasche Leffe), il padrone di casa Emanuele Manzi (Us Malonno) due volte vincitore della manifestazione e il giovane Marco Filosi (Valchiese).

ufficio stampa fidal

 

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>