Atletica News slide — 26 agosto 2015

Ci voleva coraggio, e certo Libania Grenot non è stata avara, in questo senso. L’azzurra ha dato fondo alle proprie energie, correndo una buona semifinale dei 400 metri, terminata al terzo posto in 51.14. Troppo poco però per sperare nella finale, il traguardo dell’azzurra nella manifestazione. La campionessa d’Europa è eliminata, perché nelle due successive semifinali si corre forte (come ovvio in un Mondiale, del resto), a tal punto che l’ultimo tempo di ripescaggio è il 50.50 della statunitense Francis, crono di valore assoluto. Una gara da non disprezzare, comunque, quella della Grenot. Avvio deciso e subito, praticamente all’ingresso nel primo rettilineo, aggancio della francese Flora Guei. L’azzurra non ha esitazioni nella seconda curva, al contrario di quanto avvenuto nella batteria. La corre come sa fare, con decisione, ed esce sul rettilineo non lontano dalla giamaicana Day, mentre la bahamense Miller, purtroppo, appare già lontana. C’è luce tra la maglia azzurra e quella gialloneroverde, ma il gap non può chiudersi; così come la rimonta della Guei, che pur rosicchiando centimetri, non riesce a colmare il divario. Miller fa 50.12, Day è seconda in 50.82, Libania Grenot è terza in 51.14. Bisogna sperare nel ripescaggio con i tempi, ma il sogno dura poco, perché la seconda semifinale è velocissima (vince la britannica Ohuruogu in 50.16, con le altre a ridosso: la francese Gayot, quinta, sigla il personale con 50.97). L’azzurra è quattordicesima, numero che comincia a risuoonare con una certa (sinistra) regolarità in casa Italia. La più veloce delle ammesse alla finale, come da copione, è Allyson Felix, da anni gambe e volto dello sprint stars and stripes, qui capace di un sontuoso 49.89, ottenuto per giunta senza apparente impegno nella parte finale.

“Pensavo di essere scesa sotto i 51 secondi – racconta con gli occhi bassi la Grenot – ho corso una bella seconda curva e sul rettilineo ho tenuto. E invece anche stavolta devo dire niente finale. E’ una delusione grande grande. Un anno di sacrificio senza riuscire a raggiungere l’obiettivo. Penso di valere un crono migliore, ma non l’ho dimostrato nell’occasione che più contava. E’ massacrante. Correre in un’altra semifinale avrebbe cambiato poco le cose, le altre sono andate fortissimo”.

DUE AZZURRE IN GARA NELLA QUINTA GIORNATA – Giovedì 26 agosto la prima atleta italiana a giocarsi la qualificazione (72,50 la misura che dà l’accesso diretto alla finale a 12) al Bird’s Nest di Pechino sarà la martellista Silvia Salis (ore 4:55 in Italia). Alle 13:29 Gloria Hooper andrà, invece, sui blocchi di partenza dei 200 metri: terza batteria e settima corsia per la velocista che avrà come avversarie la nigeriana Okagbare e la statunitense Tarmoh. Per superare il turno serve arrivare tra le prime tre o sperare in uno dei tre tempi di recupero.

Mercoledì 26 agosto/Wednesday 26 August

09:30 03:30        D/W Martello/HT             Qualificazione Gruppo A
09:35 03:35        U/M 5000                       Batterie/Heats
10:00 04:00        U/M Triplo/TJ                  Qualificazione
10:25 04:25        D/W 800                        Batterie/Heats
10:55 04:55        D/W Martello/HT             Qualificazione Gruppo B                SALIS
11:20 05:20        U/M 110m Hs                 Batterie/Heats

19:00 13:00       D/W Asta/PV                 Finale/Final
19:05 13:05       U/M Giavellotto/JT        Finale/Final
19:15 13:15        D/W 200m                        Batterie/Heats                    HOOPER
20:10 14:10       D/W 400m Hs                Finale/Final
20:30 14:30         U/M 200m                        Semifinale/SF
21:00 15:00       D/W 3000m St.              Finale/Final
21:25 15:25       U/M      400m                 Finale/Final

RISULTATI/Results – FOTO/Photos

Ufficio Stampa FIDAL.
Federazione Italiana di Atletica Leggera

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>