TuttoCampania — 20 gennaio 2009

Mistero Napolitano ( spettacolo teatrale R. De Simone 1977) o Mistero Abatese (Gara Podistica 2009), questo è l’Amletico dubbio questo è il dilemma per giunta . cornuto  (di difficile soluzione), nato da una domanda fatta al sottoscritto da uno spettatore-conoscente invitato ala corsa di S.A. Abate.


A parte i doverosi complimenti   all’organizzazione e i complimenti per d il commento alla gara al  grande Speaker-Coach  Marco Cascone, vengo al quesito postomi: ‘ come mai atleti che sembravano morti durante il 1° giro dei due giri, transitati i primi 50 durante il 2° giro hanno ripreso a correre più forti e gagliardi che pria !?!?!?


Mistero Mistero .EUREKA .come la più classica delle lampadine di pitagorica memoria si è accesa una mezza risposta, ma ..cosa succede ..provò vergogna a riferirla all’amico-spettatore a cui tante volte ho parlato della lealtà dei podisti e a voi amici del mondo della corsa .cosa fare!?


EUREKA .. seconda lampadina, chiederò aiuto a Babbo Natale: ‘vuoi vedere che è ancora impegnato nella distribuzione dei doni e può aiutarmi?’, gli chiederà due cose:


1)      Tanti Chip da distribuire a tutti gli atleti in tutte le gare;


2)      Tanti cesti regalo da distribuire a chi percorre un solo giro nelle gare in cui ne sono previsti due, così magari evitano di partecipare alle stesse, rendendo l’aria più pulita e le giornate post-gare prive di dilemmi . cornuti.


P.S. Complimenti all’organizzazione per il pacco gara . io il mio lo porterò sempre in macchina con me nelle prossime gare, (caso mai trattasi di gare a percorso unico andrò ad asciugare le lacrime e a rinfrancare qualche atleta (Sic!) deluso dalla scelta del percorso.


Mistero Napolitano Mistero Abatese in fondo era solo un Mistero Buffo, un Mistero Piccolo, proprio come chi lo ha generato.


Un augurio di buon anno a tutti gli amici della corsa, grazie  a PODISTIDOC ..e che Dio benedica TUTTI


   


 

Autore: Carmine Passaro

Share

About Author

Peluso

  • ARRICHIELLO GIOVANNI ISS NOLA

    CARO CARMINE NON STAI RIVELANDO NIENTE DI NUOVO,INFATTI CERCO SEMPRE DI EVITARE GARE CON 2 GIRI, NON A CASO MI E CAPITATO DI VEDERE PERSONE CHE CHIDONO UNA 10 IN 55 MT E POI TE LI RITROVI CON TEMPI DA RUNNER,NON TE LA PRENDERE SE PROPRIO CI TIENI EVITA QUESTO TIPO DI GARA CIAO…….

  • ” Antonio Cardillo ” Road Runners Maddaloni”

    “A prescindere dai dubbi “Amletici condivisibili”, che sono venuti all’amico Carmine,penso che non si risolve il problema,evitando di correre una “Maratonina ” con il doppio giro, anzi cosi’ si fa’ il gioco dei “Furbetti Domenicali”.Credo invece, che la cosa migliore sia quella di denunciare volta per volta,agli organi competenti(compreso Podisti Doc),tutte le anomalie che si riscontrano su di una gara.Anch’io mi auguro che il nuovo Presidente della Fidal,si faccia carico di queste lamentele ,e che apporti delle severe regole per un corretto svolgimento delle gare. Una buona idea sarebbe quella di convocare periodicamente i Presidenti di Societa’, (cosa gia’inserita nel Programma del Presidente eletto)i Giudici Gara, ed assieme alle denunce quotidiane degli atleti,costruire una macchina quasi……perfetta. E siccome ci sono molte Societa’ che fanno dei sacrifici enormi, sia in termini organizzativi ,che economici, non mi sembra giusto che queste debbano essere “Derubate” nel vero senso della parola,di una piccola soddisfazioneDomenicale, come un piazzamento migliore, o, un regalo messo in palio dall’organizzazione di turno,da gente che non ama ne il Podismo e ne lo sport in generale.

  • Leone Nicola asd podistica Valle

    Cari colleghi, scusate l’ignoranza, se succede quello da voi descritto ( spero tanto di no ) non e’ colpa anche dell’organizzazione e delle giurie? Non e’ loro compito tutelare i runners onesti? Cordiali saluti.

  • carlo boccia Pozzuoli marathon

    Sinceramente io le classifiche le controllo sempre e a leggere quella di sant’Antonio di domenica non trovo nessuna anomalia , quelli che trovo davanti a me ,sono gli stessi di ogni gara, non conosco tutti i 141 arrivati prima di me, ma una buona parte direi che li sò come atleti più veloci di me.
    Comunque avere dei dubbi è sempre lecito, ma io sono fiducioso nella correttezza di tutti noi. A che serve poi fare i furbi?

  • Pasquale Borrelli Antoniana Runners

    per quanto mi riguarda, sono d’accordp con Carlo, preferirei abbandonare la gara se non riesco ad essere più veloce, o magari cedere al recupero, ma assolutamente evitare di fare il furbo. Anche nella corsa amatoriale bisogna conoscere ed accettare i propri limiti, tanto le smetite arrivano alla gara successiva, La classifica è corretta, i 20′ secondi in + possono essere accettati. Un saluto

  • pasquale soprano

    diciamola tutta questi nn sono atleti e nn sono neanche furbi……..xche i furbi pensano ad altro questi e dico questi per il sottoscritto sono solo dei poveri sciacalli si avete letto bene. IL VERO ATLETA NN LE PENSA PROPIO CERTE SCHIFEZZE MA AHIME PURTROPPO ESISTONO QUINDI CHE COLPA DARE AGLI ORGANIZZATORI P. S. X I SCIACALLI MI VERREBBE DA DIRE IP IP URRA. MA QUESTA E UN ALTRA STORIA

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>